CIV SBK: Pirro fa cifra tonda, 50 vittorie con il Barni Racing Team

Michele Pirro conquista la decima vittoria su undici gare stagionali, la cinquantesima assoluta con una Ducati del team bergamasco nel CIV SBK

civ-sbk-pirro-cifra-tonda-50-vittorie-barni-racing-teamGiornata dolceamara per il Barni Racing Team sul circuito di Vallelunga: Michele Pirro conquista la decima vittoria su undici gare stagionali, la cinquantesima assoluta con una Ducati del team bergamasco nel CIV SBK; Nicholas Spinelli, con la Panigale V2, viene fermato da un banale inconveniente elettronico mentre guidava la gara del National Trophy 600, categoria Big Sport. Salvadori ha conquistato la prima fila nella classe 1000 SBK dello stesso trofeo.

CIV Superbike

Dopo aver ottenuto il secondo tempo nelle qualifiche, alle spalle di Delbianco, Pirro è scattato in modo perfetto prendendo subito la testa della gara. I 18 giri sul circuito di Vallelunga sono stati un film già visto tante volte: passo insostenibile per tutti gli avversari, vittoria in solitaria e con distacco (17”) sul rivale più vicino. Delbianco ha provato a tenere il passo di Pirro, ma a metà gara è finito a terra così il #51 ha potuto gestire la seconda parte e tagliare il traguardo su una ruota sola per festeggiare la sua vittoria numero 50 nel CIV Superbike. Pirro è il terzo pilota più vincente nella storia del campionato nazionale dopo Giacomo Agostini e Tarquinio Provini.

National Trophy

Doccia gelata per Spinelli con la Panigale V2, fermato in gara da un banale problema elettronico mentre era in testa alla gara. Nella Q2 Nicholas aveva confermato la pole position ottenuta venerdì, togliendo un altro mezzo secondo al suo best lap. Con 1’38.415 il #29 aveva rifilato mezzo secondo a Ciprietti e un secondo a Cavalieri. Anche in gara Spinelli era in pieno controllo della situazione, davanti a tutti, quando la sua Panigale V2 si è ammutolita. Nicholas è comunque riuscito a riaccendere la moto e a terminare la gara. Domani il pilota abruzzese avrà l’occasione di rifarsi in gara 2. Giornata di qualifiche nel National Trophy 1000, dove si è deciso tutto nel turno del mattino: con il tempo di 1’38.059, siglato in Q1, Luca Salvadori ha conquistato la seconda posizione e domani scatterà al fianco di Mantovani (BMW).

Marco Barnabò – Team Principal 

«Con Michele avevamo lavorato molto sul ritmo gara perché sapevamo che sarebbe stata lunga e difficile da gestire. Esserci preparati al meglio sulla distanza ha pagato, ennesima dimostrazione che le vittorie non vengono per caso! Sono davvero dispiaciuto per Nicholas perché era andato fortissimo in qualifica e si sarebbe giocato la gara. Purtroppo glielo ha impedito un banale problema elettronico, una di quelle cose che possono capitare quando si fa sviluppo su una moto. Clon Salvadori le qualifiche sono state positive, vediamo domani la gara». 

Michele Pirro, #51

«Ho dovuto tenere alta la concentrazione e spingere forte fin dall’inizio perché Delbianco aveva un bel passo. Ancora una volta abbiamo dimostrato di essere una grande squadra perché nonostante qualche difficoltà nelle prove siamo riusciti a ottenere il massimo. Il team ha lavorato alla grande risolvendo le problematiche e mettendomi nelle condizioni di esprimermi al meglio e conquistare la cinquantesima vittoria».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here