Chievo Verona Torino 1 a 1 serie A, finisce l’agonia dei tifosi granata, è salvezza matematica

Oggi, alle 12:30 presso lo Stadio Bentegodi di Verona (nella foto), è andata in scena la partita Chievo – Torino, valevole per la 37esima giornata di campionato di Serie A.

 

I PREAMBOLI – Torino e Chievo arrivano a questa partita senza particolari emergenze. I canarini devono fare a meno di Dramé e Jokic, i granata di D’Ambrosio, Santana e Bianchi. Dal punto di vista delle ambizioni, il Chievo, già salvo, ha poco da chiedere a questo campionato, mentre il Torino deve ottenere almeno un punto per ottenere una salvezza attesa troppo a lungo.

 

PRIMO TEMPO – Calcio d’inizio da parte del Torino, che si porta subito in avanti con Cerci, che ottiene un importante corner. Tuttavia, 8 minuti dopo, il Chievo scende bene sulla sinistra e serve bene Thereau, che insacca con un diagonale che trova Gillet incolpevole. Il vantaggio del Chievo scuote i Granata, che accelerano e si portano velocemente in avanti: al 16′  Barreto non riesce a girare un pallone sul secondo pale, sbucciandolo a lato. Al 18′, sugli sviluppi di un corner, Dainelli fa un fallo insensato su Ogbonna, con Valeri che non ha dubbi ad assegnare il calcio di rigore. Cerci va sul dischetto e trasforma il penalty, portando la partita sul pari. Al 37′ ancora Cerci insedia Puggioni, il migliore dei clivensi fin’ora. Su questa azione termina il primo tempo.

 

SECONDO TEMPO – La ripresa parte sotto il segno del Chievo, che sembra avere un piglio diverso. Al 56′, Sardo impegna Gillet dalla distanza. Tuttavia, al 67′ è il Torino ad attaccare, con Cerci che insidia severamente Puggioni, che è costretto al grande intervento. Dopodiché fino al 90′ non si segnalano azioni rilevanti, anche a causa di un certo appagamento da entrambe le parti. Al fischio finale, parte la festa da ambo le parti: il Chievo si raduna a centrocampo in un abbraccio collettivo, mentre il Torino corre sotto il settore a prendersi l’abbraccio dei tifosi.

 

FINALE – Finalmente, il Torino raggiunge la salvezza, anche matematicamente. Una vera e propria liberazione per qualsiasi tifoso granata, che fino a due settimane fa vedeva nero il futuro della squadra torinese. La prossima partita, in casa contro il Catania, sarà l’occasione per vedere in campo i meno utilizzati.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Torino Genoa 0-0, tra sbadigli e disappunto, va in scena la parte peggiore del calcio

Milan – Torino 1 a 0 Serie A trentacinquesima giornata, rossoneri sempre più cinici

Torino – Juventus 0 a 2 Serie A, scudetto vicino per bianconeri e salvezza più difficile per i granata

Matteo Maero

Foto: wikipedia.org