Fenera Chieri ’76, guadagnato un punto

Un risultato che lascia alle biancoblù sensazioni contrastanti, con qualche recriminazione per il secondo e quarto set persi dopo essere state in vantaggio di diversi punti

Dopo due ore di scambi di altissima intensità il Fenera Chieri ’76 cede 2-3 al Club Italia Crai. Un risultato che lascia alle biancoblù sensazioni contrastanti, con qualche recriminazione per il secondo e quarto set persi dopo essere state in vantaggio di diversi punti, ma anche una bella parte piena di bicchiere: nonostante le assenze per infortunio e la prestanza e la freschezza delle azzurrine, le chieresi hanno messo in campo una prestazione coraggiosa che alla fine più che a perdere due punti ha permesso di guadagnarne uno.
Miglior realizzatrice del match è Angelina con 20 punti, seguita da Nwakalor e Pietrini autrici rispettivamente di 19 e 18 punti.
Nel week-end il Fenera Chieri ’76 osserverà il suo secondo turno di riposo. Tornerà in campo lunedì 2 aprile, giorno di Pasquetta, per il derby col Barricalla Cus Collegno che si giocherà eccezionalmente al PalaRuffini di Torino (ore 20.30).
Fenera Chieri ’76-Club Italia Crai 2-3 (25-23; 24-26; 25-23; 22-25; 11-15)
FENERA CHIERI ’76: Colombano 2, Manfredini 16, Middleborn 10, Akrari 14, Angelina 20, Perinelli 8; Bresciani(L); Dell’Amico, Moretto. N.e. Batte, Salvi, Mezzi, Sandrone. All. Secchi; 2° Sinibaldi.
CLUB ITALIA CRAI: Morello 3, Nwakalor 19, Fahr 13, Lubian 15, Pietrini 18, Omoruyi 1; De Bortoli (L); Malual, Cortella 2, Mangani 4, Bulovic. N.e. Turco, Tonello (2L). All. Bellano; 2° Fanni.
ARBITRI: Mesiano di Bologna e Laghi di Ravenna.
NOTE: presenti circa 800 spettatori. Durata set: 22’, 27’, 26’, 25’, 16’. Errori in battuta: 15-14. Ace: 3-3. Ricezione positiva: 52%-52%. Ricezione perfetta: 26%-24%. Positività in attacco: 37%-41%. Errori in attacco: 13-17. Muri vincenti: 17-12.
La cronaca
Primo set – Parte forte il Fenera Chieri ’76 che va subito sul 5-1 su battuta di Colombano. Le biancoblù mantengono il vantaggio fino al 12-6. Coach Bellano chiama time-out e al rientro in campo il Club Italia Crai azzera immediatamente il passivo (12-12), passa avanti 14-15 e allunga a 14-17. Coach Secchi ferma il gioco e questa volta è il suo time-out a cambiare l’inerzia del set. Sfruttando gli errori ospiti le chieresi pareggiano a 17 e strappano a 20-18. Nel finale il Fenera mantiene un paio di incollature di vantaggio concretizzando il secondo set point con Angelina, che risulta anche la top scorer della frazione: 7 punti col 75% di efficacia.
Secondo set – Le padrone di casa prendono subito qualche lunghezza che con un ritmo abbastanza regolare mantengono fino al 19-15. Qui il set cambia verso: approfittando di tre errori chieresi le azzurrine pareggiano a 19, quindi strappano a 20-22 (muro di Fahr). Chieri rientra grazie all’errore al servizio di Mangani e al muro di Middleborn. Nel finale è punto a punto: le biancoblù rispondono ai colpi di Pietrini annullando due palle set, infine l’errore in attacco di Akrari conclude la frazione 24-26.
Terzo set – Tutto abbastanza semplice per il Fenera Chieri ’76 fino al 15-9. Dopo il secondo time-out chiamato da coach Bellano il Club Italia Crai inizia a limare il ritardo, recupera progressivamente e sfiora il pareggio sul 21-20. Nel momento più difficile Angelina, un fortunoso tap-in di Akrari e Manfredini danno respiro a Chieri. Bwakalor e un errore in pipe di Angelina fanno volare via le prime due palle set. Al terzo tentativo il pallone piazzato da Mangani termina fuori chiudendo la frazione 25-22.
Quarto set – Dopo una partenza contratta le biancoblù passano in vantaggio per la prima volta su ace di Colombano (8-7). Il Fenera sale quindi a 12-9 e 15-12. Nelle fasi centrali di nuovo cambia l’inerzia del set, questa volta anche per effetto di un paio di dubbio fischiate arbitrali. Il Club Italia capovolge il punteggio e strappa da 16-17 a 16-22. Coach Secchi cambia la diagonale inserendo Dell’Amico (per lei esordio in A2) e Moretto, Angelina sblocca il punteggio della sua squadra ma la frazione resta saldamente in mano alle azzurrine che chiudono 22-25 alla terza palla set con primo tempo di Lubian.
Quinto set – Il Fenera Chieri ’76 fatica a scrollarsi di dosso le tossine del quarto set giocando con molti alti e bassi fino al 6-11. Due giocate di Middleborn e un ace di Perinelli danno uno scossone alle biancoblù, ma nel finale troppi errori non forzati spianano la strada al Club Italia Crai. Un tap-in di Lubian su ricezione lunga fa scendere i titoli di coda sull’11-15.
Il commento
Luca Secchi: “Arriva una pausa importante dopo l’ennesima gara tirata, credo interpretata nella maniera migliore e sempre non nelle migliori condizioni fisiche, senza nulla togliere a chi ha giocato e ha fatto molto bene mostrando coraggio e qualità. Giocando contro una una squadra così prestante fisicamente, siamo stati bravi a reggere due set e due mezzi set. La richiesta era di dare agonismo a questi appuntamenti per approcciare meglio possibile i play-off. È stato un ottimo allenamento che tutto sommato ci ha fruttato anche un punticino d’oro”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Fenera Chieri ’76

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here