Gara Austin 2016 Moto 3, Danilo nella top ten, una caduta ferma super Antonelli

DANILOGara al cardiopalma quella del team Ongetta Rivacold sul circuito di Austin. Sarebbe stata una rimonta memorabile quella di Niccolò Antonelli. Partito dalla trentesima casella in griglia, il talento di Cattolica ha guidato come un furia recuperando tantissime posizioni. Era in lotta per il quinto posto quando è scivolato, a due giri dal termine, ponendo fine ad una gara da fuoriclasse. Resta il rammarico per non aver ottenuto di più dalle qualifiche di ieri. Il pilota n. 23 sarebbe stato un protagonista assoluto della gara, visti anche i tempi con i quali stava girando. Bella gara per Jules Danilo, ancora in zona punti e ancora concreto in gara. Il pilota francese taglia il traguardo in nona posizione, ottenendo il suo miglior risultato in una gara del mondiale.
ANTONELLI – “Oggi ho spinto fino alla fine, ma probabilmente ho preso un avvallamento in pista e sono caduto. Peccato perché avevamo un ritmo veloce e potevamo far bene. Andiamo a casa con l’amaro in bocca ma il campionato è lungo, ci sono ancora tante gare davanti e noi siamo veloci. Vedremo di rifarci a Jerez”.
DANILO – “È stata una gara difficilissima, ho sempre spinto dall’inizio alla fine e inoltre la pista oggi era più scivolosa rispetto a venerdì e sabato. Sono davvero felice per la top ten, ho ottenuto il mio miglior risultato nel mondiale e dopo 3 gare ho già più punti dello scorso anno in 18 gare. Abbiamo fatto un gran passo in avanti, dobbiamo continuare a lavorare così e non fare più errori come in Argentina. Il team ha fatto un gran lavoro in questo week end e siamo sulla giusta direzione”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Ongetta Rivacold