Inter – Juventus 1 a 2 Serie A, la vittoria delle seconde linee

juveOra è davvero certo: l’Inter fallisce per l’ennesima volta il possibile aggancio per l’Europa League uscendo da San Siro sconfitta per 2 a 1 da una Juventus rimaneggiata e arrivata da giorni di festeggiamenti per la finalissima di Champions League conquistata ai danni del Real Madrid. Mancini non si nasconde: “Fatti troppi errori”.

 

Inter con quasi tutti i titolari e Shaqiri alle spalle di Palacio ed Icardi davanti; Allegri con solo quattro giocatori reduci dalla sfida contro il Real (Bonucci, Lichtsteiner, Marchisio e Morata) e tante seconde linee desiderose di mettersi in mostra come Storari, Padoin, Romulo, Pereyra e Matri.

 

Il match inizia subito molto bene per l’Inter che trova la rete dopo solo otto minuti di gioco con il solito Maurito Icardi, al 19esimo gol in questa Serie A e sempre più in lizza per il titolo di capocannoniere. Rete che arriva a seguito di un bel tiro di Brozovic, ribadito in rete dall’argentino.

 

La Juventus cerca una reazione, ma si affida più che altro agli errori difensivi dell’Inter. Come al 22′ quando Morata sfrutta al meglio una doppia indecisione di D’Ambrosio e Brozovic per cercare il pareggio, ma trovando l’opposizione di Handanovic. Poi è la volta dell’Inter con il miracolo di Storari su Palacio.

 

Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo succede di tutto. Ammoniti Ranocchia e Brozovic tra il 33′ e il 35′, poi palo di Shaqiri al 39′ e infine rigore per la Juventus per un fallo ingenuo di Vidic su Matri. Dal dischetto si presenta Marchisio e non sbaglia. 1 a 1 a fine primo tempo.

 

La ripresa inizia con un doppio brivido per gli interisti grazie alle percussioni di Morata che al 46′ arriva sino all’area neroazzurra, ma conclude male e che al 47′ manda a lato di testa da due passisorprendendo D’Ambrosio che poco dopo viene anche ammonito.

 

La ripresa scorre via lenta, con pochi sussulti e un gioco più materiale a centrocampo dove le due squadre sbagliano le ripartenze e si fermano vicendevolmente con diversi falli. Vengono ammoniti Lichtsteiner che diffidato salterà Juventus – Napoli, ma anche Kovacic e Juan Jesus.

 

La svolta arriva all’83’: Morata, dopo le reti decisive contro il Real Madrid, si mette ulteriormente in mostra con una conclusione da fuori area che sorprende un colpevole Handanovic che mette in mostra un intervento goffo e poco coordinato, regalando il vantaggio ai bianconeri.

 

L’Inter nel finale le prova tutte e Storari, a pochi minuti dal 90′, ci mette anche del suo con due balzi felini su Palacio prima e Icardi poi. Porta serrata e tabellino finale che regala il 2 a 1 alla Juventus, davvero brava a ribaltare lo svantaggio iniziale.

 

Un’occasione persa, una sconfitta che mantiene l’Inter a quota 52 punti a meno due dalla Sampdoria settima in classifica. La Juventus, invece, vola a quota 83 e dimostra, semmai ce ne fosse bisogno, di essere tornata una squadra vera, in grado di trovare stimoli e motivazioni anche dove potrebbero non essercene.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Matteo Torti