Igor Volley Novara, vittoria a Minsk

Seconda vittoria in altrettante uscite per la Igor Volley di Massimo Barbolini in Champions League

Seconda vittoria in altrettante uscite per la Igor Volley di Massimo Barbolini in Champions League: nel match valido per la seconda giornata della Pool C, a Minsk, le azzurre prive di Egonu (rimasta a riposo per un risentimento muscolare) e Zannoni (rimasta a Novara a causa di un attacco febbrile) ottengono il successo in tre set e tre punti pesanti. Decisivo l’apporto dell’americana Bartsch-Hackley, 20 punti per lei, e la prestazione eccellente delle due centrali Chirichella, 91% in attacco e 3 ace, e Veljkovic, 18 punti con 7 muri a segno.
Minsk in campo con Salikova in regia e Kavalchuk in diagonale, Valadzko e Stoliar al centro, Hryshkevich e Sakolchyk in banda e Fedarynchyk libero; Novara con Bici opposta a Carlini, Chirichella e Veljkovic centrali, Bartsch-Hackley e Piccinini schiacciatrici e Sansonna libero.
Chirichella apre con un ace (0-2) e un muro di Veljkovic vale subito l’1-5 con Salikova che mura Piccinini e riapre la sfida (5-6) mentre è un primo tempo di Chirichella a firmare il nuovo break (8-12) e a costringere Honcharou al timeout. Bartsch-Hackley mantiene le distanze (11-15), Veljkovic fa ace (14-19) e la diagonale di Piccinini lancia le azzurre sul 16-21; le bielorusse non reagiscono, Veljkovic conquista il set ball (18-24) e al secondo tentativo è un errore in battuta di Sakolchyk a chiudere il parziale (19-25).
Minsk riparte con Anisova, già subentrata a Kavalchuk, in sestetto, mentre Novara fa il break con Chirichella (ace, 1-4) e subisce poi il ritorno di Valadzko (muro su Veljkovic) per il 6-6. Si procede a strappi, due punti in fila di Anisova fanno 10-10 e dopo il timeout di Barbolini sono due errori di Bartsch-Hackley e uno di Bici a regalare il 13-11 alle padrone di casa, che poi scappano fino al 17-13. Sansonna si esalta in difesa e favorisce la diagonale di Bici (18-15) e sul turno in battuta dell’opposto albanese una magia di Carlini (19-17) e un ace (19-19) valgono la parità, con Honcharou che ferma due volte il gioco. Stoliar scappa di nuovo (23-21, ace) ma Veljkovic e Piccinini (24-24) annullano due set ball e innescano un lunghissimo punto a punto con diversi set ball per parte, fino ai due muri in fila di Veljkovic (da 32-31 a 32-33) che ribaltano definitivamente l’inerzia del parziale: chiude un attacco sull’astina di Minsk (32-34).
Il primo break è di Novara (3-5, ace di Carlini) ma Minsk alza il muro (4 a segno in avvio di parziale) e rientra fino al sorpasso sul 7-6. Tra le fila azzurre c’è Plak al posto di Bici e l’olandese ribalta l’inerzia con la parallela del 9-12, poi dopo il timeout di Minsk è l’ace di Chirichella a firmare il 10-14 con la centrale napoletana propizia il break con Veljkovic che fa 10-16 in primo tempo. L’ace di Veljkovic ipoteca il match (13-20), dopo il timeout le padrone di casa reagiscono (15-20) ma Carlini ristabilisce le distanze (15-22) e Plak conquista il match ball (16-24): chiude Chirichella, in primo tempo, 16-25.
Massimo Barbolini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Per noi è una vittoria molto importante, sia per il risultato in sé e per i punti conquistati, sia perché arrivata contro una squadra che ha offerto una prestazione davvero importante. Le nostre avversarie non hanno mai mollato, sono sempre state in partita e nel secondo hanno anche mantenuto a lungo il vantaggio e in quel contesto faccio i complimenti alle ragazze per come siano riuscite a reagire e a rientrare: il finale di secondo set è stato, per entrambe le squadre, di ottimo livello. Secondo set decisivo? Vincere un set ai vantaggi è sempre importante ma sono convinto che se lo avessimo perso saremmo riuscite comunque a ripartire. Brave le ragazze ad approfittare dell’entusiasmo del momento e a riprendere subito il ritmo a inizio terzo set, cosa che non era scontata. Sapevamo che sarebbe stata una trasferta complicata, come anche le altre due che dovremo affrontare, ma ne siamo uscite nel migliore dei modi”.
Minchanka Minsk – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 32-34, 16-25)
Minchanka Minsk: Haniyeva (L) ne, Stoliar 9, Kalinouskaya ne, Anisova 13, Fedarynchyk (L), Beksha ne, Sakolchyk 6, Filistovich ne, Kavalchuk 2, Valadzko 8, Hryshkevich 6, Salikova 4, Tokar ne. All. Hancharou.
Igor Gorgonzola Novara: Carlini 4, Stufi ne, Camera, Plak 3, Nizetich, Chirichella 14, Sansonna (L), Piccinini 6, Bici 10, Bartsch-Hackley 20, Veljkovic 18, Egonu ne. All. Barbolini.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Igor Gorgonzola Novara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here