Bosca San Bernardo Cuneo, vittoria contro Chieri

Cruz e compagne superano in trasferta la Reale Mutua Fenera Chieri (1-3)

Grande emozione al PalaFenera di Chieri, dove per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO è ufficialmente scattata l’ora della Samsung Volley Cup di Serie A1. Il cammino delle biancorosse si è aperto con l’appassionante derby piemontese con la REALE MUTUA FENERA CHIERI, due neopromosse che si affacciano alla massima serie dopo esser state protagoniste dell’indimenticabile serie playoff nella stagione passata.
PalaFenera gremito in ogni ordine di posto per l’esordio casalingo delle padrone di casa, schierate in campo da coach Secchi con De Lellis in regia, Silva opposto, Middleborn e Barysevic centrali, Aliyeva e Angelina schiacciatrici, Caforio libero. Dall’altro lato della rete, coach Pistola sceglie Bosio al palleggio in diagonale con Van Hecke, Zambelli e Menghi al centro, capitan Cruz e Salas in banda, Ruzzini libero. Partono con il giusto piglio le biancoblu, che si portano sul 3-0, ma è immediata la reazione della BOSCA S.BERNARDO CUNEO, che pareggia i conti a quota 6 grazie ad un contrattacco di Van Hecke. Il primo vantaggio cuneese giunge sul 7-8 grazie ad una fast di Zambelli. Sono le biancorosse ad allungare il passo (10-13), per poi tornare in parità: sul 14-14 primo minuto della gara richiesto da coach Pistola. Al rientro in campo, Mancini in battuta riporta avanti le cuneesi (14-17), ma De Lellis e compagne rimangono agganciate al set (20-20). Sul 22-22 arriva il primo t.o. di Chieri, che replica sul 24-25. Il finale di frazione si infiamma, con le formazioni che si affrontano a viso aperto e annullano una lunga serie di set point reciproci prima della chiusura. L’ace di Zambelli porta Cuneo avanti 34-35, ed è un fallo chierese a fissare il punteggio di un incredibile primo set: 34-36 dopo 42′ di gioco (0-1).
Si riparte con Markovic in campo tra le fila cuneesi, invariato il sestetto di casa. Avvio equilibrato sino a quota 12, poi vantaggio biancoblu che invita Pistola al primo t.o. (13-12). Secchi manda in campo Scacchetti in regia, ma Cuneo allunga sino al 15-18, grazie ad un muro singolo di Cruz su attacco di Silva. Arriva il minuto chierese, in campo Scacchetti al palleggio. Sono le ospiti a condurre nuovamente il passo sino al 18-23: coach Secchi richiama in panchina le sue ragazze, ma gli attacchi di Markovic e Van Hecke chiudono la seconda frazione fissando il finale sul 20-25 (0-2).
Rabbioso l’avvio di terzo set da parte delle padrone di casa che, nonostante i due t.o. di un consapevole coach Pistola (3-0 e 6-0), si portano avanti immediatamente di otto lunghezze: il primo punto cuneese arriva sull’8-1. Il notevole margine viene ben gestito dalle chieresi, spinte dalle battute e dagli attacchi della Silva. Sul 14-5 esordio per Kaczmar al palleggio, ma non arriva la rimonta ed il set si chiude con l’ace di Silva, assoluta protagonista: 25-11 (1-2).
La BOSCA S.BERNARDO CUNEO ritorna in campo più determinata e, dopo un avvio punto a punto, il primo vantaggio arriva sul 5-6 con una fast di Zambelli. La pipe di Van Hecke porta a tre le lunghezze di margine (7-10), mentre il muro di Menghi firma l’8-13: t.o. per coach Secchi. E’ ancora Cuneo ad allungare e sempre Menghi protagonista con un doppio muro (9-15 e 9-16). L’ace di Markovic porta le ragazze di coach Pistola sul 9-17. Il margine delle ospiti aumenta sino al 13-23, ancora firmato da una super Menghi a muro. Chieri infila tre punti e Pistola fa riflettere le sue ragazze: t.o. sul 16-23. In rete la battuta di Aliyeva ed errore in attacco di Middleborn: 17-25, la BOSCA S.BERNARDO CUNEO incassa la vittoria per 1-3 ed i primi tre punti in classifica.
«Ci aspettavamo una battaglia – dichiara Andrea Pistola, coach della BOSCA S.BERNARDO CUNEO – e il primo set lo è stato a tutti gli effetti, ed è stato fondamentale portarlo a casa perché ci ha rasserenato e ci ha permesso di scrollarci di dosso la tensione dell’esordio. Il secondo set è stato ottimo, mentre nel terzo siamo scesi abbiamo commesso l’errore di entrare in campo poco determinate, al contrario delle nostre avversarie. Bravissime le ragazze nel quarto set a ritrovare la concentrazione, lavorando molto bene in attacco con una buona difesa e facendo buone cose nella coordinazione muro-difesa. Dobbiamo crescere molto, abbiamo importanti margini di miglioramento: la strada è molto lunga ma questi tre punti fanno ben sperare e fanno morale per il proseguo del campionato. Domenica contro Busto cercheremo di prepararla al meglio contro un avversario molto forte: spero che i di vedere un palazzetto pieno di cuneese, ci teniamo molto a fare una buona partita di fronte al nostro pubblico».
E dopo l’esordio in campionato, la Città di Cuneo si prepara allo storico esordio delle biancorosse al Pala UBI Banca: l’appuntamento è fissato domenica 4 novembre, alle ore 17.00, con il match BOSCA S.BERNARDO CUNEO – Unet E-Work Busto Arsizio, match della terza giornata della Samsung Volley Cup di Serie A1.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Cuneo Granda Volley

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here