Bosca San Bernardo Cuneo, il derby delle bollicine è di Conegliano

Davanti ai 2.325 spettatori del Pala UBI Banca la BOSCA S.BERNARDO CUNEO lotta soprattutto nel primo set ma deve arrendersi allo strapotere dell’Imoco Volley Conegliano

Davanti ai 2.325 spettatori del Pala UBI Banca la BOSCA S.BERNARDO CUNEO lotta soprattutto nel primo set ma deve arrendersi allo strapotere dell’Imoco Volley Conegliano, che conquista l’ottava consecutiva e consolida il primato in classifica. Per le biancorosse, al quarto stop di fila, segnali di ripresa nel primo parziale con la prospettiva di dieci giorni a disposizione per lavorare con l’obiettivo di tornare a esprimersi sui livelli di inizio campionato.
Le ‘gatte’ biancorosse scendono in campo con Cambi al palleggio, Van Hecke opposto, Candi e Zambelli centrali, Ungureanu e capitan Nizetich in banda, Zannoni libero. Dall’altra parte della rete coach Santarelli risponde con Wolosz in diagonale con Sorokaite, De Kruijf e Ogbogu al centro della rete, Sylla e Hill schiacciatrici, De Gennaro a difendere la seconda linea. Sotto la direzione dei signori Piperata e Santoro e con il servizio di campo a cura delle pallavoliste dell’Under 15 della Libertas Morozzo il match si apre con un ace di Wolosz, al quale risponde un attacco di Candi. L’attacco out di Sylla consegna alle cuneesi il punto del 3-3, poi è sorpasso grazie a un attacco di Van Hecke che arriva dopo una grande difesa di Zannoni. Ancora Van Hecke chiude un’azione ricca combattuta: è 5-4 Cuneo, ma Conegliano impatta subito con un primo tempo monstre di De Kruijf e si porta avanti con un ace fortunoso di Sorokaite. Attacco di Hill, errore di Zambelli e poi Sylla: Imoco Volley allunga (6-11) e coach Pistola chiede il primo time out del match. Le biancorosse accorciano grazie a un mani out di Nizetich, un attacco di Van Hecke e uno di Cambi (9-11). Conegliano scappa (12-18) spingendo coach Pistola a fermare nuovamente il gioco. Il muro di Van Hecke porta le padrone di casa sul 14-18, ma Sorokaite è una sentenza: 14-19. Dentro Markovic per Ungureanu; il pallonetto di capitan Nizetich vale il 16-19, l’errore in attacco di Sorokaite il 17-19. Coach Santarelli cerca di interrompere la rimonta delle biancorosse con un time out. Hill sbaglia in attacco ma si fa subito perdonare: 18-20. Dentro Geerties per Hill al servizio. La pipe di Van Hecke porta le sue sul 19-20, poi l’errore in attacco di Sylla segna il 20-20. Zannoni vola in difesa ma Van Hecke sbaglia: 20-21. Sul 21-21 dentro Frigo per Zambelli in battuta. Ogbogu e Sylla permettono a Conegliano di allungare (21-23), poi l’errore al servizio di Cambi consegna alle ospiti il primo set ball, che viene annullato per il fallo di invasione delle pantere (23-24). Fase decisiva del parziale e coach Santarelli ferma il gioco. L’attacco out di Nizetich consegna all’Imoco Volley il primo set: 0-1 (23-25). 5 punti a testa per Sorokaite e Van Hecke, 3 per Candi che attacca con il 100%.
Nel secondo parziale Conegliano scappa subito (2-5), poi allunga ancora con un diagonale di Sorokaite e coach Pistola chiede time out sul 3-7. Il servizio di Sorokaite fa male con due ace consecutivi che portano le pantere sul 4-10. Dentro Markovic per Ungureanu; il muro di Nizetich vale il 5-11 e arriva al termine di un’azione con pallavolo spumeggiante da parte di Conegliano. Sul 6-12 fuori Hill per Geerties al servizio, poi Van Hecke mette a segno il punto del 7-12. Conegliano continua a condurre con un margine rassicurante fino all’8-15, quando le biancorosse provano a rientrare portandosi sul 10-15. Dentro Fersino per Sylla al servizio, poi il muro di Ogbogu vale il 10-17 e coach Pistola ferma il gioco. Sull’11-19 dentro Botezat per Ogbogu al servizio. Non cambia l’inerzia del set, che le ospiti conquistano con il punteggio di 14-25 grazie alla supremazia a muro (4 contro 1) e al servizio (3 ace contro 1): è 0-2 per Conegliano. Tra le pantere 5 punti per Ogbogu e Sylla, tra le ‘gatte’ 4 per Van Hecke.
