Chieri più forte delle assenze. Che impresa per la Planet Smart City BEA

Una vittoria che fa morale e soprattutto classifica

chieri-forte-assenze-impresa-planet-smart-city-beaCHIERI – La Planet Smart City BEA Chieri ha ospitato tra le mura amiche il Don Bosco Crocetta, per la quarta giornata del girone di ritorno del Campionato di C Gold. I Leopardi, nonostante le assenze, compiono una vera e propria impresa con una vittoria contro una delle squadre più forti del campionato.

LA GARA – Con Colli, Stiffi e Tagliano ancora indisponibili, Mosca e De Simone presenti solo ad onore di firma, Coach Vassalli ha a sua disposizione rotazioni cortissime e parte schierando D’Arrigo, Fassio, Tulumello, Scalzo e Gile. Coach Conti risponde con Boeri, Pasqualini, Antonietti, Pagetto e Andreutti.
BEA attacca con decisione sin dall’inizio, trovando buone soluzioni offensive, ma i torinesi rispondono punto su punto. Gile penetra in area e scarica a D’Arrigo per il 14-13. Tulumello approfitta di due errori offensivi ospiti e infila una tripla, seguito da Fassio in pick and roll: 19-14.
Crocetta ferma tutto e torna rinvigorita dal time-out. Aumenta la pressione in difesa, trova la retina e sale fino al 19-27 di inizio secondo quarto (parziale di 0-13).
Ci pensano D’Arrigo e Tulumello a ridare equilibrio, con un tris di tiri da dietro l’arco a bersaglio (40-39).
I Leopardi hanno rotazioni serrate, ma rifiatano grazie al classe 2003 Sirbu che tiene benissimo il campo e gestiscono in testa l’avvio della ripresa. Gli ospiti sono costretti a soluzioni difficili dalla difesa a zona, ma non si fanno intimorire e resistono fino al 59-57 di metà terzo quarto. BEA tenta l’allungo e porta il vantaggio in doppia cifra, ancora con tiri dalla lunga distanza (Tulumello, D’Arrigo e Scalzo): 68-57 prima dell’ultimo riposo.
Andreutti in contropiede dà la carica ai suoi ad inizio quarta frazione, l’attacco locale si inceppa e Crocetta pareggia sul 68-68 a sette minuti dalla fine. Tulumello tiene i Leopardi ancorati (73-74) e li guida nel finale punto a punto nel frastuono del PalaCascinaCapello. Gile e Scalzo da sotto ritrovano il vantaggio.
A venti secondi dalla fine Pasqualini non trova la retina, Scalzo controlla il rimbalzo, D’Arrigo subisce fallo e fa un su due dalla lunetta. Crocetta riparte in attacco e le prova tutte, ma BEA ha falli da spendere e contiene. Tulumello recupera palla e la lancia via sul suono della sirena, che arriva sul 78-76 che fa esplodere il PalaCascinaCapello.

IL COMMENTO – «È una vittoria che, davvero, mi emoziona e inorgoglisce – commenta coach Vassalli – Arrivavamo da una settimana difficile, con le tante assenze che hanno complicato anche gli allenamenti. I ragazzi hanno avuto cuore, ma anche e soprattutto testa. Sono stati lucidi nei momenti chiave, bravi a cambiare difesa più volte e leggere bene le scelte difensive di Crocetta. E’ stata una prestazione eccezionale, possibile anche grazie al calore del pubblico arancione che per noi è sempre un sesto uomo in campo”.

PROSSIMO TURNO – Sabato prossimo, 19 febbraio, i Leopardi saranno ospiti di Teens Basket Biella. Palla a due alle 20,30 al Biella Forum.

PLANET SMART CITY BEA – DON BOSCRO CROCETTA 78-76
Parziali: 19-25, 46-42, 68-59
BEA CHIERI:
 Sirbu, De Simone n.e., Bergese n.e., Fassio 8, Scalzo 12, Tulumello 25, De Mita n.e., Perillo n.e., Gile 17, Mosca n.e., Rivoira 2, D’Arrigo 14. All. Vassalli, Ass. Bertulessi, Prep. Turetta, Mass. Oddenino, Acc. Monteleone, Add. arbitri Mazzardis.
CROCETTA: Andreutti 9, Antonietti 13, Pagetto 19, Galluzzo 5, Pasqualini 21, Possekel 5, Ugoccioni, Magnocavalli, Boeri 4, Barale. All. Conti, Ass. Luetto, Acc. Giordana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here