Alpe Cimbra FIS Children Cup, Lara Colturi argento nello slalom ragazzi, Fabio Allasina quinto nel gigante allievi

Il merito del podio conquistato dal Comitato FISI Alpi Occidentali è di Lara Colturi del Golden Team Ceccarelli, seconda per una questione di centesimi nello Slalom femminile della categoria Ragazzi Under 14

Ancora un podio piemontese nell’ultima giornata delle gare internazionali dell’Alpe Cimbra FIS Children Cup, che ha visto il trofeo per nazioni andare alla squadra Italia A, davanti all’Austria e all’Italia B, mentre gli austriaci hanno primeggiato nel medagliere. Il merito del podio conquistato dal Comitato FISI Alpi Occidentali è di Lara Colturi del Golden Team Ceccarelli, seconda per una questione di centesimi nello Slalom femminile della categoria Ragazzi Under 14. La figlia della campionessa olimpica Daniela Ceccarelli e dell’istruttore nazionale Alessandro Colturi era in testa per 9/100 dopo la prima manche, ma al termine della seconda è stata superata per 42/100 dall’austriaca Maja Waroschitz, prima nel tempo totale di 1’,26”,56/100. A completare il podio è stata un’altra italiana, Angelica Bettoni staccata di 2”,22/100. Lara non ne fa certo un dramma per il fatto di essere arrivata seconda: “Tornare a casa con due medaglie d’oro sarebbe stato il massimo. – ha dichiarato all’ufficio stampa della manifestazione – Ma sono fiera di quello che ho fatto. Conquistare un primo e un secondo posto all’Alpe Cimbra Fis Children Cup rappresenta un bel risultato. È stata una bella esperienza, un bel confronto con atlete provenienti da altre nazioni. Essere una promessa dello sci italiano rappresenta per me una responsabilità, che mi prendo però con il sorriso. Perché lo sport, e lo sci in particolare, è la cosa che più mi piace fare. È la mia vita. E spero possa continuare a esserlo”. Sullo Slalom Ragazzi maschile c’è invece la firma del tedesco Benno Brandis, che ha anche approfittato dell’uscita del russo Prokhor Evastratov, primo a metà gara. Il tempo finale del vincitore è di 1’,29”,13/100, con 25/100 di vantaggio sul finnico Felix Maksimow e 40/100 sullo sloveno Miha Oserban. Peccato per il lombardo Edoardo Simonelli, che da anni vive in Alta Valsusa e scia da quest’anno per lo Sci Club Les Arnauds: era quarto dopo la prima manche, ma è uscito nella seconda. Migliore italiano quindi Alberto Landini (Abetone), quinto. Nel Gigante femminile degli Allievi Under 16 sulla pista Agonistica vittoria bis per la croata Zrinka Ljutic (e quarta vittoria dopo le due del 2018 quando correva nella categoria Ragazzi), che ha chiuso in 1’,49”,85/100, precedendo rispettivamente per 1”,02/100 e per 1”,06/100 le due austriache Viktoria Burgler e Victoria Olivier. Quarta l’abruzzese Francesca Carolli, quinta la veneta Giulia Maria Trentin e purtroppo fuori nella seconda manche la biellese Maria Sole Antonini (Varallo). Nella prova maschile successo austriaco grazie a Paul Wagner, che ha chiuso le due manche in 1’,50”,97/100. Secondo ad 1”,70/100 lo svizzero Niklas Trummer, terzo ad 1”,76/100 lo sloveno Anze Adamek. Quarto il bresciano Federico Romele, ma ottima anche la rimonta del cuneese Fabio Allasina, dello Ski College Limone, passato dalla ventinovesima alla quinta piazza nella seconda manche, con il miglior tempo parziale. Da annotare anche il ventitreesimo posto di Gregorio Bernardi dello Sci Club Sestriere.
In allegato: Alcune immagini della giornata conclusiva della fase internazionale dell’Alpe Cimbra FIS Children Cup
Notizie: Ufficio Stampa FISI AOC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here