Igor Volley Novara, vittoria di cuore

Vittoria in rimonta per la Igor Volley Novara di Massimo Barbolini nel match di andata dei Playoff di Champions League

Vittoria in rimonta per la Igor Volley di Massimo Barbolini nel match di andata dei Playoff di Champions League. Le azzurre, dopo aver vinto il primo set con autorevolezza, si sono ritrovate sotto 2-1 contro le padrone di casa orfane di Kosheleva (uscita per un infortunio al ginocchio) e a un passo dal baratro, prima di compiere una spettacolare rimonta e conquistare, così, un pesantissimo successo per 2-3. Risultato che permetterà alle azzurre di ottenere il passaggio del turno in caso di vittoria anche nel match casalingo del 5 aprile con qualsiasi risultato; diversamente, alle turche servirebbe una vittoria per 0-3 o 1-3 per ribaltare il risultato mentre con il risultato di 2-3 si disputerebbe un golden set di spareggio.
Galatasaray in campo con Alikaya al palleggio e Demir opposta, Jack e Ruseva al centro, Kosheleva e Rabadzhieva in banda e Karadayi libero; Igor con il sestetto standard, con Egonu opposta a Skorupa, Gibbemeyer e Chirichella centrali, Piccinini e Plak schiacciatrici e Sansonna libero.
Testa a testa in avvio, con un errore di Jack in attacco che vale il 7-8 al primo timeout tecnico e lo splendido duello tra Kosheleva (10-9) ed Egonu (10-12 con un attacco e un muro vincente) che anima il match. Il Galatasaray rientra, Piccinini porta avanti le azzurre al secondo timeout tecnico (13-16) e dopo un break per le turche (17-17) Novara riprende la corsa con Chirichella che chiude in fast uno scambio infinito (19-22). Finisce, dopo un attacco vincente di Plak (20-24), con un diagonale messo a terra da Piccinini (21-25).
Sul servizio della regista di casa Alikaya, il Galatasaray ipoteca subito il secondo set e “gira” la partita propiziando un pesantissimo 9-0 interrotto da un infortunio occorso a Kosheleva (costretta a uscire e a lasciare il posto ad Aslanyurek. Il Galatasaray forza in battuta, Novara sbaglia troppo e le turche scappano 16-3 al secondo timeout tecnico (ace di Demir); nonostante la “rivoluzione” del sestetto attuata da Barbolini, Novara cede 25-7 con la pipe di Rabadzhieva che chiude il set.
Testa a testa in avvio di terzo parziale, poi Demir fa il vuoto in battuta (8-5, ace) al primo timeout tecnico e Novara riesce a rientrare solo sul 13-12 con Plak e Chirichella (gran primo tempo) che riaprono il set. Il nuovo turno in battuta di Demir rilancia le turche (17-12, ace) e Novara cede sotto i colpi di Jack (19-13) che mette al sicuro il risultato; finisce senza scossoni, 25-16 per le turche.
Novara reagisce come meglio non potrebbe e si porta subito avanti 5-8 nel quarto set (gran diagonale di Egonu), Alikaya ricuce lo strappo con un muro su Plak (8-8) ma le azzurre ristabiliscono le distanze con Plak e Chirichella (muro, 10-13) che costringono al timeout le padrone di casa. Egonu porta Novara avanti al secondo timeout tecnico (14-16), il Galatasaray tiene duro e sorpassa addirittura 19-18 con Aslanyurek ma le azzurre non sbagliano più nulla: Piccinini mette la freccia (19-20), Plak trova un ace pesante e favorisce due gran palloni di Egonu (19-23) mentre Ruseva (21-24, primo tempo) è l’ultima ad arrendersi. Poi ci pensa ancora Piccinini, per il 21-25.
Nel tie-break la Igor è praticamente impeccabile: muro di Piccinini e ace di Plak (0-2), il capitano azzurro scappa 3-7 e nonostante i due timeout sfruttati dalle turche è Gibbemeyer a mandare le squadre al cambio campo sul 3-8. Skorupa allunga a muro (4-11), Egonu avvicina il traguardo (6-13) e dopo due ace di Kalac (9-13), un errore della turca vale il match ball sul 9-14. Chiude, al secondo tentativo, Piccinini per il 10-15.
Massimo Barbolini (allenatore Igor Volley Novara): “Per noi è importante aver vinto, soprattutto perché non abbiamo giocato benissimo mentre loro hanno disputato una grande partita. Aver ribaltato il match quando eravamo a un passo dal 3-1 fino a ottenere un 2-3 da l’idea del peso della vittoria. In questo siamo state sicuramente bravissime e ora ci prepariamo per la gara di ritorno sapendo di non aver ancora ottenuto niente, che affronteremo una squadra fortissima ma che possiamo farcela. Con pazienza e con ritmo. Intanto abbiamo compiuto un primo piccolo passo”.
Cristina Chirichella (centrale Igor Volley Novara): “Abbiamo portato a casa il successo, anche se non è stata una delle nostre migliori partite. In vista della gara di ritorno dobbiamo alzare il livello d’attenzione e avere pazienza nei momenti complicati, quando commettiamo qualche errore. Sicuramente abbiamo perso lucidità dopo il primo set, però siamo state brave a invertire nuovamente l’inerzia dopo il terzo parziale. Ci troviamo di fronte a una squadra fortissima, non era facile vincere a Istanbul e ora non dobbiamo più commettere errori per completare l’opera”.
Galatasaray SK Istanbul – Igor Volley Novara 2-3 (21-25, 25-7, 25-16, 21-25, 10-15)
Galatasaray SK Istanbul: Cetin, Aydin 1, Karadayi (L), Kosheleva 8, Aslanyurek 15, Jack 12, Kalac 3, Aydinlar 1, Alikaya 3, Dumanoglu ne, Kayacan (L) ne, Ruseva 5, Demir 14, Rabadzhieva 12. All. Guneyligil.
Igor Volley Novara: Vasilantonaki, Camera, Plak 12, Gibbemeyer 7, Enright, Skorupa 1, Bonifacio ne, Chirichella 5, Sansonna (L), Piccinini 11, Zannoni, Egonu 27. All. Barbolini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here