Edilnol Pallacanestro Biella, contro Bergamo una vittoria che vale doppio: al Forum termina 82-66

L’Edilnol Pallacanestro Biella vince (82-66) al Forum sulla Withu Bergamo ribaltando anche il – 10 dell’andata e si guadagna un vantaggio importantissimo nell’ottica di evitare l’ultimo posto del girone nero che significherebbe retrocessione immediata

L’Edilnol Pallacanestro Biella vince (82-66) al Forum sulla Withu Bergamo ribaltando anche il – 10 dell’andata e si guadagna un vantaggio importantissimo nell’ottica di evitare l’ultimo posto del girone nero che significherebbe retrocessione immediata. E’ ancora possibile che le tre squadre finiscano tutte a 4 punti, ma in quel caso la discriminante sarebbe il quoziente canestri, e vincere con tanti punti di vantaggio sicuramente aiuta. A Bergamo va riconosciuto il merito di aver lottato fino alla fine pur partendo in condizioni menomate a causa della quasi impossibilità di scendere in campo per Easley mentre l’altro americano, Jones, è stato annichilito dalla difesa rossoblu tanto da chiudere con zero punti all’attivo. La squadra lombarda ha trovato di volta in volta negli italiani Da Campo, Bedini, Masciadri e Zugno gli uomini cui aggrapparsi per restare in partita, lasciandosi staccare nel punteggio soltanto nei minuti finali, l’Edilnol ha avuto tanto da tutti, con il solito Pollone killer silenzioso in difesa e Carroll (un ex) a piazzare le due triple che hanno affossato definitivamente gli ospiti.
PRIMO QUARTO – Squarcina schiera Berdini, Miaschi, Carroll, Hawkins e Barbante, il coach ospite Marco Calvani risponde con Zugno, Da Campo, Jones, Pullazi e Seck, con Easley in panca. Il primo canestro è comunque di Pullazi, cui replicano Berdini e Miaschi. La zona difensiva dell’Edilnol mette in difficoltà l’attacco della Withu, che segna da tre con Da Campo ma vede Hawkins e Carroll mandare Biella sul 10-5. Time-out di Bergamo, Seck trova il canestro da sotto, il duo americano rossoblu ne scrive altri 5, Barbante sale a due falli commessi e Da Campo da il via ad un parziale ospite di 8-0, quasi completamente a sua firma, che rimette il punteggio in parità a quota 15. Stavolta è Squarcina a fermare il tempo ed anche l’allenatore rossoblu vede premiata la sua scelta dato che prima della sirena Laganà, Carroll e soprattutto Hawkins restituiscono l’8-0 appena incassato, chiudendo sul 23-15.
SECONDO QUARTO – Calvani rischia Easley ma ad aprire è la tripla di Bedini, D’Almeida segna due liberi, Bergamo sembra più carica ed accorcia ancora con Vecerina ma due rapidissimi break dell’Edilnol mandano a canestro Laganà e D’Almeida e sul 29-20 è di nuovo time-out per gli ospiti. Stavolta non parte la rimonta di Bergamo, per merito della grande difesa rossoblu che nei successivi tre minuti lascia però spazio a due triple di Bedini (tre su tre per lui), senza che l’attacco trovi il canestro. La Withu è di nuovo a – 3, time out di Squarcina e canestro di Berdini che poi si infrange sul fatto in attacco di Pullazi e deve lasciare il campo. Hawkins sblocca i rossoblu con una tripla preziosissima (34-26), Pullazi forza Barbante al terzo fallo, segna solo un libero su due per poi commettere un altro fallo offensivo di cui Biella non approfitta, venendo punita dalla tripla di Zugno. L’ultimo tiro sembrerebbe essere ancora degli ospiti che però perdono palla e mandano in lunetta il rientrato Berdini: due su due e negli spogliatoi si va sul 36-30.
