Auxilium Cus Torino verso Capo D’Orlando, la parola a Poeta

Il capitano Poeta suona la carica dopo la bella vittoria in casa ed in vista della difficile sfida contro Capo D'Orlando

auxiliumIl focus della Fiat Torino è già proiettato verso la sfida di lunedì prossimo, a Capo D’Orlando, ma facciamo un breve passo a ritroso con il capitano Peppe Poeta per rivivere la prima vittoria casalinga della stagione, contro Pesaro: “Due punti importantissimi – sottolinea – arrivati al termine di una partita giocata a strappi da entrambe le squadre ma con quello determinante, a metà dell’ultimo quarto, che ci ha visti protagonisti in positivo”.
Bravi voi e bravo il pubblico a sospingervi: “Una platea fantastica che ha saputo darci lo sprint nel momento più delicato. Me l’avevano descritta calda e tale l’ho trovata. A me piace creare con chi ci segue il giusto feeling, l’alchimia necessaria a fare la differenza quando si gioca tra le mura amiche. Mi pare che il processo sia in pieno svolgimento”.
Avete affrontato una squadra di livello e anche per questo i due punti assumono alto valore: “Pesaro è una squadra solida che ci aveva battuto e largamente in preseason. Essere riusciti a superarla è motivo di orgoglio e ancora di più il modo in cui l’abbiamo fatto, di squadra, con il contributo di tutti, esperti e panchina”.
La prossima gara vi porterà a Capo D’Orlando, in un Palazzetto caldo e contro una squadra assetata di punti: “Dovremo affrontare questa trasferta con grande attenzione e intensità cercando di prolungare i momenti positivi nell’arco dei totali 40 minuti. Siamo consapevoli delle difficoltà che ogni roster incontra in trasferta (sole due vittorie su 16 partite nelle prime due giornate di campionato) ma cercheremo il colpaccio. Capo D’Orlando ha dimostrato il proprio valore contro Milano facendo partita pari fino al termine e a maggior ragione dovremo stare attenti”.
Vittoria del gruppo, si diceva, contro Pesaro. Qualcuno in formazione è più avanti, qualcun altro deve ancora crescere, vedi Harvey e Wilson: “Il loro contributo è stato buono ad Avellino. Sono i primi a voler far bene e lo dimostrano tutti i giorni in allenamento. Un periodo di adattamento alle logiche del nostro campionato e al tipo di gioco europeo e più che giustificato. Scommetto su di loro e dico solo di avere un po’ di pazienza. Arriveranno!”.
Ettore Messina rimarrà alla guida della Nazionale che ti ha visto tra i protagonisti durante il Preolimpico di Torino.
Cosa ne pensi?: “Una grande notizia e la dimostrazione che Petrucci e la Federbasket fanno di tutto per metterci nella miglior condizione per riportare l’Italia nella posizione che merita. Uno sforzo che cercheremo in ogni modo di onorare da giocatori attaccati quali siamo ai colori azzurri. Nel complesso un segno di continuità nella figura del miglior allenatore che la Nazionale potesse ancora sperare di avere”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Auxilium Cus Torino