Fenera Chieri ’76, sconfitta la bestia nera Brescia

Il Fenera Chieri ’76 tutto dedica questa vittoria speciale a una tifosa speciale, Francesca, che in un letto di ospedale sta giocando una partita molto più importante.

Finalmente! Al decimo tentativo fra B2, B1 e A2 il Fenera Chieri ’76 sfata il tabù Mazzola: in una partita vietata ai deboli di cuore la Savallese Millenium Brescia è sconfitta 3-2, col tie-break chiuso 17-15 dopo aver annullato 3 palle match alle avversarie. Per la prima volta le biancoblù riescono anche a passare il primo turno di Coppa Italia: giocheranno la semifinale a Mondovì il 7 febbraio.
Difficile riassumere in poche righe una partita di grande intensità che ha visto entrambe le squadre alternare momenti di bel gioco ad altri di appannamento. Prima del tie-break risolto al fotofinish le ragazze di Secchi hanno vinto in modo abbastanza agevole secondo e quarto set, mentre le bresciane si sono aggiudicate prima e terza frazione mostrando maggiore lucidità nei finali. A fine gara quattro le chieresi in doppia cifra: Angelina (24), Manfredini (23), Akrari (17) e Perinelli (17). Fra le ospiti in grande evidenza Villani (27), seguita da Dailey (16) e Decortes (15).
Il Fenera Chieri ’76 tutto dedica questa vittoria speciale a una tifosa speciale, Francesca, che in un letto di ospedale sta giocando una partita molto più importante.
Fenera Chieri ’76-Savallese Millenium Brescia 3-2 (20-25; 25-18; 21-25; 25-20; 17-15)
FENERA CHIERI ’76: De Lellis 1, Manfredini 23, Lualdi 9, Akrari 17, Angelina 24, Perinelli 17; Bresciani (L); Mezzi. N.e. Colombano, Moretto, Salvi, Batte, Sandrone. All. Secchi; 2° Sinibaldi.
SAVALLESE MILLENIUM BRESCIA: Prandi 3, Decortes 15, Guidi 5, Veglia 6, Dailey 16, Villani 27; Parlangeli (L); Bortolot, Norgini, Canton. N.e. Angelini. All. Mazzola; 2° Zanelli.
ARBITRI: De Blasi di Roma e Carcione di Roma.
NOTE: presenti circa 400 spettatori. Durata set: 24′, 28′, 24′, 21′, 19′. Errori in battuta: 11-3. Ace: 5-2. Ricezione positiva: 58%-53%. Ricezione perfetta: 21%-19%. Positività in attacco: 43%-36%. Errori in attacco: 13-10. Muri vincenti: 12-16.
La cronaca
Primo set – Sull’1-1 il Fenera Chieri ’76 rompe gli indugi e con un gran muro-difesa sale rapidamente a 7-2 costringendo coach Mazzola a chiamare time-out. Al rientro in campo la partita si fa più equilibrata, con le biancoblù avanti di un paio di punti fin quando, errore dopo errore, permettono alle lombarde di pareggiare sul 15-15. La fase di punto a punto dura fino a 19-19: la ricezione chierese soffre e la attaccanti bresciane vanno a nozze spingendo la loro squadra al 20-25. La top scorer è Villani con 7 punti e il 58% di efficacia.
Secondo set – Il Fenera Chieri ’76 ritrova le sue sicurezze e le sue attaccanti di palla alta che riprendono a macinare punti. Da 2-2 la squadra di Secchi allunga a 6-2, 9-4, 12-6 e 14-7, da lì in poi mantiene un ritmo molto regolare e con una Manfredini trascinatrice (chiuderà la frazione con 8 punti) arriva al giro di campo sul 25-18.
Terzo set – Dopo una partenza appannaggio di Brescia il Fenera Chieri ’76 ricuce il ritardo e pareggia a 10. Un ficcante turno di servizio di Veglia riporta avanti le ospiti (11-16), di nuovo le chieresi rientrano e pareggiano a 18 con un contrattacco di Manfredini. Nel finale la squadra di Mazzola mostra maggiore lucidità e, anche favorita da una svista arbitrale sul 20-24, si aggiudica il set 21-25. Sugli scudi ancora Villani: 9 punti col 67%.
Quarto set – Lo sviluppo del quarto set ricalca quello del secondo: De Lellis e compagne prendono quasi subito un buon margine e non si fanno più avvicinare, con passaggi a 6-3, 12-6, 16-8 e 21-13. L’attacco out di Decortes conclude la frazione 25-15 portando le squadre al tie-break. La trascinatrice è Angelina: 8 punti col 54%.
Quinto set – Sul 4-4 Brescia guadagna il primo punto break salendo a 4-6. Il Fenera rientra immediatamente (6-6), ma di nuovo l’inerzia gira a favore della Savallese che sale a 7-9 e 9-12. Due errori ospiti aiutano Chieri che pareggia a 12, salvo andare di nuovo sotto 12-14. Manfredini annulla la prima palla match, nello scambio successivo Villani attacca fuori ed è 14-14. La stessa Villani fa 14-15, quindi è Perinelli ad annullare la terza palla match bresciana. Dopo una bella difesa di Bresciani ancora Perinelli metta a terra il punto del sorpasso. Coach Mazzola chiama time-out, si torna in campo e un muro di Lauldi su Villani regala alle biancoblù vittoria e passaggio del turno.
Il commento
Luca Secchi: “Questa partita credo debba essere intanto una gioia per tutti visto che si giocava un po’ contro la storia di Chieri, per i vari corsi e ricorsi negli anni. Credo anche che la squadra debba prendere una consapevolezza importante nel guardare i set vinti: se riusciamo a tenere basso il nostro margine di errore, diventiamo una squadra molto fastidiosa per chiunque. Il rovescio della medaglie sono i set persi in cui fra errori e murate abbiamo sempre concesso una decina di punti, cosa che rende tutto più complicato. Questa può essere la partita per una nostra doppia maturazione: quello verso cui dobbiamo puntare con maggiore continuità, e quel che dobbiamo lasciarci alle spalle”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Fenera Chieri ’76

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here