Campionato Mondiale FIM Supersport Aragon 2018, Morais settimo

Il primo round europeo del Campionato Mondiale FIM Supersport al Motorland Aragon termina con risultati contrapposti per il team Kawasaki Puccetti Racing

Il primo round europeo del Campionato Mondiale FIM Supersport al Motorland Aragon termina con risultati contrapposti per il team Kawasaki Puccetti Racing.
Sheridan Morais, sostituto dell’infortunato Kenan Sofuoglu nella tappa spagnola e nella prossima gara che si disputerà settimana prossima ad Assen, chiude al settimo posto la Gara Supersport di Aragon, raggiungendo le aspettative riposte in lui dalla squadra per il fine settimana.
Alla sua prima uscita in pista dopo l’ultima gara della stagione 2017, il trentatreenne è riuscito in soli tre giornate in sella alla Kawasaki ZX-6R a costruire una solita performance.
Scattato dalla settima posizione in griglia, Morais ha recuperato subito alcune posizioni portandosi al quinto posto, ma verso metà gara non è riuscito a mantenere il contatto con i primi scivolando sul finale alle spalle di Smith e Stapleford chiudendo settimo.
Sfortunato invece il compagno di squadra Hikari Okubo. Protagonista anche lui di un fine settimana in crescendo, un problema tecnico a pochi giri dal termine lo costringe al ritiro mentre era in nona posizione.
Sheridan Morais e Hikari Okubo torneranno in pista settimana prossima dal 20 al 22 aprile 2018 per il Round 4 del Campionato Mondiale Supersport alla “Cattedrale del Motociclismo” di Assen (Olanda).
OKUBO – “Il mio feeling oggi era molto buono. Subito dopo lo start ho avuto un contatto con un pilota, ma sono riuscito a mantenere la nona posizione. Il gruppo davanti non era lontano, così ho iniziato a spingere forte per rimanere con loro. Dopo alcuni giri però la moto ha cominciato a perdere di potenza e il mio feeling è cambiato. Ho provato a riadattare lo stile di guida per mantenere lo stesso passo, ma ciò ha provocato una forte usura degli pneumatici e ho iniziato a soffrire del chattering. Alla fine però si è verificato un problema tecnico e ho dovuto fermarmi. Ovviamente sono dispiaciuto per come si sia conclusa la gara, però sono soddisfatto del suo andamento generale. Il mio feeling è cresciuto molto e avevo un buon passo perciò sono fiducioso per il Round di Assen”.
MORAIS – “Sono sorpreso della mia performance oggi in gara, soprattutto per quanto riguarda la sua prima metà. Infatti, nei primi giri sono riuscito a rimanere con il gruppo di testa e non me lo aspettavo. Mi sono sentito competitivo e soddisfatto del lavoro che abbiamo compiuto durante tutto il weekend. La moto è molto forte in entrata di curva, ma in uscita mi è sembrato di perdere qualcosa, ma ciò che penso abbia influito maggiormente è la mia mancanza di allenamento mentale a una gara come questa. Prima di oggi ho avuto modo di girare in pista solo tre volte e a un certo punto la mia concentrazione è scesa molto e ho iniziato a compiere alcuni errori. Mi aspettavo di fare peggio visto il lungo stop, invece il settimo posto non è per niente male. Ora dovremo solo continuare a lavorare per migliorare ancora in vista della gara di Assen”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Puccetti Racing

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here