Igor Gorgonzola Novara, ancora tre punti

Ancora tre punti per la Igor Volley di Massimo Barbolini, al quinto successo in altrettante uscite in serie A1

Ancora tre punti per la Igor Volley di Massimo Barbolini, al quinto successo in altrettante uscite in serie A1. Le azzurre regolano per 3-1 Filottrano dopo quattro set combattuti, in un match segnato tanto dai 26 punti di Paola Egonu (top scorer del match), quanto dalle difese di Paola Cardullo (premiata con merito MVP Comoli Ferrari dell’incontro). Prestazione incisiva anche per Cristina Chirichella, cui è andato il Premio zanzara Verzolla.
Barbolini parte con Egonu opposta a Carlini, Chirichella e Veljkovic al centro, Bartsch-Hackley e Piccinini in banda e Sansonna libero; Filottrano con Whitney in diagonale alla regista Tominaga, Pisani e Garzaro centrali, Di Iulio e Vasilantonaki schiacciatrici e Cardullo libero.
Il primo break è di Filottrano (1-4, Vasilantonaki), Veljkovic in primo tempo (3-5) e un errore in attacco di Di Iulio (7-7) ricuciono lo strappo e innescano un testa a testa (10-12, poi 14-14) che la Igor rompe in proprio favore con Egonu (10 punti nel parziale per lei) e Chirichella, fino al 17-14 che costringe Chiappini al timeout. Vasilantonaki reagisce a muro (18-17), due punti in successione di Bartsch-Hackley valgono il 21-18 e dopo il muro di Pisani (21-20) è assolo azzurro: Veljkovic conquista a muro il set ball (24-21) e al primo tentativo chiude Egonu, 25-21.
Di Iulio e Whitney per la reazione marchigiana (3-6, ace) mentre Barbolini inserisce Nizetich; Egonu accorcia (5-6) e Chirichella impatta con un tocco astuto (8-8) ma un errore di Nizetich e un ace di Pisani rilanciano le ospiti sul +5 (10-15) con Novara che fatica a reagire, nonostante il timeout di Barbolini (12-18). Egonu e Chirichella sono le ultime ad arrendersi (18-22, primo tempo), Di Iulio conquista il set ball in diagonale (18-24) e Vasilantonaki, al secondo tentativo, fa 1-1 in pipe (19-25).
Egonu rompe il testa a testa iniziale (4-2, ace) e dopo un errore di Garzaro (7-3) Filottrano ferma il gioco; ancora un ace, stavolta di Carlini, e un muro di Bartsch-Hackley per l’11-5, le formazioni mantengono le distanze e due punti in successione di Chirichella, in attacco e a muro, valgono il 16-10. Egonu allunga sul 20-13 (maniout), Bartsch-Hackley “stoppa” Vasilantonaki per il 22-14 e Piccinini chiude di slancio il parziale sul 25-18, in diagonale.
Carlini mura Whitney dopo una gran difesa di Chirichella (4-2) ma Filottrano reagisce e mantiene il punto a punto (8-7, Egonu, poi 11-10 col primo tempo di Chirichella) fino al 15-13 messo a segno da Bartsch-Hackley. Chiappini ferma il gioco, Veljkovic fa 22-19 e ancora la schiacciatrice americana firma il 23-19 in parallela. E’ sempre Bartsch-Hackley a conquistare il match ball (24-20) e un errore di Whitney in battuta chiude il match sul 25-21 (3-1).
Lauren Carlini (palleggiatrice Igor Gorgonzola Novara): “Siamo contente per i tre punti, non è stato un match facile e giocato sempre al massimo dalla squadra ma abbiamo avuto il merito, quando contava farlo, di aver spinto senza lasciar rientrare in partita le nostre avversarie. Ora ci prepariamo all’esordio in Champions League, sarà un altro impegno importante”.
Ilaria Garzaro (centrale Lardini Filottrano): “Oggi c’è da essere soddisfatti per la prestazione offerta, ce ne andiamo con il rammarico per quei piccoli dettagli che ci hanno impedito di rendere ancor più importante il nostro pomeriggio con la conquista di punti su un campo come quello di Novara. Continuiamo a lavorare, con la consapevolezza che stiamo crescendo e che possiamo raggiungere il nostro obiettivo che è la salvezza”.
Massimo Barbolini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Sono contento per i tre punti: quest’anno, come ripeto da mesi, non va mai dato per scontato il risultato e, soprattutto, di riuscire a ottenere i tre punti, a prescindere dall’avversario. Dobbiamo mantenere la calma in campo quando le cose non vanno per il meglio, ricordandoci che a far la differenza è anche il gioco dell’avversario: con serenità e lucidità continueremo il nostro percorso di crescita”.
Luca Chiappini (allenatore Lardini Filottrano): “Tornare a Novara ha scatenato un’esplosione di emozioni, ho ritrovato tanti volti conosciuti. Esco dal campo con la soddisfazione, grande, per la prestazione offerta e con l’unico rimpianto di non aver conquistato almeno un punto. Questa partita, però, ha messo in mostra tanti progressi: ora dobbiamo imparare a essere più sereni e cinici in determinate situazioni”.
Igor Gorgonzola Novara – Lardini Filottrano 3-1 (25-21, 19-25, 25-18, 25-21)
Igor Gorgonzola Novara: Carlini 4, Stufi ne, Camera ne, Nizetich, Bolzonetti ne, Chirichella 10, Sansonna (L), Piccinini 4, Bici, Bartsch-Hackley 11, Zannoni, Veljkovic 11, Egonu 26. All. Barbolini.
Lardini Filottrano: Vasilantonaki 18, Garzaro 4, Schwan 3, Yang, Tominaga 1, Baggi ne, Di Iulio 8, Cardullo (L), Cogliandro, Whitney 17, Rumori ne, Pisani 7. All. Chiappini.
MVP Comoli Ferrari: Paola Cardullo
Premio zanzara Verzolla: Cristina Chirichella
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Igor Gorgonzola Novara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here