Anteprima gara Moto 3 Assen 2016, intervista doppia a Danilo e Antonelli

167_GP04_16_Danilo_Jerez-1196x796Si avvicina il round di Assen per i piloti della Moto 3. Gli alfieri del team Ongetta Rivacold hanno voluto presentare a CronacaTorino la trasferta in terra olandese.
Niccolò Antonelli ha risposto così alle nostre domande:
Ciao Niccolò, cosa ti aspetti dalla gara di Assen?
In questa gara spero di poter lottare per la vittoria o per il podio. Questo è l’obiettivo principale, che vale per tutte le gare. Bisogna sempre puntare al massimo.
La Moto 3 è un campionato dove veramente ci si deve guardare le spalle da tutti. Chi sono i piloti, secondo te, più pericolosi in questa tappa?
In Moto 3, in verità, si formano sempre gruppi con molti piloti e tra questi non ce n’è uno in particolare. Quando si è lì in bagarre si lotta con tutto il gruppo.
I tuoi obiettivi per il resto della stagione
Da qui alla fine della stagione bisogna cercare di lottare sempre per le prime posizioni. Ogni gara è una storia a sé, a volte può venir fuori il risultato e altre volte no, ma l’importante è dare sempre il massimo per stare lì davanti.
Agguerrito anche il francese Jules Danilo che non nasconde obiettivi di vertice:
Ciao Jules, Assen è sempre una gara non semplice. Cosa bisogna fare per provare a stare davanti?
Qua ad Assen non sono mai stato velocissimo, negli ultimi due anni ho faticato sempre un po’. Ma c’è anche da dire che quest’anno il feeling con la moto è migliorato molto. Sarà importante lavorare bene sulla frenata e sull’uscita di curva.
Cosa ti aspetti da questa gara?
A Barcellona sono stato costante, sempre nella top ten per tutto il week end. Quindi spero di ripetermi qua ma, rispetto alla tappa spagnola, con un esito diverso in gara.
I tuoi obiettivi per il resto della stagione
L’obiettivo per la stagione resta la top ten! Probabilmente anche qualcosa in più, ma preferisco non sbilanciarmi. Tutto dipende poi dal feeling e dai risultati. Vedremo gara per gara.
Foto: Ufficio Stampa Ongetta Rivacold