Cus Torino Rugby, i risultati del weekend

Weekend di passione per le squadre del Cus Torino Rugby

Emozioni forti oggi all’Albonico di Grugliasco, dove la Seniores di Serie A dell’Itinera CUS Torino, nonostante le molte assenze per infortunio, ha regalato ai propri tifosi una spettacolare vittoria in rimonta 29-24, contro la capolista del campionato Lyons Piacenza.
I primi minuti sono targati CUS Torino con la squadra di coach D’angelo che costringe subito la difesa piacentina ad arretrare fino all’area di meta. Le numerose fasi create dai biancoblu però non portano la tanto sperata meta a causa di un fallo in fase di costruzione.
Dopo aver resistito ai numerosi attacchi dei padroni di casa, al quarto d’ora di gioco il Lyons Piacenza sale in cattedra confezionando un’azione da manuale con il mediano d’apertura Guillomot che con un passaggio fulminante pesca l’estremo Arrigo che aggira la difesa del CUS aprendo le marcature. (0-7, trasformazione di Guillomot).
Gli ospiti sono incontenibili e cinque minuti dopo si ripetono, complice la disattenzione della difesa cussina che concede troppo spazio all’apertura Guillomot che segna e trasforma la seconda meta piacentina in mezzo ai pali (0-14).
L’Itinera subisce il colpo e alla ripresa del gioco, sulla ripartenza dei Lyons, il solito Guillomot fa di nuovo male al CUS pescando nello spazio il secondo centro Della Ragione che vola in meta. Dopo soli 20 minuti di gioco il CUS Torino si trova sotto di tre mete 0-19.
Questo passo falso ha lo stesso effetto di un allarme assordante per l’Itinera. Alla ripresa del gioco i padroni di casa iniziano a riprendere la partita. Dopo diverse azioni a centro campo al ’29 Dezzani coglie in fallo la difesa piacentina che gli concede lo spazio necessario per liberarsi e correre in meta (7-19, trasformazione di Columba).
Rinvigorito per la meta segnata il CUS torna a tener testa alla corazzata piacentina, concedendo meno spazio e commettendo meno errori in fase difensiva; nonostante questo nel finale di primo tempo i Lyons riescono a segnare la quarta meta di giornata con l’ala Bruno che in velocità supera la linea difensiva cussina portando il punteggio sul 7-24.
Dopo una prima frazione con molte note negative il CUS Torino torna in campo con un’attitudine completamente diversa da quella vista nella prima frazione. Dopo cinque minuti dalla ripresa del gioco il pacchetto degli avanti biancoblu sfrutta la superiorità in maul accorciando le distanze con la meta di Mattia Racca (14-24, trasformazione di Columba).
L’Itinera è incontenibile, la difesa piacentina complice la stanchezza non riesce ad arginare gli attacchi di una squadra che ha solo l’obiettivo di fare meta. Dopo 20 minuti di battaglia gli ospiti iniziano a dare i primi segni di cedimento e ancora una volta la maul si dimostra determinante e al ’65 spinti anche dal tifo assordante gli avanti cussini segnano la terza meta col flanker Pedicini, portandosi a soli 3 punti di distanza dagli avversari (21-24, trasformazione di Columba).
Gli ultimi 10 minuti sono l’apoteosi dell’agonismo: dopo esser stati sotto di 17 punti i biancoblu ora potevano pensare addirittura di vincere la partita, con gli avversari alle corde il CUS inizia ad attaccare a testa basa costringendo i Lyons a concedere un calcio di punizione che l’apertura Columba trasforma quasi in scioltezza, portando il punteggio sul 24-24.
Il pareggio però è un punteggio che sta stretto, l’unico obiettivo è vincere e al ’77 grazie ad una touche sui 10 metri, Columba pesca sull’out di destra Bartoletti che segna la meta del sorpasso portando il CUS a condurre sul 29-24. Gli ultimi minuti sono un mix di sofferenza e gioia con la squadra che inizia a giocare molte fasi per “mangiare” gli ultimi minuti agli avversari. Ancora una volta l’Itinera CUS Torino fa valere il fattore campo conquistando l’ennesima vittoria al photofinish.
Alle 12:30 è andato invece in scena il match che vedeva protagonista l’Under 18 contro il Viadana Rugby. La giovanile ha superato a pieni voti l’esame sconfiggendo la terza forza del campionato con un roboante 31-14 che a questo punto della stagione con ancora 3 partite da giocare (due delle quali in casa) vale una bella fetta di salvezza. A questo gruppo va riconosciuto il fatto di aver avuto la forza e l’attitudine giusta nel riprendersi dopo un inizio difficile nel campionato elité. La vittoria contro il Viadana è stato un passo in avanti molto importante, al quale però devono seguire ancora 3 partite di livello per confermarsi tra le migliori.
Prime note negative invece per i Bulls di Serie C che perdono la prima partita valida per la poule retrocessione. La Cadetta è stata sconfitta in trasferta dall’Amatori Verbania 30-22, che supera in classifica proprio i torinesi.
Addetto stampa sezione RUGBY:
Andrea Bestini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here