Finalmente è ufficiale, BEA porta per la prima volta Chieri in Serie C

Il Comitato Regionale FIP Piemonte ha ufficialmente confermato il riposizionamento di BEA nel Campionato di Serie C Silver per la stagione sportiva 2020-21.

Finalmente è ufficiale. Il 3 Settembre 2020 sarà una data storica per BEA e per tutta la pallacanestro chierese: poche ore fa infatti il Comitato Regionale FIP Piemonte ha ufficialmente confermato il riposizionamento di BEA nel Campionato di Serie C Silver per la stagione sportiva 2020-21.
Un attestato di stima nei confronti della società arancio-nera, che dopo essersi ancora una volta confermata al vertice del campionato di Serie D, in una stagione purtroppo prematuramente interrotta, scrive una nuova pagina della storia della pallacanestro chierese: dopo i primi Titoli Regionali, dopo aver partecipato ai primi campionati giovanili di Eccellenza, BEA sarà la prima società chierese a partecipare al campionato di Serie C Maschile.
Un ulteriore segnale della crescita di un movimento sempre più solido, che nel decennale della nascita del Progetto BEA Leopardi, potrà festeggiare un nuovo, storico, traguardo.
Per i ragazzi di coach Vassalli si preannuncia quindi una stagione tanto difficile quanto entusiasmante, confrontandosi con un campionato complicato con tante avversarie di alto livello. La Planet Smart City BEA però avrà anche quest’anno tutte le carte in regola per ben figurare anche al piano di sopra: ora non ci resta che aspettare di scendere in campo. Noi non vediamo l’ora.
Il commento del GM Salvatore Morena:
Ovviamente siamo molto contenti e soddisfatti. Per quanto riguarda lo sviluppo del Progetto BEA Leopardi, a onor del vero, il Comitato FIP ci aveva già fatto riflettere nelle scorse stagioni sulla possibilità di andare a ricoprire un posizionamento in una categoria che fosse più consona a un Progetto come il nostro, ma non è nostra abitudine fare il passo più lungo della gamba. Abbiamo fatto un passo dopo l’altro, e dopo una stagione che siamo sicuri ci avrebbe visto vincitori sul campo in Serie D e che ci ha portato tra le prime due del girone in un campionato con tre promozioni, ci riteniamo pronti a confermare questo posizionamento federale che dal punto di vista sportivo e di progetto ci colloca in una categoria più consona a ciò che c’è intorno al mondo BEA Leopardi, dai numeri allo sviluppo sportivo. Penso in questo senso che la Serie D fosse più limitante soprattutto per i nostri giovani che si affacciano al mondo senior ma anche per il livello del nostro pubblico e ambiente.
Da un punto di vista più storico e territoriale, in una città di sport come Chieri in realtà il movimento cestistico non ha mai avuto grandi picchi: lo abbiamo già fatto a livello giovanile, oggi con il senior portiamo per la prima volta nella storia di questa città e di questo territorio una categoria così importante, che rappresenta il top a livello regionale. Questo ci responsabilizza oltre che gratificarci, ci conferma riferimento nel territorio per tutti i ragazzi nel chierese che sognano di fare pallacanestro in maniera qualitativa.
Le parole del Direttore Sportivo Stefano Piccionne:
Nel decimo anno del Progetto l’approdo in Serie C è il giusto coronamento di tutti gli sforza fatti fino ad oggi, portando per la prima volta una squadra di Chieri su questo palcoscenico che penso possa fotografare meglio il movimento che abbiamo creato in questi anni rispetto alla Serie D. Ci è dispiaciuto non raggiungere questo traguardo sul campo, in un campionato che ha visto grandi protagonisti.
Il nostro sogno però non finisce qui: insieme a Salvatore ci siamo prefissati di arrivare in C Gold, continuando però a fare un passo alla volta. Per la prossima stagione abbiamo costruito un’ottima squadra per puntare da subito ai play-off e, come sempre, divertire il nostro pubblico. Sono sicuro che sarà una grande annata.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Bea Leopardi Chieri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here