Gara Moto2 Mugello 2019, ancora sfortuna per Corsi e Tasca Racing

L'anteriore si chiude e addio sogni di gloria per il Team e per un Simone Corsi che ancora non riesce ad entrare nel mood dei punti

C’è amarezza in casa Tasca Racing nel #dayafter del Mugello. La gara, una delle più attese dell’intera stagione, si chiude con lo stesso epilogo di Jerez de la Frontera e di Le Mans: l’anteriore si chiude e addio sogni di gloria per il Team e per un Simone Corsi che ancora non riesce ad entrare nel mood dei punti.
Le aspettative alla vigilia erano molto alte e il rider #24 era determinato a tornare a stupire come a Le Mans. L’inizio di gara, a dire il vero, sembrava il replay della gara francese: Corsi parte bene dalla casella 13 e subito dopo il primo giro si trova in ottava posizione grazie ad uno start fatto di grinta e determinazione.
Ma la rimonta rallenta a causa del duello infinito con un Enea Bastianini che lo costringe a stare distante dalla top-5 e a guardarsi costantemente dagli attacchi alle spalle, che avvengono ad opera dei #teammates di Pons, ovvero Baldassarri e Fernandez, oltre a Lowes. Corsi lotta nel gruppo ma alla San Donato (curva 1) perde l’anteriore in frenata così come negli ultimi due GP e saluta la gara alle prime battute del giro 10.
Simone Corsi #24 – Rider
“Siamo veloci ma non stiamo portando a casa quello che meritiamo, pertanto sono deluso per il risultato, così come dell’esito delle ultime tre gare. Peccato, perché ci tenevo molto alla gara di casa. Avevo fatto una buona partenza, recuperando posizioni, ma in fondo alla San Donato dopo aver passato Lowes si è chiuso l’anteriore. Ora dobbiamo essere forti, soprattutto mentalmente, sia io che tutta la squadra. Ci attende Barcellona, dobbiamo reagire.”
Enrico Tasca – Team Principal
“La gara del Mugello si è conclusa con lo stesso epilogo di tutte le gare europee fatte fino a questo momento, quindi non possiamo ritenerci soddisfatti. Stiamo cercando soluzioni all’anteriore, ma tutta la squadra lavora bene, con convinzione e verso la stessa direzione. Tuttavia ogni weekend dimostriamo di essere una mina vagante per le posizioni di vertice, pertanto sono certo che stia arrivando anche il nostro momento.”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Tasca Racing

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here