Cus Torino Rugby, i risultati del weekend

Tutti i risultati delle formazioni del Cus Torino Rugby impegnate in questo weekend di neve

A metà novembre l’Under 16 Elite dell’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 aveva battuto al centro sportivo Angelo Albonico per 16-12 il Viadana. I bresciani avevano fatto ricorso e il Giudice Sportivo ha ordinato la ripetizione della partita. I ragazzi allenati da Nicolas Epifani, Roberto Modonutto e George Reeves, per quanto riguarda i trequarti, non si sono scomposti e sono tornati in campo caricatissimi, per bissare quel risultato. È andata anche meglio, perché alla fine hanno vinto per 40-10 e i punti all’attivo dei padroni di casa sono stati cinque anziché quattro. Con un clima rigidissimo e sotto una pioggerellina ghiacciata si sono schierati Ponzone (19′ st Boglio), Bartoletti, Caminiti (18′ st Leonardi), Toniolo (29′ st Caminiti), Iula, (4′ st Mazzucco), Piunno, Forneris, Genovese, Di Pierro (23′ st Belibou), Riccardi, Capponi (23′ st Duma), Cecati, De Boni, Giusti, Lyazil (18′ st Reverso Peila). Il tecnico ospita Luca Testa ha dato fiducia a Falceri, Parmigiani, Gozzi, Rampal, Begotti (22′ st Lottici), Pizzolato, Telloni (25′ pt Buttarelli), Sofo, Bertoletti, Cocconi, Baldo (15′ st Kushi), Cagossi, Melia, Bisirri, Leali. Ha arbitrato Vincenzo Smiraldi con l’assistenza del guardalinee Antonio Luzza, entrambi di Torino.
I biancoblù hanno iniziato in attacco e al 3′, sugli sviluppi di una touche a 15 metri dalla linea, un’azione alla mano è stata finalizzata da Toniolo, per la trasformazione di Piunno (7-0). All’8 Pizzolato dalla piazzola ha accorciato le distanze (7-3). Al 13′, su una mischia la palla è pervenuta a Genovese, che è avanzato e ha scaricato su Forneris, bravo ad andare a schiacciare. Ottima ancora una volta l’addizionale di Piunno (14–3). L’Itinera ha incrementato al 22′, su una mischia ai 5 metri offensivi. Ovale a Cecati, che l’ha smistato a Genovese. Il terza centro ha letteralmente sfondato la linea avversaria e ha depositato in meta. Piunno ha inquadrato i pali per il 21-3. Prima dell’intervallo Bartoletti ha conquistato palla in difesa e ha macinato metri, ma la sua iniziativa non ha sortito effetti.
Durante la pausa lo staff tecnico locale ha catechizzato i ragazzi a insistere nei loro sforzi e al rientro sul terreno di gioco sono stati ancora i cussini a premere. Al 2′ una bella touche ai 22 metri è stata vanificata da un “in avanti”. Al 4′ il solito ariete Genovese è partito e hanno provato a fermarlo in quattro, non riuscendoci. Meta da applausi e altra trasformazione di Piunno (28-3). Il numero 8 non si è accontentato e al 23′ e al 27′ ha avuto ancora modo di capitalizzare la sua potenza (Piunno a segno al piede nella prima occasione). Con le sue quattro mete, certamente si materializzerà negli incubi notturni degli avversari. Sul 40-3, nel finale il Viadana ha provato a rendere meno netto il divario e al 32′ Bisirra ha marcato e Pizzolato ha trasformato per il 40-10 conclusivo.
“Stiamo tornando ad avere la rosa abbastanza al completo – spiega il coach Epifani – e i risultati si vedono. Oggi i ragazzi volevano confermare la vittoria ottenuta sul campo la prima volta e oltretutto c’era un po’ di amaro in bocca per la partita persa a Calvisano la settimana scorsa. Avevamo espresso un ottimo gioco in attacco, ma non avevamo difeso bene, con l’attenzione e l’aggressività che ci aveva caratterizzati nella prima parte del campionato. Commentavo con il nostro direttore tecnico Lucas D’Angelo che quella è stata la nostra miglior gara in fase offensiva dall’inizio dell’anno. Oggi invece abbiamo disputato la più bella partita complessivamente, perché abbiamo avuto il giusto atteggiamento in difesa, mettendo sotto pressione il Viadana, e allo stesso tempo in attacco ci siamo comportati benissimo. Il risultato dà pienamente ragione al lavoro fatto. Ci aspettavamo la neve e comunque un campo non in condizioni ideali, e in situazioni climatiche del genere è più facile giocare senza che con la palla. Avremmo dovuto calciare, per mantenere la pressione dall’altra parte e indurre loro all’errore. Avevamo lavorato molto anche sulle touche e l’esito è stato positivo, anche se siamo ancora un po’ altalenanti. Abbiamo affidato la responsabilità della gestione a Cecati che si sta disimpegnando molto bene. Genovese in attacco ha fatto la differenza. Gli abbiamo cambiato ruolo, prima era nei trequarti e ora in terza linea sta entrando bene nella parte. Secondo me è quello il ruolo in cui può essere devastante, come è stato oggi. Ha un gran fisico e sul primo impatto va sempre oltre. Anche tecnicamente, però, si fa rispettare. Piunno al calcio è stato quasi perfetto. Oggi comunque sono stati tutti molto bravi, perché ognuno ha svolto il suo compito nel modo migliore, rendendo più facile il lavoro dei compagni”.
La prossima domenica, alle ore 13, le due squadre saranno di nuovo di fronte nel match di ritorno al campo Zaffanella. “Dopo oggi – afferma il tecnico cussino – sarà positivo riaffrontarli. Non dovremo abbassare il nostro standard, però questo gruppo è ottimo e il successo odierno dà fiducia in vista del ritorno e anche a livello generale, perché non venivamo da un buon momento. Abbiamo in mente come lavorare in settimana, per arrivare preparati alla sfida”.
L’Under 14 territoriale di Alberto Carbone e Paolo Martina ha superato a Sarre lo Stade Valdotain per 73-0 e sabato prossimo alle 16,30 riceverà all’Albonico il Collegno 1. A Grugliasco ci sarà anche un concentramento del Settore Propaganda, che interesserà Under 6, Under 8 e Under 10, mentre l’Under 12 sarà impegnata ad Avigliana. Riprenderà il suo campionato anche l’Under 18 territoriale di Luis Otaño, Sergiu Ursache e Manuel Musso, che domenica alle 12,30 in casa sarà opposta allo Union Riviera, nel primo turno di ritorno della seconda fase.
La foto è di Alessandro Medda
Addetto stampa sezione RUGBY: Roberto Levi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here