Austria – Italia 3 a 2 Qualificazioni Olimpiche hockey, sconfitta di misura per gli Azzurri di Pokel

Una sconfitta che lascia un po’ di amaro in bocca ai ragazzi di Tom Pokel. La sfida finisce 3 a 2, con gli italiani che vanno sotto due a zero e affrontano il match con un grandissimo carattere, di buon auspicio per il proseguo del torneo. Esce vincente l’Austria che ora attende l’Olanda nel secondo incontro di queste qualificazioni olimpiche.

 

La partita comincia subito con due penalità ai danni dell’Italia. A 6:01 sfruttando la superiorità numerica, gli austriaci passano in vantaggio  grazie alla rete di Oberkofler.

 

I ragazzi di coach Pokel però reagiscono alla rete con una forza notevole; gli Azzurri macinano campo e provano a riprendersi il match.

 

Scandella e i suoi compagni hanno diverse occasioni, ma a passare verso la fine del primo periodo è nuovamente l’Austria: a 17:10 errore della difesa italiana. Helfer, infatti, lascia Baumgartner solo davanti a Bellissimo, e l’unico sforzo è quindi solo quello di appoggiare in rete il disco del 2 a 0.

 

Il 2 a 0 della prima frazione di gioco lascia spazio a un periodo centrale che si prospetta molto combattuto e così è: i blue boys, infatti, si riportano sotto a 33:42 grazie al giovane bolzanino Anton Bernard, che scuote i suoi incitandoli ad andar a riprendere gli avversari.

 

Purtroppo non basta la sola grinta che l’Italia continua a mettere per tutto l’arco del match; le disattenzioni difensive continuano a favorire le reti dei cugini d’oltralpe, che passano ancora con Oberkofler, questa volta lasciato libero da Insam.

 

L’ultimo periodo è quello decisivo, con gli Azzurri che partono determinati a raggiungere il pari.

 

I primi dieci minuti vedono diverse occasioni con De Marchi, Di Casmirro, Sirianni e Scandella che provano ad abbattere la diga eretta dal portiere austriaco.

 

La rete del definitivo 3 a 2 arriva a 50:07, quando l’alleghese Rocco infila con una zampata il disco sotto i gambali di Weinhandl.

 

L’Italia tenta nel finale un vero e proprio assalto che per la prima volta, dopo parecchio tempo, vede gli Azzurri fiduciosi nei propri mezzi.

 

La rimonta non riesce, ma seppur con un po’ di rammarico per le troppe disattenzioni, sarebbe sbagliato non pensare positivo. L’Italhockey, infatti, c’è e ha voglia di stupire.

 

Prossimo appuntamento contro la temutissima Germania domani, venerdì 8 febbraio 2013, alle 19:30.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Hockey su ghiaccio, Gaetano Orlando ha finalmente un cuore nuovo

National Hockey League e Nail Yakupov, il fenomeno russo alla scoperta dell’America

EV Bozen 84 – Real Torino 3 a 4 Serie A hockey su ghiaccio, che brave le torinesi!

Hockey: Dalla Finlandia sono sicuri, Angelo Esposito giocherà nel Milano Rossoblu

Alessandro Gazzera