Intervista a Denis Sacchetti Ducati Go Eleven, tutte le novità per la Superbike

Il Team Manager della squadra piemontese ci parla dell'accordo con Ducati e l'arrivo di Eugene Laverty, ma anche della voglia di far bene e di stare con i primi

CronacaTorino.it sarà Media Partner Online Ufficiale del Team Ducati Go Eleven per tutta la prossima stagione. Rinnovato il legame abbiamo intervistato il Team Manager Denis Sacchetti che ha parlato delle tante novità: dalla Ducati al nuovo pilota Eugene Laverty.
Buongiorno Denis, raccontaci come si è arrivati a questo storico accordo

Beh.. Diciamo che nemmeno io ancora ci credo, ma è tutto vero. Non ci aspettavamo neanche noi di coinvolgere un pilota come Eugene. Siamo partiti, come sai, da una trattativa con Aprilia che non è andata a buon fine e allora ci siamo rivolti a Ducati e a Laverty.
C’è stata subito una grande sintonia con il pilota: stessa voglia di far bene, di riscatto e di voler stupire. Alla fine per fare tutto sono bastati due giorni!
Eugene poi si è dimostrato veramente entusiasta di questo progetto e per certi versi è più carico lui di noi. (ride)
Con Ducati c’era il problema della moto, ma si sono dimostrati super disponibili nel farcela avere e hanno davvero un grande interesse in questo progetto che è molto importante per loro.
Schiererete una moto sola al via? Per quanto riguarda il capitolo Supersport?
Ci sarebbe piaciuto davvero molto essere al via con due moto, ma non è stato possibile per questioni logistiche e di tempo. Per quanto riguarda la Supersport posso dirvi che c’è un progetto, ma è ancora presto per parlarne.
Sulla nostra testata il Team Go Eleven è la squadra più seguita dopo Juventus e Torino…
Un dato che è davvero molto bello e di cui sono molto felice… Speriamo con Eugene e Ducati di fare un po’ di concorrenza alle due squadre!
Quali sono gli obiettivi per la stagione che verrà?
Mah… Veniamo da una stagione molto complicata per molteplici cause. Dopo un periodo lunghissimo con Kawasaki abbiamo scelto un cambio radicale per arrivare a risultati importanti.
Sappiamo che sarà un lavoro importante e che dovremo crescere anche noi come team con la Ducati. Sinceramente non sappiamo dove si può arrivare.
Credo che Ducati sia una moto vincente e che Eugene sia un pilota vincente… La voglia nostra è di essere lì con gli ufficiali e, anche se sappiamo che sarà difficile, giocarsi il podio.
Hai visto all’opera la nuova Ducati ai test di Jerez. Come ti è sembrata?
La moto è fantastica, si ha la sensazione vedendola di una MotoGp. Credo si noti proprio il suo DNA per le corse e l’impressione che si ha è che sia davvero nata sotto i migliori auspici.
Ultima domanda: continua la collaborazione con CronacaTorino.it?
Sì direi e ne sono molto contento!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here