Calciomercato Juventus, forse un inizio di anno con il botto

La Juventus è in testa insieme all'Inter, ma c'è più di un problema da risolvere per la squadra di Sarri che ha convissuto con tanti infortunati cronici e un mercato estivo inesistente

Finisce il 2019 e già si pensa al Calciomercato del 2020 in casa Juventus dove sono più di una le cose da sistemare. Il mercato, quasi inesistente, dell’estate ha lasciato una squadra logora e senza significativi cambiamenti per il neo tecnico Sarri che ha dovuto giostrarsi tra una nuova impostazione di gioco e le mille magagne fisiche dei suoi giocatori.
CRISTALLERIA – Il problema degli infortuni è stata una costante in casa bianconera dall’inizio del campionato. Alla tremenda sfortuna per Chiellini si sono aggiunti i perenni ammalati Costa, Ramsey e Khedira.
La non brillante condizione fisica anche di gente come il nuovo arrivato Rabiot non ha certo facilitato le cose all’allenatore.
TANTI DUBBI – Il settore dove Sarri sembra avere le maggiori incertezze è il centrocampo dove, tolti gli inamovibili Bentancur, Pjanic e Matuidi, non sembra ancora aver trovato la giusta fiducia negli elementi presenti in rosa. Khedira, le volte in cui c’è, è parso troppo lento e poco avvezzo al gioco Sarriano, Ramsey entra ed esce dall’infermeria, Rabiot resta un oggetto misterioso di difficile collocazione e Bernardeschi impiegato fuori ruolo offre garanzie in copertura, ma non in fase offensiva. Emre Can è ormai sul mercato da mesi.
I TERZINI – L’altro reparto con tanti dubbi è quello dei terzini, partito Cancelo in fase di mercato la quadra tarda ad arrivare. Alex Sandro è l’unico ad averle giocate quasi tutte e ad aver dimostrato di essere tornato ai suoi livelli pur con qualche svarione.
Danilo resta un oggetto incomprensibile e l’averlo pagato ben 37 milioni lascia più di un dubbio ai tifosi bianconeri. Cuadrado terzino è stata una intuizione giusta, ma durerà? De Sciglio resta invece un eccellente rincalzo in attesa di un titolare vero.
IL MERCATO  – Gennaio, si sa, non è un mese dove si possono fare affari enormi, ma sicuramente lascia spazio a delle occasioni. Dato per partente Emre Can in direzione Parigi, il nuovo arrivo potrebbe essere l’ex Roma Paredes gradito ad allenatore e compagni.
Prende sempre più quota il ritorno di Vidal che sistemerebbe parecchi problemi dell’attuale centrocampo pur partendo dalla panchina e potendo anche occupare il ruolo di trequartista. Si rincorrono le voci anche di un interessamento per Haaland del Salisburgo, ma anche dell’improbabile e clamoroso ritorno di Cancelo (su cui c’è anche il Valencia). Da tenere d’occhio, in uscita, le situazioni legate a Pjaca e Rabiot, ma anche quello che riguarda Demiral che ha molte offerte dall’estero.
Sulle corsie si rincorrono le voci di un interesse per Emerson Palmieri del Chelsea e si valutano le uscite di Danilo e De Sciglio. Nei mesi scorsi si è inoltre continuato a parlare dell’arrivo di Zaniolo dalla Roma, ma questa sembra più una trattativa per giugno.

(Alessandro Gazzera)