TERZO QUARTO – Si riparte dai quintetti iniziali, ma stavolta si comincia con una tripla di Miaschi. Bergamo va due volte in lunetta, Seck sbaglia, Pullazi (sul quarto fallo di Barbante) no, Miaschi si prende il fallo su un altro tentativo da tre ma segna un solo libero, e nessuno sui successivi due concessi per un fallo subito in entrata da Pullazi. Masciadri sblocca Bergamo, Miaschi stavolta risponde subito (42-34) poi è Carroll a raggiungere la soglia dei dieci punti di vantaggio con due tiri dalla lunetta. Altro recupero rossoblu, Hawkins “scippa” Masciadri e segna indisturbato, poi però Ruben Zugno sale in cattedra con 5 punti consecutivi: 46-39 e time-out Edilnol a 4’34” dalla sirena. Si ricomincia con un piazzato di D’Almeida, ma Zugno colpisce ancora da tre dando il via ad un’impennata nel punteggio, dato che segnano in sequenza Pollone, Berdini e Pullazi dall’arco e lo stesso Pullazi da due, prima di commettere il suo quarto fallo, ancora in attacco. A 70 secondi dalla fine lo score è di 56-47 con due liberi di Laganà, ma Bergamo non molla e con Masciadri (tripla) e Zugno (sottomano in entrata) si riporta sul – 4 (56-52).
ULTIMO QUARTO – Per l’Edilnol è (quasi) tutto da rifare, ma comincia bene con un canestro di Barbante su assist di Bertetti per poi proseguire meno bene con il tiro da tre sbagliato da Hawkins al contrario di quello di Masciadri. Laganà ridà respiro ai rossoblu con due liberi (60-55), Pollone confeziona un recupero in difesa e rimanda Laganà in lunetta (solo un punto stavolta), Vecerina annulla tutto con il canestro del 61-57. Troppa fretta in attacco per l’Edilnol, ma Masciadri stavolta sbaglia dalla distanza e Laganà va a prendersi un 2+1 molto importante. Pollone recupera un altro pallone ma si vede sanzionato da un incredibile fallo che costa i due liberi di Seck per il 64-59. Bis di Pollone, palla a Carroll che potrebbe ragionare di più ma si prende una tripla che, aiutata dal ferro, va dentro. 67-59, ma mancano ancora tre minuti e mezzo, senonché stavolta Pollone cattura un rimbalzo difensivo e consente a Carroll di concedere il bis immediato. Pullazi sbaglia dalla lunetta, Laganà segna dalla distanza, Pullazi si fa perdonare con la tripla del 72-62. Due minuti esatti da giocare, uno su due di Miaschi, rimbalzo difensivo di Hawkins e canestro immediato di Miaschi in contropiede. Coach Calvani ferma ancora il tempo ma l’Edilnol ruba subito palla in difesa ed Hawkins schiaccia il tap-in del +15, seguito da un altro recupero ed un’altra schiacciata di Miaschi in contropiede. Ultimo time out alla soglia dei 60 secondi, Zugno segna subito, Laganà trasforma un libero su due, Zugno entrambi, Hawkins chiude definitivamente il conto da sotto: 82-66.
Edilnol Pallacanestro Biella-Withu Bergamo 82-66
Parziali: 23-15, 36-30, 56-52
Edilnol Pallacanestro Biella: Berdini 9, Aimone n.e., D’Almeida 6, Bertetti, Laganà 15, Barbante 2, Miaschi 13, Vincini, Pollone 3, Loro n.e., Hawkins 20, Carroll 14. All. Squarcina.
Withu Bergamo: Da Campo 10, Bedini 9, Parravicini n.e., Seck 4, Vecerina 4, Jones, Masciadri 8, Easley, Pullazi 13, Zugno 18. All. Calvani.
Terna arbitrale: Gagliardi, Raimondo, Marota
Foto: Laura Malvarosa (Pallacanestro Biella)
Notizie: Ufficio Stampa Edilnol Pallacanestro Biella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here