Il terzo parziale inizia con Frigo e Markovic in campo dal primo scambio per Zambelli e Nizetich. Equilibrio fino al 5-5, poi Hill e Sylla portano le ospiti sul 5-7. Dentro Agrifoglio per Cambi, colpita in uno scontro di gioco. Le biancorosse non demordono, impattano e passano a condurre (9-8), poi Sylla e un muro di Ogbogu portano nuovamente avanti Conegliano. Sul 9-10 Cambi rientra in campo e serve Van Hecke per il 10-10. Due punti consecutivi di Hill e Conegliano vola sul 10-13: è time out Cuneo. Sul 14-11 dentro Botezat per Ogbogu al servizio. L’errore di Ungureanu consegna alle ospiti il punto dell’11-16 e coach Pistola ferma il gioco. Grazie a tre errori consecutivi dell’Imoco le biancorosse si portano sul 14-16. Van Hecke tiene a galla le sue: 16-18, poi De Kruijf chiude uno scambio spettacolare. Dentro Fersino per De Kruijf al servizio. Conegliano allunga con Geerties (17-21) e un attacco fortunoso di Sorokaite. Ancora Sorokaite consegna alle sue il primo match ball, che la stessa opposta vanifica con un errore in attacco. L’opposta azzurra rimedia immediatamente mettendo a segno il punto del 20-25: è 0-3 Conegliano. Top scorer dell’incontro è Indre Sorokaite, autrice di 14 punti.
La tribuna stampa del Pala UBI Banca incorona MVP dell’incontro Asia Wolosz, premiata da Pia Bosca, amministratore delegato della casa spumantiera Bosca. Le biancorosse torneranno in campo sabato 23 novembre alle ore 20.30 a Busto Arsizio contro le padrone di casa dell’Unet E-Work Busto Arsizio con diretta Raisport.
Daniele Santarelli, coach Imoco Volley Conegliano: «Cercavamo una vittoria da tre punti e l’abbiamo trovata. Anche questa sera abbiamo alternato momenti ottimi a fasi meno brillanti. Per noi era importante capire a che punto siamo in vista della Supercoppa e per questo motivo ho schierato una formazione con tante novità ottenendo le risposte che cercavo. Sabato a Milano dovremo sicuramente fare qualcosa in più ma sappiamo che i nostri margini di miglioramento sono molto ampi».
Andrea Pistola, coach BOSCA S.BERNARDO CUNEO: «Stiamo attraversando un momento non semplice e questa sera cercavamo delle risposte soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento. Malgrado la difficoltà del match le risposte sono arrivate anche se nel secondo set abbiamo avuto qualche difficoltà di troppo. Adesso abbiamo davanti dieci giorni per lavorare in cui speriamo di recuperare almeno una tra Rigdon e Markovic per ritrovare un assetto di squadra più credibile che ci consenta di ritrovare il gioco espresso a inizio campionato».
Bosca S.Bernardo Cuneo – Imoco Volley Conegliano 0-3
( 23-25 / 14-25 / 20-25 )
Bosca S. Bernardo Cuneo: Cambi 1, Nizetich (C) 3, Markovic 4, Candi 7, Van Hecke 12, Zannoni (L), Zambelli 2, Frigo, Baldi, Ungureanu 4, Agrifoglio. N.e Rigdon, Baldi
Ricezione positiva: 66% Attacco: 30%
Imoco Volley Conegliano: Wolosz (C) 1, Sylla 10, Hill 11, De Kruijf 9, Ogbogu 12, De Gennaro (L), Geerties 4, Fersino, Botezat N.e. Egonu, Folie, Gennari, Enweonwu,
Ricezione positiva: 68% Attacco: 43%
Durata: 30’, 21’, 27’
Spettatori: 2.325
Foto: credit Marco Collemacine – MC FOTOREPORTER
Notizie: Ufficio Stampa Bosca San Bernardo Cuneo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here