Igor Volley Novara, regular season chiusa con una sconfitta

Si chiude con una sconfitta la Regular Season della Igor Volley di Massimo Barbolini, superata per 3-1 da Casalmaggiore a Cremona

Si chiude con una sconfitta la Regular Season della Igor Volley di Massimo Barbolini, superata per 3-1 da Casalmaggiore a Cremona. Le azzurre, complici i troppi errori (31 in quattro set), non sono riuscite a dare continuità all’ottimo secondo set disputato, cedendo sulla distanza dopo una prima metà del match equilibrata.
Casalmaggiore parte con Skorupa in regia e Cuttino in diagonale, Arrighetti e Kakolewska centrali, Bosetti e Carcaces schiacciatrici e Spirito libero; Igor in campo con Egonu opposta a Carlini, Chirichella e Veljkovic al centro, Nizetich e Plak in banda e Sansonna libero.
Egonu trova il primo break in battuta (1-3) ma Casalmaggiore rientra e sorpassa con Kakolewska (7-6), prendendosi un break di vantaggio con l’ace di Carcaces, sul 10-8. Egonu tiene in gioco le azzurre (12-11), Bosetti allunga in pipe (14-11) e nonostante il timeout di Barbolini è Carcaces a firmare il 17-13 in parallela. Lombarde in fuga 22-16 e brave a non concedere nulla nel finale, chiudendo 25-18 con il diagonale vincente di Cuttino.
Novara riparte dall’ace di Veljkovic (3-4) e da un muro di Egonu (3-5) mentre Gaspari ferma subito il gioco; Egonu concretizza una gran difesa di Sansonna (4-7), Cuttino riapre la contesa con l’ace dell’8-8 ma Novara torna avanti con Egonu che prima fa 10-12 in attacco e poi 14-17 in battuta. Gaspari ferma il gioco, Barbolini fa altrettanto sul 16-18 ma Novara scappa 18-23 con Egonu e Veljkovic a segno e Bartsch-Hackley conquista il set ball a muro (18-24): chiude Egonu in parallela, per il 19-25.
Carcaces spezza l’equilibrio dopo uno scambio infinito (3-2) Kakolewska fa 6-3 in maniout mentre Novara rientra con il muro di Veljkovic (7-6) prima che l’errore di Egonu e un maniout di Bosetti riportino le padrone di casa avanti 11-6. Plak ci prova (13-9), Barbolini inserisce Nizetich e l’argentina propizia il 16-13 di Egonu e poi è l’ultima a mollare, firmando il maniout del 22-18. Casalmaggiore non si ferma e chiude 25-19 con la parallela vincente di Carcaces.
Novara con Nizetich in sestetto ma sono le lombarde a partire meglio (4-1, muro di Kakolewska) mentre Chirichella alza il ritmo a muro (5-4) dopo uno scambio infinito; Casalmaggiore mantiene le distanze e sfrutta qualche errore di troppo delle azzurre per portarsi sul 12-8, Barbolini ferma il gioco e l’ace di Egonu vale il 12-10 ma Bosetti trova un nuovo break per il 15-11. Arrighetti allunga a muro (17-12), dopo il timeout di Barbolini Novara rientra fino al 19-16 ma l’ace di Pincerato (23-17) e un errore azzurro scavano il solco decisivo sul 24-18. Plak propizia in battuta il break del 24-21, poi Bosetti chiude set e match in diagonale (25-21).
Cristina Chirichella: “La fortuna è che questa partita non inficia nulla della nostra classifica, di certo abbiamo commesso troppi errori e, in generale, non abbiamo disputato una prestazione all’altezza delle nostre potenzialità. Da questa partita dobbiamo prendere spunto in vista dei prossimi appuntamenti, perché ora inizia la parte decisiva della stagione: sono sicura che già giovedì a Istanbul si vedrà un’altra squadra”.
Pomì Casalmaggiore – Igor Gorgonzola Novara 3-1 (25-18, 19-25, 25-19, 25-21)
Pomì Casalmaggiore: Skorupa 5, Mio Bertolo ne, Spirito (L), Lussana, Marcon ne, Gray ne, Bosetti 10, Radenkovic ne, Arrighetti 10, Carcaces 15, Kakolewska 8, Pincerato 1, Cuttino 14. All. Gaspari.
Igor Gorgonzola Novara: Carlini 2, Stufi ne, Camera ne, Plak 8, Nizetich 2, Chirichella 10, Sansonna (L), Bici ne, Bartsch-Hackley 8, Zannoni, Veljkovic 8, Egonu 30. All. Barbolini.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Igor Gorgonzola Novara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here