Iren Pallacanestro Torino, impresa sfumata nel finale

La sfida tra l’Iren Fixi Pallacanestro Torino e la Fila San Martino di Lupari è preda delle ospiti, che vincono al PalaGianniAsti di misura, con un’Iren Fixi che, contro ogni pronostico, tiene testa fino all’ultimo all’accreditata compagine giallonera

La sfida tra l’Iren Fixi Pallacanestro Torino e la Fila San Martino di Lupari è preda delle ospiti, che vincono al PalaGianniAsti di misura, con un’Iren Fixi che, contro ogni pronostico, tiene testa fino all’ultimo all’accreditata compagine giallonera. Le rotazioni ridottissime e l’assenza di una pivot titolare hanno condizionato quella che poteva essere un regalo di Natale quasi inaspettato.
Partenza spedita di ambedue le squadre, Torino trova in Salvini e Barberis le maggiori interpreti offensive così le pantere conducono fino al 5’, quando Bjorklund ribalta tutto. Sulciute e Filippi tentano la fuga ed all’8’ coach Riga chiama timeout sull’8-17. Del Pero, Stejskalova e Brcaninovic accorciano le distanze ed alla prima sirena San Martino di Lupari conduce 12-20.
Salvini e Barberis impattano al meglio all’inizio del secondo quarto, le lupe soffrono e l’Iren Fixi trova il -2 (18-20 al 13’ quando è Abignente a chiedere sospensione. Le pantere trovano anche il -1 per via del fallo tecnico fischiato alla squadra ospite, le torinesi non concretizzano il possesso aggiuntivo e la Fila con Ciavarella firma il 19-22. La squadra di coach Riga non demorde e ritrova il vantaggio con Barberis ed ancora Brcaninovic, 26-22 e timeout ospite. L’Iren Fixi spinge, Barberis è la giocatrice in più delle pantere, che chiudono a metà partita in vantaggio per 34-28.
Bjorklund a San Martino alzano il ritmo e le lupe accorciano le distanze. Torino accusa il colpo e Fietta firma il 36-36 al 22’. San Martino prova l’allungo, tutto sfuma con la tripla di Mialzzo per il 41-40 del 25’. La gara è tirata, equilibrata, a tratti nervosa, tant’è che le due compagini raggiungono il bonus falli già a 3’ dalla terza sirena. Milazzo e Del Pero insaccano punti pesanti ed al 30’ l’Iren Fixi Torino conduce 47-42.
Ultima frazione di gioco spumeggiante ma al tempo stesso nervosa, coach Abignente viene espulso, Torino ne approfitta e sigla il +6 con Milazzo al 31’ (51-46). Ostarello e Filippi salgono in cattedra e coach Riga chiama sospensione sul 51-50 al 33’. Bjorklund spinge rispondono dall’altro lato Barberis e Stejskalova, nessuna giocatrice molla e non ci sono allunghi decisivi, il filo dell’equilibrio continuare a regnare incontrastato. Ostarello firma il +3 ospite, Filippi la emula e le pantere torinesi tornano sotto di 5 lunghezze quando mancano poco meno di 3’ alla fine delle ostilità. Brcaninovic riporta l’Iren Fixi ad un solo possesso di svantaggio prima e poi ad un punto di vantaggio per il 61-60 dell’8’. San Martino ritrova il vantaggio, Torino rincorre ma il tempo è crudele con le pantere, che cercano penetrazioni (in quanto in bonus le ospiti), ma la palla non vuol saperne d’entrare. La Fila espugna il PalaGianniAsti per 61-66.
Iren Fixi Torino – Fila Lupebasket San Martino di Lupari 61-66 (12-20, 34-28, 47-42)
Iren Fixi Torino: Brcaninovic 10, Stejskalova 7, Togliani 2, Milazzo 14, Margaria ne, Del Pero 6, Fahmy ne, Petrova, Grattapaglia ne, Barberis 14, Salvini 8. All. Riga
Fila Lupebasket San Martino di Lupari: Fietta 7, Filippi 9, Tonello, Toffolo, Ciavarella 4, Giordano ne, Rosignoli ne, Bjorklund 25, Pasa ne, Sulciute 7, Sandri 2, Ostarello 12. All. Abignente
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Iren Fixi Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here