Chetariffa.it Leopardi Future Lab (Serie D): BEA paga l’emozione e Savigliano ha la meglio

La sera del 17 ottobre, al PalaCascinaCapello, è iniziata l’avventura

chetariffa-it-leopardi-future-lab-serie-d-bea-paga-lemozione-savigliano-meglioCHIERI – La sera del 17 ottobre, al PalaCascinaCapello, è iniziata l’avventura in Serie D del progetto Chetariffa.it Leopardi Future Lab.

Gli arancioneri, con tanti ragazzi del Settore Giovanile all’esordio in un Campionato Senior, hanno pagato emozione e inesperienza e sofferto la fisicità di Amatori Basket Savigliano, squadra da tempo nella categoria e molto competitiva.

Coach Colò schiera per la palla a due Blanco, Ratto, Berruto, Ferrone e Simon, mentre Coach Testa fa iniziare Masento, Fasson, Bertello, Testa e Sales. Ratto firma il primo canestro della gara, con BEA in vantaggio nei primi minuti fino al 6-4, grazie ai punti di Simon e di nuovo Ratto. Poi ci pensa Mondino a portare con una tripla Savigliano in vantaggio (6-9) e, proprio grazie ai tiri dalla lunga distanza, gli ospiti raggiungono il suono della prima sirena sul 12-26, con capitan Masento che lascia il campo infortunato al ginocchio.

Nella seconda frazione che gli arancioneri, costretti a fare a meno di Ratto già con due falli a referto, perdono terreno. Per qualche minuto mostrano un gioco più incisivo, senza però riuscire a concretizzare le azioni. Adrignolo, da tre punti, sblocca i Leopardi (17-35) e la difesa arancionera costringe Savigliano alla violazione di 24 secondi. Al terzo minuto Coach Testa chiama time out e, sul ritorno in campo, i suoi prendono il largo grazie a tanti contropiedi vincenti. BEA perde lucidità, non trova più il canestro e l’intervallo lungo arriva sul 17-47.

Nella ripresa si abbassano i ritmi, i Leopardi sbagliano, ma il solco è ormai troppo profondo e non riescono più ad avvicinare gli avversari. Savigliano non molla fino alla fine, chiudendo la gara 52-85 con un canestro quasi allo scadere.

«Non è stata la gara che ci aspettavamoragiona a margine Coach ColòSavigliano si è presentata con una bella squadra, molto competitiva. Abbiamo pagato tanto la perdita di lucidità nel secondo quarto, che ci ha tagliato le gambe. In difesa abbiamo patito troppo la loro fisicità. In attacco si sono viste cose buone e quasi tutti i giocatori sono andati a referto; è da lì che dobbiamo ripartire. Ora serve essere bravi a sfruttare lo schiaffone di questa sconfitta a nostro vantaggio; sono i momenti di difficoltà come questo a plasmare la squadra».

Domenica prossima (24 settembre, ore 18,30) Leopardi Future Lab tornerà in campo per un’altra sfida impegnativa. Sarà ospite del Basket 2000 Nichelino, tra le compagini più accreditate per i primi posti della classifica finale.

CHETARIFFA.IT LEOPARDI FUTURE LAB – AMATORI BASKET SAVIGLIANO 52-85
Parziali: 12-26, 17-47, 35-69.

LEOPARDI FUTURE LAB: Perillo 2, Ferrone 2, Bertoglio 1, Bergese 4, Zanatta 6, Simon 6, Adrignolo 5, Bianco 8, Ratto 12, Berruto, Blanco 6, Barisone, All. Pirocca, Ass. Colò, Prep. Gangi, Add. ar. Bianco.

SAVIGLIANO: Masento 3, Fasson 9, Bertello 10, Giannotto 3, Testa 7, Eula, Mondino 16, Sales 15, Alladio11, Miretti 11, Giordano n.e., All. Testa, Ass. Racca, Acc. Origlia.

LEOPARDI, PRIDE!

Ufficio Stampa BEA Chieri SSDRL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here