Giaguari Torino, vittoria contro i Pirates Savona

Ai Giaguari serviva ancora la matematica per la qualificazione alla post season, ed è arrivata grazie ad una prestazione finalmente senza grosse sbavature sia in attacco che in difesa che ha permesso di battere i Pirates Savona per 35-0

Ai Giaguari serviva ancora la matematica per la qualificazione alla post season, ed è arrivata grazie ad una prestazione finalmente senza grosse sbavature sia in attacco che in difesa che ha permesso di battere i Pirates Savona per 35-0. È andato tutto quasi alla perfezione per i ragazzi di coach Harper, che hanno indirizzato la partita sui binari giusti fin dall’inizio con due touchdown pass di Dalmasso per Salsa e Ruffinatto nei primi due drive dell’incontro, tanto per mettere in chiaro le cose fin da subito. La difesa ha contenuto i tentativi dei Pirates permettendo al’attacco di replicare il punteggio nel secondo quarto, ancora con un touchdown pass di Dalmasso sul rientrante e poi con una corsa personale dello stesso quaterback. Nel secondo tempo Morelli arrotondava il punteggio con un touchdown pass ancora per Salsa, e poi coach Harper dava spazio alle seconde linee per fargli fare un po’ di esperienza, e proprio i backup hanno fatto una prestazione decisamente positiva, permettendo alla difesa di chiudere finalmente una partita senza subire punti, chiudendo la porta con autorità nonostante i tentativi dei Pirates di violare la end zone torinese si fossero fatti via via più incisivi. Se vogliamo trovare un neo alla prestazione di domenica scorsa possiamo trovarlo forse nell’eccessivo numero di penalità commesse, ma in questo c’è anche lo zampino di una crew arbitrale spesso molto fiscale nel giudicare falli e penalità. La cosa positiva, però, è che oltre a mantenere lo zero nella casella dei punti subiti, i Giaguari hanno migliorato moltissimo la cura del possesso di palla, e ad una sola settimana di distanza dalle cinque palle perse contro i Reapers, non hanno fatto registrare nessun fumble e nessun intercetto, il che evidenzia che il problema avuto nelle scorse partite è stato affrontato seriamente. Per i Giaguari ora si tratta di finire la stagione senza perdere colpi sperando in qualche passaggio a vuoto delle avversarie degli altri gironi, perché la situazione attuale vedrebbe i torinesi testa di serie numero 3 nei playoff, il che significherebbe giocare fuori casa l’eventuale semifinale, in caso di vittoria al primo turno. Non una cosa da perderci il sonno, ovviamente, ma con il ritorno del pubblico sugli spalti il fattore campo potrebbe tornare ad essere importante, in determinate situazioni. A questo proposito, domenica prossima si torna a giocare tra le mura amiche del Nebiolo contro i Red Jackets Sarzana, e per la prima volta da due anni a questa parte, i nostri tifosi potranno tornare ad assistere alle nostre partite dal vivo.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Giaguari Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here