Formula E, primi punti per Mahindra in Arabia Saudita

Risultato contraddittorio per Mahindra in Arabia, nelle due gare di apertura del Campionato Mondiale FIA Formula E 2021

Risultato contraddittorio per Mahindra in Arabia, nelle due gare di apertura del Campionato Mondiale FIA Formula E 2021. La squadra ha ottenuto i primi punti della stagione, ma non ha potuto capitalizzare quanto di buono fatto vedere in prova, soprattutto con Alex Lynn, particolarmente sfortunato in entrambe le corse, dove è stato costretto al ritiro per incidenti non causati da lui. Il secondo è stato particolarmente cruento, dato che la vettura si è capovolta, ma fortunatamente per il pilota Mahindra non ci sono state conseguenze.
In Arabia Saudita la squadra indiana è andata molto forte in prova, fin dall’inizio. Alex Lynn ha ottenuto il 6° e 7° riscontro cronometrico nelle prime due sessioni di prove libere, e poi ha stabilito il 5° tempo assoluto in qualifica guadagnandosi l’accesso alla Super Pole di gara 1, dove ha fatto registrare nuovamente il 5° tempo. Al via della corsa è partito bene installandosi in 6° posizione, ma purtroppo è stato tamponato dal concorrento che lo seguiva e le due monoposto sono venute a contatto, con conseguente rottura della sospensione e ritiro.
Alexander Sims, al suo debutto con Mahindra, ha invece ottenuto il 11° tempo in qualifica e in gara ha saputo rimontare fino a conquistare la 7° piazza finale e i primi punti stagionali.
Gara 2 ha visto Lynn ancora molto veloce in prova, ma purtroppo il driver britannico è stato costretto nuovamente al ritiro a causa di un incidente tanto spettacolare quanto pericoloso. La sua monoposto a causa dell’urto con un’altra vettura, è decollata e si è cappottata. Fortunatamente Lynn, prontamente soccorso e portato in ospedale per accertamenti, non ha riportato conseguenze.
Sims ha tagliato il traguardo all’11° posto, a ridosso della zona punti, ma a causa di una penalità per uso prolungato della massima potenza (ci sono dei limiti all’utilizzo di tutti i kW a disposizione) è stato penalizzato e retrocesso in 15a posizione.
Per vedere tutto il potenziale delle nuove monoposto Mahindra M7Electro, bisognerà attendere il prossimo 10 aprile con l’E-Prix di Roma. Successivamente, si disputerà l’E-Prix di Valencia il 24 aprile, dove si sono svolte le prove di pre-campionato. In entrambi i tracciati Mahindra ha sempre ottenuto buone prestazioni.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Mahindra

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here