Ghidinelli Yamaha Racing Team, i risultati del weekend di corse

Nel primo round del Campionato Italiano MX Prestige di Faenza, Bernardini e Philippaerts centrano la ‘top 10’ nella MX1 Elite; doppio ritiro invece per Bonini. Weekend di alti e bassi per Tropepe e Puccinelli nella MX2 Elite

Il terzo weekend di Luglio, segna l’inizio della stagione 2020 del tricolore motocross, dopo la brusca interruzione di tutte le attività sportive nel mese di marzo a seguito del propagarsi della pandemia da coronavirus.
Team e piloti, si sono così ritrovati su uno dei tracciati che in Italia ha fatto la storia del motocross, il ‘Monte Coralli’ di Faenza, in provincia di Ravenna.
Il Ghidinelli Yamaha Racing Team si è presentato all’evento in ‘Full Force’ con cinque piloti schierati al via: il campione italiano in carica Samuele Bernardini #321, l’ex campione del mondo David Philippaerts #19 e Davide Bonini #15 nella classe MX1 Elite; Giuseppe Tropepe #223 e Matteo Puccinelli #110 nella classe MX2 Elite.
Nelle sessioni di prove del sabato, nella classe regina Bernardini e Philippaerts concludono rispettivamente con il 9° e 10° posto. Poco più indietro, Bonini è 16°, un buon risultato per il lombardo tenendo conto della lunga assenza dai campi di gara dopo il grave infortunio al braccio. Nella MX2, ottima la prova di Tropepe che si classifica 2° a soli quattro decimi dalla pole position. Puccinelli completa le cronometrate con il 16° tempo.
Gara 1 della classe Elite, vede un ottimo spunto in partenza di Bernardini che tiene un buon ritmo per tutta la durata della manche, sino a concludere con un buon 6° posto. Altrettanto positiva è la prova di Philippaerts; anche lui subito nel gruppo di testa dopo la prima curva, centra la ‘top 10’ e chiude 9°. Molto buona anche la prova di Tropepe che in sella alla più piccola MX2, rimonta dalla 20a posizione conquistando il 14° posto assoluto e risultando 5° della classe MX2 Elite. Prima frazione difficile invece per Bonini e Puccinelli. Partiti entrambi in fondo al gruppo, si ritirano intorno a metà gara.
Nel tardo pomeriggio si disputa gara 2. Nella classe MX1 Elite, Samuele parte bene ma un pilota gli cade davanti e lo ostacola, facendolo ripartire tra gli ultimi. Sull’ostico tracciato romagnolo, Bernardini rimonta numerose posizioni e chiude 12° risultando 8° assoluto in classifica di giornata. Philippaerts, anche nella seconda frazione azzecca la partenza e dal 9° posto inziale, completa la manche chiudendo 7°. Si aggiudica così il 7° posto assoluto dal computo delle due manche. Davide Bonini dopo il ritiro di gara1, decide di non prendere parte a gara2. Il dolore all’avambraccio ancora non gli permette di guidare nel migliore dei modi e preferisce non rischiare. Nella classe MX2 Elite, la seconda manche di Tropepe non va per il verso giusto. Diciassettesimo al primo passaggio sul traguardo, Giuseppe si ritira nel corso del secondo giro dopo aver subito una leggera torsione di un ginocchio. Il suo weekend si chiude con un poco soddisfacente 21° posto assoluto. Gara regolare invece quella di Puccinelli che al termine delle sedici tornate, centra la ‘top 20’ e chiude 17°, risultando 15° in classifica di giornata.
Il Ghidinelli Yamaha Racing Team e i suoi piloti, torneranno in azione nella settimana che andrà dal 9 al 16 Agosto dove sul tracciato di Kegums, in Lettonia, sono previste tre prove del FIM Motocross World Championship 2020. Per il Campionato Italiano MX Prestige, si dovrà aspettare il weekend del 29 e 30 Agosto per la seconda tappa stagionale. Il tracciato designato è quello umbro di Castiglione del Lago (PG).
David Philippaerts #19: “Giornata positiva per me quella di Faenza con un 7° posto assoluto. Ho sofferto un po’ per le condizioni del fondo ma tutto sommato mi sono divertito. Giornata tutto sommato positiva anche per il resto del team con Tropepe che ha fatto una bella prima manche, Samuele che ha fatto due solide manche (peccato per l’incidente con Forato all’inizio di gara 2!) e Matteo che in gara 2 ha riscattato la prova opaca di gara 1. Essendo questa la prima gara dopo mesi di stop va bene. Ora l’obiettivo è migliorarsi in vista dei prossimi tre round del Prestige e per il proseguo del Mondiale.”
Samuele Bernardini #321: “La prima manche possiamo dire che è andata bene visto che una sassata ad inizio manche mi ha rotto il porta centralina e durante la gara, avevo paura che la moto si spegnesse in qualche discesa visto che ogni tanto la moto borbottava. In gara 2 sono rimasto bloccato dietro la moto di Forato che mi è caduto davanti e sono ripartito tra gli ultimi. Ho dovuto recuperare numerose posizioni ed ho chiuso 12°. Peccato perché senza quell’intoppo iniziale potevo fare bene e guadagnare più punti. Ora qualche giorno di riposo e poi comincerò a prepararmi per la ripresa del Mondiale in Lettonia.”
Giuseppe Tropepe #223: “Faenza è stato un weekend di alti e bassi. Sono arrivato un po’ acciaccato perché lo scorso mese mi ero lussato una spalla e poi avevo subito una piccola torsione di un ginocchio. Non è stato facile guidare però sabato ho fatto un buon tempo nelle cronometrate ed ero contento. Domenica gara 1 è andata bene; dopo una bella rimonta ho chiuso 5° della MX2. La seconda manche invece la pista era molto insidiosa, il sole dava fastidio e a seguito di un piccolo errore mi sono nuovamente ‘girato’ il ginocchio. Di conseguenza mi sono dovuto ritirare per il dolore.”
Matteo Puccinelli #110: “Non è stato un weekend facile per me. Ho fatto fatica a trovare un buon ‘feeling’ con il tracciato già dal sabato. In gara 1 sono partito male e mentre cercavo di recuperare sono caduto; di conseguenza mi sono dovuto ritirare. In gara 2 invece dopo una discreta partenza ho guidato bene ed ho concluso 6° della MX2.”
Testo by Max Serafino – Photo by Gianfranco Passera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here