Gara Moto 3 Assen 2017, punti importanti per Martin, caduto Di Giannantonio

Poche ore per riflettere e poi la partenza per il Sachsenring dove il prossimo fine settimana si terrà la nona tappa del Campionato del Mondo MotoGP.

martinOttavo appuntamento già a referto per la classe cadetta con il Team Del Conca Gresini Moto3 che ad Assen trova punti importanti con Jorge Martin, quarto sul traguardo della Cattedrale. Lo spagnolo, che partiva dalla pole position, comanda la gara per vari tratti ed è costretto a recuperare in ben due occasioni: nella prima un errore di linea lo manda fino alla sesta piazza, nella seconda un tocco con Ramirez lo manda fino all’undicesima posizione ad appena tre giri dalla fine.
Martin, nonostante gomme sporche per l’uscita dalla traiettoria, è bravo a riconcentrarsi subito e a trovare la quarta posizione sul traguardo. 13 punti fondamentali che lo riportano in quarta posizione nel mondiale a 51 lunghezze dalla leadership.
Sfortunatissima la gara di Fabio Di Giannantonio che partito dalla 21ª casella sulla griglia di partenza, cade dopo appena due giri quando si trovava già in settima piazza e con un giro veloce già a referto. L’italiano non guadagna punti ed è ora sesto in generale a 9 punti di distacco dal compagno di squadra. Poche ore per riflettere e poi la partenza per il Sachsenring dove il prossimo fine settimana si terrà la nona tappa del Campionato del Mondo MotoGP.
MARTIN – “È stata una gara “matta”. Ho iniziato spingendo forte perché volevo separare il gruppo, e ci sono riuscito per un po’ perché non eravamo in tanti lì davanti. Le condizioni della pista però non erano eccezionali e non mi hanno permesso di mantenere un ritmo alto. Ad un certo punto hanno iniziato a superarmi alcuni piloti e ho provato un sorpasso a mia volta che mi ha portato al tocco con Ramirez: lui ha frenato presto e non me l’aspettavo. Da lì all’11ª posizione con 3 giri alla fine. Senza quel tocco saremmo stati lì per giocarcela però il quarto posto va bene”.
DI GIANNANTONIO – “Sulla caduta sono arrivato veloce, ma non velocissimo. Ho toccato la linea bianca che non era perfettamente asciutta e non c’è stato nulla da fare. È un peccato perché ero partito fortissimo recuperando un sacco. Ero carico per andare a prendere i migliori e non ci voleva proprio…È stato forse il peggior weekend da quando faccio il mondiale. Abbiamo visto che possiamo stare con i migliori, e ci teniamo questa sensazione”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Team Del Conca Gresini Moto3