Il punto sulle torinesi: Juventus col dubbio Buffon, Mihajlovic recupera Belotti

Pronostici, dubbi, speranze e strategie per la sesta giornata del calendario della Serie A; cerchiamo di fare il punto della situazione

JuventusPer la prossima giornata di campionato, che è la sesta in calendario per la Serie A, i bookmaker di Bet365 Italia mettono nel mirino i match di Juventus e Torino, con un portfolio di quote davvero interessanti, anche in modalità live-betting. I bianconeri di Max Allegri aprono il turno, sabato pomeriggio alle ore 18, in anticipo a Palermo contro la formazione di De Zerbi. Anche se i pronostici sono nettamente a favore dei Campioni d’Italia in carica, il “Renzo Barbera” è sempre stato storicamente uno stadio ostico e, in terra siciliana, se ne sono giocate di trasferte insidiose.

Nonostante il turn-over piuttosto annunciato, però, anche e soprattutto in ottica Champions (la gara di Zagabria di martedì incombe e dopo lo 0-0 interno contro il Siviglia, c’è assolutamente bisogno di una vittoria), Higuain e compagni non dovrebbero avere particolari problemi contro Diamanti e il resto dei rosanero, giovani di prospettiva e di belle speranze, per mettere il sigillo sulla partita, conquistando i tre punti in palio e continuando a marciare come battistrada in testa alla classifica.

Dall’altra parte, la compagine del Presidente Zamparini, che sembrerebbe aver deciso di cedere il passo in seno alla società, vuol confermare i progressi ottenuti dopo il successo contro l’Atalanta e scalare ulteriormente posizioni in cerca di tranquillità, anche se l’incontro sembra proibitivo. In programma tra gli eventi di Bet365 Italia anche la sfida tra Torino e Roma di domenica a ora di pranzo. Alle 12:30, all’Olimpico, scendono in campo granata e giallorossi. Gli uomini di Spalletti sembrano aver carburato dopo l’inizio altalenante e cercheranno il colpo grosso sotto la Mole con un Dzeko in formissima, in versione bomber ritrovato e la velocità e la fantasia sugli esterni di Salah & Co.

Grattacapi e dubbi ancora da sciogliere, invece, per mister Mihajlovic che, complice anche tutta una serie di infortuni, non è riuscito ancora a dare una fisionomia ben precisa alla truppa torinese. Con Ljaic fermo ai box già dopo la prima e il “gallo” Belotti che dovrebbe scendere in campo dal primo minuto, la batteria degli attaccanti è ridotta all’osso con le seconde scelte iniziali, che avranno l’arduo compito di tenere alta la bandiera e cercare di buttarla dentro.

Per il resto, tra difesa e centrocampo, le cose sono abbastanza delineate, con tra i pali un Joe Hart che sta diventando sempre più una conferma ed un leader nello spogliatoio. Umile guerriero al servizio della causa granata e del trainer serbo, che contro la Roma cercherà di tornare al successo.