Intervista a Raffaele Alcibiade, una storia dalla Juventus all’Ungheria

budapestDa Torino a Budapest inseguendo un pallone: è la storia dell’ex juventino Raffaele Alcibiade. Il giovane difensore cresciuto tra le fila della Juventus ha scelto un altro paese e un’avventura calcistica con la maglia del Budapest Honvéd. Una storia che abbiamo voluto ripercorrere con lui:

 

– Ciao Raffaele, cominciamo parlando un po’ della tua carriera: com’è cominciata?

La mia avventura è cominciata dopo due ritiri con la Juve in prima squadra in quel di Pescara in serie B dove ho trovato poco spazio con sole tre presenze e un gol nel derby con l’Ascoli, ma dove sono cresciuto molto mentalmente ed è continuata nello stesso anno calcistico con il Gubbio dove ho/abbiamo vinto il campionato in serie C1 conquistando meritatamente la serie B!


– Sei al tuo secondo anno in Ungheria, cosa ti ha portato a scegliere il campionato ungherese e a rimanere?

Ma diciamo che mi si è presentata l’occasione di andare all’estero e anche se un po’ titubante ho accettato senza minimamente sapere come poteva essere il loro calcio e devo dire che sono soddisfattissimo della mia scelto. Sono rimasto perché avevamo conquistato l’Europa League ed era un occasione imperdibile, (oltre al fatto che qui sono riuscito ad imporre il mio gioco e ad avere un nome) giocare in Europa per me, nel quale ho fatto 4 presenze riuscendo a segnare anche un gol!


– La tua squadra ha una storia importante in Ungheria, è una responsabilità in più per te vestire questa maglia?

Sicuramente sì anche se non sento troppo il peso arrivando comunque dalla Juventus!!! Ma certamente ho delle responsabilità che non fanno che esaltarmi!


– Che campionato hai trovato in Ungheria?

Diciamo che il campionato ungherese è sicuramente più imponente fisicamente, ma hanno un po’ di carenze a livello tattico!


– Quale giocatore consiglieresti ai club italiani in cerca di scommesse?

Non consiglierei soltanto un giocatore perché sarei riduttivo, ma qua in Ungheria hanno giovani di livello mondiale… Bisognerebbe soltanto saperli prendere e valorizzarli!


– Sei partito dalla Juventus: cosa ti rimane di quella esperienza?

La Juventus mi ha dato veramente tanto, mi ha cresciuto e mi ha formato come giocatore non tralasciando l’educazione! Mi ha preparato a dovere per la vita in generale ed ovviamente per la “vita” calcistica!


– Sei rimasto in contatto con qualche tuo ex compagno?

Si sono rimasto in buonissimi rapporti con molti di loro, in particolare con Fausto Rossi che reputo un vero amico!


– Una Juve che domina in Italia da 3 anni ormai, cosa serve, secondo te, per sfondare anche in Europa?

Servirebbero due-tre acquisti importanti in modo da avere anche una panchina di rispetto come hanno tutte le altre grandi. Ovviamente poi bisognerebbe cercare di non vendere i pezzi pregiati!


– Torniamo a parlare di te, quali sono gli obiettivi per la prossima stagione?

Se dovessi rimanere qui lo farei con il solo obiettivo di vincere il campionato e cercare di vincere le Coppe!


– Il tuo messaggio per i nostri lettori

Un calorosissimo saluto a tutti voi e un grosso in bocca al lupo per questa nuova avvincente stagione!!! Ciao ciao e Forza Juve!

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Maxi schermo Mondiali 2014 Torino, indirizzo, orario e info

Italia – Inghilterra 2 a 1 Mondiali 2014, buona la prima per gli azzurri

Anteprima Italia – Costa Rica Mondiali 20 giugno 2014, a caccia della qualificazione