Genoa – Torino 1 a 1 Serie A quattordicesima giornata, ottima prova per Ventura

Dopo la pesante vittoria di settimana scorsa contro il Catania, 4 a 1 con Immobile assoluto protagonista, Ventura porta a due match la striscia positiva. Non perdere contro questo Genoa non era facile visto che la squadra allenata da Gasperini è imbattuta da oltre un mese; è datata 27 ottobre l’ultima sconfitta del Genoa. Al Luigi Ferraris Biondini, al 69′, risponde alla rete iniziale di Farnerud.

 

Ventura si affida al consueto 3-5-2 con Cerci ed Immobile davanti. Dietro di loro folta mediana con Darmian, Vives, Farnerud, Pasquale ed El Kaddouri. In difesa, davanti a Padelli, spazio per Glik, l’ex Bovo e Moretti.

 

Gasperini punta tutto sul 3-4-3 con Kucka e Centurion ai fianchi di Gilardino. Centrocampo con Vrsaljko, Biondini, Matuzalem ed Antonelli. In difesa, davanti al giovane Perin (nella foto), spazio per Antonini, Portanova e Marchese.

 

Inizia subito forte la squadra di Ventura ed al 1′ i Granata sfiorano la rete con El Kaddouri che coglie il palo su assist di Farnerud. Al 5′ si replica: Perin mantiene inviolata la porta respingendo un tiro di Immobile.

 

La superiorità di questo inizio di match viene legittimata, dal Torino, al 7′: El Kaddouri devia un tiro di Farnerud dal limite dell’area. Granata in vantaggio a Genoa: 0 a 1.

 

I rossoblù provano la reazione, ma riescono a creare qualcosa di pericoloso solamente al 12′: punizione di Matuzalem che, però, non trova impreparato Padelli. E’ sempre il Torino a fare la partita: al 19′ è Perin, con un ottimo intervento, ad impedire a Cerci di siglare il raddoppio.

 

Al 25′ torna in avanti il Genoa: è ancora Matuzalem, sempre su punizione, ad impensierire la retroguardia Granata. Padelli, fermo, guarda la sfera spegnersi a lato. Al 29′ risponde Cerci: conclusione potente parata da Perin.

 

Nell’ultimo quarto d’ora non accade nient’altro che sia degno di nota. La prima frazione di gioco si chiude sullo 0 a 1 in favore del Torino, autore di una grande prestazione al Ferraris.

 

La ripresa inizia con in campo gli stessi effettivi. La sinfonia sembra non cambiare: al 48′ ci prova Cerci su punizione, ma il suo tiro viene respinto da Perin.

 

Al 50′ Gasperini tenta di modificare le carte: fuori uno spento Centurion e dentro il brillante greco Feftatzidis. Per il Torino esce Padelli ed entra Gomis.

 

Al 56′, però, sono ancora gli ospiti a sfiorare il raddoppio. Perin si supera su Immobile, negando lo 0 a 2. Stessa sorte, al 65′, per Farnerud.

 

Nel momento migliore del Torino, ecco arrivare il pareggio del Genoa. E’ il 69′ quando Biondini trova il pareggio. La squadra di Ventura reagisce immediatamente e pochi secondi dopo sfiora il nuovo vantaggio con Cerci; è sempre Perin a superarsi.

 

Anche nei minuti successivi il giovane portiere rossoblù è l’autentico protagonista evitando al Genoa una sconfitta che manca da oltre un mese opponendosi alle conclusioni di Immobile e di Cerci.

 

Dopo quattro minuti di recupero, il match termina. Al Luigi Ferraris termina 1 a 1. Punticino importante per i Granata che salgono a quota 16 punti, raggiungendo l’Udinese e superando il Cagliari. Il Genoa è più in su di tre lunghezze, a quota 19.

 

Prossimo appuntamento in Serie A fissato per domenica 8 ottobre alle 15.00, quando all’Olimpico di Torino arriverà la Lazio di Petkovic.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Juventus – Udinese 1 a 0 Serie A, la zampata del Re Leone

Inter – Sampdoria 1 a 1 Serie A quattordicesima giornata, delusione per la prima di Thohir in tribuna

Catania – Milan 1 a 3 Serie A quattordicesima giornata, Kakà sempre più decisivo

Dimissioni Galliani da Ad del Milan, parte la rivoluzione rossonera firmata Barbara Berlusconi

 

Matteo Torti

Foto: fiestafootball.org