Assenze e tanti errori, il Parella cede anche a Trento

Un Vivibanca Torino decimato regge due set contro Trento per poi crollare sotto i colpi di Magalini e compagni

Un Vivibanca Torino decimato regge due set contro Trento per poi crollare sotto i colpi di Magalini e compagni. Senza capitan Mazzone e Richeri, al terzo forfait consecutivo, i torinesi perdono anche Gerbino, ko per un problema fisico a metà primo set e subiscono così il terzo ko consecutivo dopo Fano e Bolzano.
Coach Simeon conferma il sestetto di sabato scorso con Filippi in regia e Gerbino opposto, Gasparini e Romagnano in banda, Maletto e Piasso al centro. Unica variante, Valente libero al posto di Martina.
Formazione tipo invece per Trento con capitan Pizzini in palleggio e Magalini opposto, Pol e Bonatesta ali, Simoni e Acuti centrali e Lambrini libero.
Nel primo set partono meglio i padroni di casa, con gli ace di Magalini e Bonatesta a fissare il punteggio sul 6-3. Gasparini prova a tenere il Parella in partita ma sono i punti di Gerbino a riportare i torinesi in parità (13-13). Immediata la risposta trentina (16-13) ma la notizia peggiore per i biancorossoblu è l’infortunio che costringe Gerbino a lasciare il campo per D’Ambrosio. Nonostante tutto, il Parella torna a -1 (18-17) ma Bristot e Magalini permettono a Trento la fuga decisiva: 23-18. Vani i tentativi finali di rimonta torinese, i padroni di casa si impongono 25-22.
Nel secondo set rientra Gerbino, anche se non al meglio, ma il Parella sembra rinato. Filippi giostra bene i suoi attaccanti e i torinesi volano 4-9, poi 5-11. Trento però non si dà per vinta e a poco a poco rimonta, trascinata dal solito Magalino fino al 17 pari. Sul servizio di Pol arriva il sorpasso: 18-20. I due muri consecutivi di Simoni su Gasparini spengono le velleità di rimonta parelline e Trento vince ancora 25-22.
La resistenza torinese termina qui perchè il terzo set è un monologo dei padroni di casa. Simeon prova a dare la scossa inserendo subito Oberto per Romagnano ma il cambio non sortisce effetti, anzi.
Trento prende il largo fin dalle prime battute e il Parella non ha la forza di reagire. Entrano Matta, Cian e D’Ambrosio ma la sostanza non cambia, con i padroni di casa che la chiudono senza problemi 25-13.
UNITRENTO-VIVIBANCA TORINO 3-0 (25-22, 25-22, 25-13)
UNITRENTO: Pizzini 3, Magalini 17, Pol 7, Bonatesta 1, Simoni 7, Acuti 12, Lambrini (L), Bristot 6, Cavasin 2, Bonizzato, Depalma, Dell’Osso. N.e: Coser, Marino (L). All.: Francesco Conci.
VIVIBANCA TORINO: Filippi 2, Gerbino 9, Gasparini 14, Romagnano 4, Piasso 4, Maletto 3, Valente (L), Genovesio 1, D’Ambrosio 2, Oberto, Matta, Cian. N.e: Brugiafreddo, Martina (L). All.: Lorenzo Simeon.
Note: Ace 7-1, Battute sbagliate 10-11, Ricezione 58% (6%)-41% (14%), Attacco 46%-41%, Muri 12-2, Errori 18-20.
Volley Parella Torino SSDaRL
ASD Sporting Libertas Parella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here