Bardiani CSF Faizanè, Giovanni Carboni sfiora il successo di tappa al Giro d’Italia

Grande prestazione di Giovanni Carboni nell’ottava tappa del Giro d’Italia. Dopo aver centrato una fuga di giornata complicata, uscita dopo 50km di corsa ad alta velocità, attacca anticipando la salita finale restando solo in testa alla corsa a meno di 3km dal termine. Ripreso e saltato nel finale chiude in quinta posizione

Giovanni Carboni sfiora il colpo grosso al Giro d’Italia sull’arrivo di Guardia Sanframondi. Dopo aver centrato una fuga complicata, prova una grande azione subito prima della salita conclusiva scattando insieme a Victor Campenaerts, per poi staccarlo in salita restando solo al comando della tappa.
Alle sue spalle è bravo a salire regolare il vincitore di giornata, il francese Victor Lafay del team Cofidis che lo recupera saltandolo a circa 2km dal traguardo. Giovanni Carboni viene recuperato anche dagli immediati inseguitori chiudendo quinto di tappa, ma con la consapevolezza di aver cercato e sfiorato la vittoria fino in fondo.
Tappa molto movimentata sin dalle prime battute con i primi 50 km corsi a velocità record. Sono tantissimi tentativi di fuga, alcune delle quali anche molto numerose, ma il team INEOS non lascia spazio. Dopo 50 km parte la fuga giusta composta da 9 corridori, tra i quali Giovanni Carboni, uno dei due corridori Professional riusciti ad andare all’attacco. Buono il lavoro di tutta la squadra che per 50 km a rotazione ha inserito sempre almeno un uomo nei numerosi tentativi di attacco al fine di imbroccare la fuga giusta, riuscita poi con Giovanni Carboni.
LA DICHIARAZIONE. Queste le parole di Giovanni Carboni dopo il traguardo: “Ai -7 ho scelto di seguire lo scatto di Campenaerts perché per le sue caratteristiche credevo che mi avrebbe condotto con più vantaggio all’imbocco della salita invece ho trovato poca collaborazione. Li l’ho staccato è ho sperato di andare a vincere ma da dietro sono saliti forte e non ho potuto così resistere al ritorno di Lafay e Gavazzi. Purtroppo è un’occasione sfumata, quinto come nella mia prima fuga al Giro del 2019, e come allora voglio sicuramente riprovarci nelle prossime tappe per cercare il successo di tappa che oggi è purtroppo sfumato.”
Davvero un ottimo inizio di Giro d’Italia per la Bardiani CSF Faizanè che oltre al quinto posto odierno ha già collezionato un podio, un settimo e un nono posto con Filippo Fiorelli, oltre a numerose azioni d’attacco con Umberto Marengo, Samuele Zoccarato, Davide Gabburo, Filippo Fiorelli e ovviamente Giovanni Carboni.
CLASSIFICA DI TAPPA:
1 LAFAY Victor Cofidis, Solutions Crédits
2 GAVAZZI Francesco EOLO-Kometa +0:36
3 ARNDT Nikias +0:37
4 OLIVEIRA Nelson Movistar Team + 0:41
5 CARBONI Giovanni Bardiani-CSF-Faizanè + 0:44
6 GOOSSENS Kobe Lotto Soudal +0:58
7 CAMPENAERTS Victor Team Qhubeka ASSOS +1:00
8 GOUGEARD Alexis AG2R Citroën Team +1:54
9 GAVIRIA Fernando UAE-Team Emirates +3:04
10 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step +4:48
Foto: Bettini Photo
Notizie: Ufficio Stampa Bardiani CSF Faizanè

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here