B2 femminile, l’Ascot Labormet conquista i play off promozione

Partita quasi perfetta delle ragazze dell'Ascot Labormet Due che battono le giovani dell'Unionvolley Pinerolo e con i 3 punti conquistati accedono ai play off promozione

Partita quasi perfetta delle ragazze dell’Ascot Labormet Due che battono le giovani dell’Unionvolley Pinerolo e con i 3 punti conquistati accedono ai play off promozione – che nella formula di quest’anno coinvolgono un numero maggiore di formazioni, ben otto – ma che non erano mai stati raggiunti in passato.
Partono subito forte nel primo set partono subito forte le rossoblu che tengono in ricezione e grazie ad una fase break aggressiva contengono le avversarie e pungono in attacco. Le padrone di casa però si riavvicinano e addirittura riescono a impattare e addirittura a passare avanti, 19 a 18, grazie a un paio di turni al servizio che mettevano in grossa difficoltà la seconda linea dell’Ascot Labormet. Il time out chiesto da coach Alpignano era provvidenziale e al rientro in campo le parti si invertivano con le ragazze del Lasalliano che in battuta e a muro riuscivano a mettere in difficoltà le avversarie, a riportarsi avanti e a chiudere la frazione 25 a 21.
Nel secondo set l’equilibrio la faceva da padrone con scambi lunghi dagli esiti alterni e qualche errore di troppo da entrambe le parti. Le giovani pinerolesi mettevano a dura a prova con i loro attacchi la retroguardia torinese ma sul finale della frazione Bertolotto e compagne apparivano più lucide e determinate e con quattro punti consecutivi chiudevano 25 a 22.
Terza frazione che, dopo una fase iniziale di studio, vedeva le pinerolesi prendere una cospicuo margine di vantaggio, 11 a 5, che non accennava a ridursi col proseguire del parziale: 18 a 13, e poi 20 a 14. Una piccolo rimonta, fin sul 20 a 17, veniva vanificata daun paio di banali errori che riportavano le padrone di casa a +5 sul 22 a 17. Quando però il set sembrava ormai compromesso le ragazze dell’Ascot Labormet non facevano più cadere un pallone nel proprio campo e grazie al muro e alla pressione che la difesa, diventata imperforabile, metteva sulle attaccanti avversarie costringendole all’errore impattavano sul 23 pari e portavano a casa l’incontro e la qualificazione ai playoff grazie al 25 a 23 che chiudeva nel modo migliore un’ottima prestazione di tutte la squadra, sia di chi partiva titolare, sia di chi subentrava in corso autrici di eccezionale una prova corale.
“Un bilancio assolutamente positivo”. E’ soddisfatto Antonio Mottura, presidente del Volley Lasalliano e tra i promotori del progetto TO Play. La vittoria conquistata a Pinerolo contro le giovani dell’Unionvolley proietta la B2 – griffata Ascot Labormet Due e vertice di un movimento che raccoglie, insieme al settore maschile e alle società Sporting Torino e 2D Lingotto, oltre 400 atleti e un partecipatissimo minivolley – verso i play off promozione. “Un risultato mai raggiunto”, di certo favorito dalla formula di questa stagione, rivoluzionata dopo la prima fase per via delle numerose partite rinviate causa Covid, ma comunque da registrare negli annali societari. E comunque non si è trattato di un percorso facile. “Dopo una partenza sprint , tre vittorie nelle prime tre giornate e primo posto in classifica con 8 punti – racconta Mottura -, dalla quarta di campionato abbiamo dovuto patire una serie di incidenti che avrebbero potuto compromettere tutto. Prima Capano che nel corso del match con Caselle si rompeva il crociato, poi la frattura del mignolo della palleggiatrice Bertolotto. E ancora la capitana e leader Pilotti, Ciccarone. La squadra ha però saputo ribattere ai colpi della malasorte lottando sempre e dimostrando un gran carattere fino all’ultima, e assolutamente non scontata, gara con Pinerolo. Un grosso merito – prosegue il presidente rossoblui – va a chi si è fatto trovare pronto vedi Chiara Franceschini, Matilde Gauna, Alessandra Prelato e Federica Cocchia diventate titolari e anche Francesca Caricchia, sempre preziosa in seconda linea, ma sicuramente plauso particolare va al coach Emanuele Alpignano che, coadiuvato da Marco Romero, han saputo tenere comunque alto il ritmo degli allenamenti e il morale delle ragazze. Ora possiamo goderci questi meritati play off, dove nei quarti di finale affronteremo le liguri della Serteco Genova Volley School con gara di andata in casa al Centro Sportivo Lingotto sabato 8 maggio alle 18 e ritorno nel capoluogo ligure il sabato successivo Genova”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Ascot Labormet Due

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here