Grizzlies Torino 48, i torinesi pronti a essere protagonisti del baseball italiano nel 2021

Torino città sarà tra le protagoniste della stagione del baseball italiano 2021, ed in particolare lo sarà con i Grizzlies. Gli “Orsi” infatti stanno vivendo un momento particolarmente effervescente, con un nuovo direttivo eletto a Dicembre, un nuovo statuto che incorpora anche il Softball, il campionato di Serie A alle porte, ed il campionato Europeo di Baseball

Torino città sarà tra le protagoniste della stagione del baseball italiano 2021, ed in particolare lo sarà con i Grizzlies. Gli “Orsi” infatti stanno vivendo un momento particolarmente effervescente, con un nuovo direttivo eletto a Dicembre, un nuovo statuto che incorpora anche il Softball, il campionato di Serie A alle porte, ed il campionato Europeo di Baseball di settembre dove il diamante di Via Passo Buole sarà stadio principale (altri impianti saranno quelli di Avigliana e Settimo). Insomma i Grizzlies sono pronti a graffiare !
Ne parliamo con Maurizio Gai Consigliere e Responsabile Comunicazione dei Grizzlies Torino 48.
Dal 3 dicembre 2020, con il rinnovo delle cariche sociali, possiamo dire che è partita la nuova stagione dei Grizzlies, primo passo il softball e poi?
“La nostra stagione è partita ben prima del 3 dicembre, data nella quale abbiamo assunto ufficialmente gli incarichi; era necessario prima confrontarsi e capire se le motivazioni, ambizioni ed aspettative personali dei componenti il gruppo di lavoro concordavano o per lo meno andavano nella stessa direzione.
Questo ha già impegnato parecchie settimane di incontri via zoom, dopodichè una volta eletti abbiamo cominciato a lavorare, e piano piano la macchina si è messa in moto. Ci è sembrato giusto partire mettendo subito in chiaro quale dovesse essere la Vision strategica ed anche le linee guida comportamentali, e così abbiamo messo mano allo Statuto ed abbiamo scritto un codice etico, reso pubblico sulla nostra pagina web.”
Subito dopo la priorità è stata la ricerca del sostegno economico, perché solo con le buoni intenzioni non si va da nessuna parte, ed in questi giorni è stato stipulato l’accordo con Eredi Campidonico che sarà il nostro Main Sponsor. Dietro a questo accordo c’è una bella storia di imprenditori che hanno fatto la scelta di investire in quella che abbiamo definito “pubblicità sociale”.
Dovendo infatti promuovere nuovi prodotti commerciali quali la vendita di energia elettrica e relativi servizi associati, avevano immaginato di farlo prendendosi carico della manutenzione di alcune aree verdi della città. L’intento era naturalmente quello di darne la giusta visibilità promozionale ma nel contempo di rendere un servizio a Torino che negli anni ha portato la Campidonico ad essere uno degli attori principali nella distribuzione di prodotti petroliferi e gas metano.
Poi però hanno conosciuto la realtà Grizzlies, hanno visto come gestivamo lo Stadio per conto del Comune di Torino, quali progetti avevamo in testa, ed hanno optato per sostenere la nostra missione con la consapevolezza che aiutare lo sport è anche un aiuto alla comunità.”
Campionato di Serie A di baseball, con quali aspettative ed obiettivi? Come sarà composto il roster 2021?
“Per quanto riguarda la costruzione del Roster della prima squadra, al momento avevamo annunciato solo l’arrivo di Oscar Tucci e Jesus Carrera dal Macerata, e ieri (27 aprile) abbiamo comunicato anche l’inserimento della utility Jesus Chacon, ma a questo punto posso fare una anticipazione: non saranno gli unici rinforzi. La nostra strategia di comunicazione prevedeva infatti di dare priorità all’annuncio dello sponsor, e nei giorni successivi svelare gli altri nomi. Per i prossimi arrivi posso dire che per un paio di casi stiamo lavorando per i “visti” e da qui potete capire che non saranno Italiani.
Salvo imprevisti comunque, il lavoro di Fabio Sampaolo (neo Direttore Sportivo ex Macerata) con Manager Illuminati e il Dirigente Marziale a livello di roster è concluso, nei prossimi giorni potremo dire di più.
