A3-M: Prata più cinico, Parella sconfitto

Un Vivibanca Parella Torino poco cinico nei momenti clou, cede 3-0 in casa contro Tinet Gori Wines Prata

Un Vivibanca Parella Torino poco cinico nei momenti clou, cede 3-0 in casa contro Tinet Gori Wines Prata sotto gli occhi della sindaca di Torino, Chiara Appendino, venuta a sostenere la prima squadra maschile di volley della Mole.
Coach Simeon ripropone il sestetto della scorsa settimana con Filippi in palleggio e Gerbino opposto, Richeri e Del Campo, Mazzone e Mellano al centro con Martina libero.
Formazione tipo anche per Prata con Alberini regista e Baldazzi opposto, Marinelli e Galabinov ali, Rau e Miscione centrali e Lelli libero.
Prata subito avanti nel primo set (1-5). Il Parella però, con Mazzone a servizio ristabilisce la parità (7-7), che però dura poco. La squadra ospite torna in vantaggio, allungando progressivamente fino all’11-16 ma un doppio ace di Del Campo riporta l’equilibrio: 16-16. Ci pensa Mellano a portare per la prima volta i padroni di casa in avanti, con due muri consecutivi su Baldazzi e Miscione (21-20), dando il via ad una battaglia punto a punto fino al termine del set, con Prata che si impone 26-28 grazie all’errore finale di Richeri, comunque il più positivo dei suoi con 9 punti nel set e il 67% in attacco.
Seconda frazione di gioco che comincia in fotocopia alla prima: Prata si porta sull’1-4 con l’ace di Baldazzi. I biancorossoblu riprendono subito la corsa con Del Campo e Richeri (5-4). Nella fase centrale del set regna l’equilibrio finchè l’ago della bilancia torna a pendere dalla parte della quadra ospite con Galabinov, autore di due ace, che porta i suoi a +5 (16-21). Coach Simeon scuote i suoi con il time out e arriva la rimonta, approfittando degli errori friulani (24-24), ma ai vantaggi Prata ha di nuovo la meglio e il muro di Alberini su Richeri fissa il 24-26 finale.
Anche nel terzo ed ultimo set, il Parella parte inseguendo gli avversari (2-5). Si scaldano gli animi sul 6-9: rosso a Miscione e giallo a Filippi. I biancorossoblu si avvicinano (8-10) e pareggiano a 12 con Gerbino, ma Prata allunga ancora portandosi a +3 con Marinelli a servizio (12-15). Ci riprovano i padroni di casa, trascinati dal solito Richeri (19 punti alla fine per lui), ritrovano la parità (19-19) il finale premia ancora una volta i friulani che chiudono 23-25.
“Ѐ stata una partita molto equilibrata. Purtroppo usciamo sconfitti con questo 3-0 un po’ severo. – dice Coach Simeon – Abbiamo avuto troppi alti e bassi. Siamo stati poco coraggiosi nei momenti importanti della partita e abbiamo fatto molto male il contrattacco, dove non siamo mai riusciti ad andare a terra. Nelle partite equilibrate il cambio palla non basta. Peccato perché era una partita importante per noi che venivamo da un ottimo risultato di domenica scorsa. In casa stiamo facendo fatica, continuiamo a sentire pressioni e tensioni esagerate e oggi le abbiamo pagate. Loro hanno giocato una partita molto più regolare della nostra. Abbiamo fatto troppi errori ingenui e nelle partite che vanno punto a punto si pagano. Adesso bisogna esser capaci di resettare e di mettere questo risultato da parte e ripartire. Sappiamo che è sempre difficile ma dobbiamo metterci qualcosa in più. Inseguire sempre non è semplice. Un po’ più di cuore non guasta.”.
VIVIBANCA PARELLA TORINO-TINET GORI WINES PRATA DI PORDENONE 0-3 (26-28, 24-26, 23-25)
VIVIBANCA PARELLA TORINO: Filippi 4, Gerbino 7, Richeri 19, Del Campo 8, Mazzone 3, Mellano 3, Martina (L), Piasso. N. e.: Cassone, Matta, Felisio, Mariotti, Galliani, Valente (L). All.: Lorenzo Simeon.
TINET GORI WINES PRATA DI PORDENONE: Alberini 3, Baldazzi 18, Marinelli 12, Galabinov 8, Miscione 5, Rau 10, Lelli (L), Link. N. e.: Calderan, Tolot, Tassan, Meneghel, Vivan (L), Deltchev. All.: Jacopo Cuttini.
Note: Ace 3-6, Battute sbagliate 8-15, Ricezione 53% (11%)-32%(2%), Attacco 38%-42%, Muri 8-8, Errori 23-29.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Vivibanca Parella Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here