A3-M: Tre punti fondamentali a Bolzano per il Parella

Il Vivibanca Parella Torino supera 3-1 in trasferta la cenerentola Bolzano e tiene viva la fiammella della speranza per una salvezza che dovrà passare attraverso le ultime quattro sfide di regular season

Il Vivibanca Parella Torino supera 3-1 in trasferta la cenerentola Bolzano e tiene viva la fiammella della speranza per una salvezza che dovrà passare attraverso le ultime quattro sfide di regular season, decisive per riuscire a risalire la china e agganciare la zona play-out.
Contro il Mosca Bruno Bolzano, coach Simeon ripropone il sestetto che la scorsa settimana ha superato Cisano, con Filippi e Gerbino in diagonale palleggiatore-opposto, Galliani ad affiancare Richeri in banda, Mazzone ne Mellano al centro con Martina libero.
Bolzano risponde con Grassi in regia e Paoli opposto, Boesso e Gozzo in posto 4, Bleggi e Bressan al centro con Grillo libero.
I padroni di casa partono subito forte e, sfuttando 6 errori parellini e un muro, volano 7-2. Simeon chiama time-out e la situazione sembra migliorare ma sul turno di servizio di Grassi, Bolzano allunga ancora fino al 13-6. Ci pensa allora Gerbino a far rientrare i suoi con 4 ace consecutivi (14-12) e sul successivo turno di battuta di Richeri arriva anche il sorpasso: 15-16. Lunga fase punto a punto, risolta ancora da un ace di Richeri (22-24) che consente ai suoi di avere il margine per chiudere 23-25.
Nel secondo set, Gozzo regala l’iniziale vantaggio ai parellini concedendo 3 errori in attacco (2-5). I bolzanini non permettono però al Parella di scappare e pareggiano a 12. Fase centrale di parziale equilibrata, ma dal 17-18, in tre giri i padroni di casa la ribaltano (23-20) e a nulla serve il tentativo finale parellino (24-23) con Bolzano che pareggia i conti: 25-23.
Nel terzo set dentro Piasso per Mellano e la partenza del Parella è a razzo: 3-10. Gli altoatesini non mollano e accorciano le distanze: 9-12. Del Campo prende il posto di Richeri, Bolzano si avvicina ancora (11-13) prima di un nuovo allungo parellino con Gerbino a servizio: 11-16.
A questo punto Paoli si carica i suoi sulle spalle e, con due muri un ace e un attacco vincente, fa -1 (17-18). Ma non finisce qui perchè gli erorri di Del Campo e Mazzone permettono a Bolzano di pareggiare a 20. Time-out decisivo chiamato da Simeon, con Gerbino che diventa mattatore nel finale e trascina il Parella al 22-25.
Confermati Piasso e Del Campo nel quarto set, sono però i padroni di casa a partire meglio (4-1) ma due ace di Gerbino ribaltano subito il punteggio: 4-5. Dopo una fase equilibrata, con break e controbreak immediati, il Parella in due giri scappa sul 14-18. Bolzano si riavvicina (18-19) ma il finale è tutto torinese e i biancorossoblu si impongono 20-25.
“Abbiamo fatto la partita che ci aspettavamo – dice coach Simeon – combattuta, brutta, sporca, di cuore. Per fortuna ci abbiamo messo il cuoreda metà terzo set in avanti, quando ci hanno ripreso sul 20-20. Sono venuti fuori l’orgoglio e la voglia di lottare. Abbiamo faticato a servizio, alternando set positivi ad altri negativi, ed abbiamo fatto molto male a muro, però abbiamo di nuovo ricevuto bene e in attacco nei momenti cruciali siamo usciti con dei colpi intelligenti con tutti gli attaccanti. Siamo molto contenti del risultato perchè era una partita decisiva. Adesso ci prendiamo una settimana di rilassamento dalle partite per poi ripartire con un latro scontro salvezza contro San Donà. Il nostro inseguimento all’obiettivo continua”.
MOSCA BRUNO BOLZANO-VIVIBANCA PARELLA TORINO 1-3 (23-25, 25-23, 22-25, 20-25)
MOSCA BRUNO BOLZANO: Grassi 3, Paoli 18, Boesso 15, Gozzo 10, Bleggi 4, Bressan 7, Grillo (L), Brillo, Bandera. N.e: Held, L. Spagnuolo, A. Spagnuolo, Marotta (L). All.: Donato Palano.
VIVIBANCA PARELLA TORINO: Filippi 5, Gerbino 27, Richeri 7, Galliani 6, Mazzone 11, Mellano 4, Martina (L), Piasso 2, Del Campo 5. N.e: Cassone, Felisio, Valente (L). All.: Lorenzo Simeon.
NOTE: ace: 4-13, muri: 8-4, battute sbagliate: 18-18, ricezione 49%(9%)-65%(13%), attacco: 45%-49%, errori: 32-33
ASD Sporting Libertas Parella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here