Aspettative ? Sicuramente con Parma nel girone la vediamo dura avere ambizioni da primo posto, nello stesso tempo ci darebbe terribilmente fastidio fare la Cenerentola. Leggiamo tutti i giorni nomi di nuovi giocatori che arrivano un po’ in tutte le compagini quindi immaginiamo che sulla carta tutti si siano strutturati per dare battaglia. Al nostro primo anno sarebbe già un bel risultato viaggiare lontani dalle zone pericolose.”
A settembre ci saranno i Campionati Europei di Baseball, può essere una occasione di sviluppo dei nostri sport e quali iniziative avete in mente?
“Sappiamo che la macchina organizzativa è attiva su più fronti e che la speranza è quella di avere la totale apertura al pubblico. Noi viviamo di riflesso i problemi organizzativi, mentre viviamo da vicino tutto ciò che è relativo all’impianto: ci siamo occupati del terreno di gioco che è pronto, stiamo ancora definendo degli interventi sull’impianto luci che richiede delle migliorie.
Personalmente per questo evento mi piacerebbe poter attivare per le aziende nostre sponsor (intendo come Grizzlies) una Baseball Experience che preveda di accogliere loro ospiti in tribuna e dotarli di cuffia microfonata attraverso la quale spiegare ciò che sta avvenendo in campo in modo da rendere fruibile l’evento anche a chi non conosce il gioco.”
Due stagioni, vissute sotto la pandemia COVID 19, quanto ha influito sull’attività sportiva?
“Inutile negarlo, questo continuo chiudi-apri-chiudi-apri è stato tremendo. Avendo avuto nel 2020 una attività ai minimi termini, ci siamo persi per strada dei ragazzi ed è venuta a mancare tutta l’attività di reclutamento nelle scuole; questo ci ha indotti nel 2021 a ripartire appena possibile con l’attività giovanile, ed abbiamo visto che c’era una voglia pazzesca di stare sul campo malgrado all’esterno a febbraio la temperatura non fosse propriamente idonea.
Però alcune famiglie i cui figli non potevano praticare calcio o altri sport si sono rivolte a noi ed abbiamo così rigenerato un po’ i numeri. In questo ambito abbiamo dedicato anche attenzione alle ragazze proprio perché come detto prima, il softball è uno dei nostri progetti futuri. Tornando al Covid, la zona rossa ci ha bloccati per un paio di settimane, siamo ripartiti, insomma, non è facile ma non molliamo.
Ne è la prova anche la nostra comunicazione. come detto prima abbiamo un main sponsor che come tale avrà ampio spazio sulle casacche le quali sono state ridisegnate inserendo un tocco di grafica e di marketing. Giocando sulla simbologia della forza e dell’aggressività dell’Orso Grizzly abbiamo introdotto sulla spalla un graffio, una zampata. Metaforicamente parlando rappresenta la nostra forza di aggredire ogni opportunità e il non mollare mai.
Speriamo piaccia, vorremmo introdurlo sul materiale di merchandising.”
Ultima domanda, il borsone sospeso di che cosa si tratta e con quale finalità?
“In tema di sociale stiamo assemblando un interessante progetto che abbiamo chiamato “il borsone sospeso”, ispirato al caffè pagato al bar per chi non può permetterselo. Cerchiamo aziende che pur non scegliendo di sponsorizzare alcuna attività, abbiano però una sensibilità verso il prossimo che le induca a destinare piccole cifre (a partire da singole quote da 500€) che noi utilizzeremo per ragazzi e ragazze bisognosi che in altro modo non potrebbero praticare alcuno sport a pagamento. A supporto di questo progetto stiamo cercando Onlus o organizzazioni che già lavorano con famiglie in difficoltà e che possano garantire la serietà dell’iniziativa.
Per garantire la serietà dell’operazione stiamo cercando la collaborazione con Enti o Onlus, in modo che i ragazzi arrivino direttamente da loro. Posso garantire che è questa è solo una idea, fà parte delle mille che abbiamo in cantiere.”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Grizzlies Torino 48

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here