Auxilium Cus Torino, vince Domodossola

Senza 3 pedine importanti come Russano, Chiotti e Tiberti (neanche partito da Torino), al PalaRaccagni l’Auxilium CUS fa quel che può, finché può

?

Vince ancora la più forte, Domo. Come era già accaduto in gara2 mercoledì scorso alla Panetti, quando la serie si era di fatto già esaurita (sul campo).
Senza 3 pedine importanti come Russano, Chiotti e Tiberti (neanche partito da Torino), al PalaRaccagni l’Auxilium CUS fa quel che può, finché può.
Come a Torino, nel primo minuto e mezzo si segna soltanto dalla lunetta: 2-1. La tensione che ha preceduto l’incontro pesa di più sui padroni di casa, che sbagliano a ripetizione da sotto, mentre l’avvio cussino è più sciolto: Campanelli la mette da tre e poi ruba e deposita il 2-6 del 3’ su cui Domo va in time-out.
Al ritorno in campo Serroni scuote i padroni di casa e con 8 punti di seguito, frutto di 2 triple, costringe a sua volta Torino a fermare tutto: 10-6 al 5’.
Antonietti prolunga il break a 10-0 e porta al doppiaggio domese sul 12-6, poi ne aggiunge altri due dopo la tripla di Stola che rompe il digiuno cussino.
L’inerzia della gara è tutta dalla parte di Domo: spinta dal gran tifo, la Vinavil raggiunge il +7 con un’iniziativa da sotto di Zeneli: 16-9.
Porcella ruota gli effettivi a disposizione e trova da Ripepi la terza conclusione pesante a bersaglio: 16-12 all’8’.
La difesa si casa è ora bella intensa e pure l’attacco dei biancoblu è più fluido: ne beneficia Zeneli per segnare ancora da sotto, ne beneficia sugli esterni Tommei per la bomba del 21-12 ad passo dalla prima mini-sosta.
Il play ci aggiunge altri due liberi in apertura di secondo periodo e Domo va per la prima volta oltre la decina di scarto sul 23-12.
Il temperamento non manca ai cussini che controbattono con Di Matteo su assist dell’attivo Catozzi: 23-16 al 12’.
Per due volte Riviezzo fallisce il riavvicinamento, Domo coinvolge Zeneli e torna in doppia cifra: 27-16. Alla fisicità avversaria, i cussini oppongono buona disposizione in difesa, giro palla e idee in attacco e tornano a -9 al quarto d’ora con Riviezzo: 29-20.
L’impronta alla gara la danno però sempre i padroni di casa: Rotundo assiste ancora Zeneli, che poco dopo recupera su Ripepi e schiaccia il 36-21 del 17’.
Capitan Campanelli e Riviezzo non sono tipi che si arrendono facile e l’Aux CUS si riporta in fretta a -10: 36-26.
Porcella dà fondo a tutta la panchina e getta nella mischia il 2000 Tibs, ma grazie anche al predominio a rimbalzo (specie quello offensivo che porta in dote tante rigiocate e alla fine 20 punti), è sempre Domo a menar le danze e a ritoccare il +15 con Avanzini: 41-26.
A 30 secondi dalla pausa lunga, Avanzini e Zeneli fanno ancora danni nell’area cussina: 43-26.
Rviezzo mette una coppia di liberi, Tommei la imbuca da tre proprio, di nuovo sulla sirena: 46-28 al 20’.
Nel primo minuto e mezzo del terzo quarto Avanzini allunga ancora le distanze: 50-28.
Una tripla di Stola, autore di un’ottima prova, e 4 punti di Campanelli nei primi 7 minuti, l’Aux CUS scivola fino al -29, siglato da Antonietti con una giocata da 3 punti a 19 secondi dalla mezzora: 70-41.
E la Vinavil va anche oltre nell’ultima frazione, toccando per due volte il +37 con Rotundo al 32’ sul 80-43 e poi Serroni al 34’ sul 82-45.
Con caparbietà Torino s’impegna fino in fondo per limitare quanto più possibile il passivo: Domo mette in campo i suoi giovani, e con Ripepi, un libero di Tibs e due di Stola a 20 secondi dalla fine i gialloblu riportano sotto quota 30.
Magra consolazione, ma di più oggi proprio non si poteva fare.
DOMODOSSOLA-AUXILIUM CUS TORINO 87-59
Parziali: 21-12, 46-28, 70-41
DOMO: Antonietti 13, Rotundo 8, Kuvekalovic 3, Zeneli 20, Serroni 14, Fornara 4, Bionda n.e., Marcellino, Nagini, Bellia, Avanzini 12, Tommei 13. All. Fabbri.
TORINO: Di Matteo 7, Fantolino 4, Riviezzo 12, Campanelli 13, Stola 8, Tibs 1, Chiotti n.e., Russano n.e., Ripepi 8, Catozzi 4, Akoua 2. All. Porcella.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Auxilium Cus Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here