Junior Hockey League Italia 2016, Bulls pronti al debutto casalingo

I Bulls hanno subito dimenticato le due sconfitte, riprendendo ad allenarsi in vista dei prossimi appuntamenti.

hc-torino-bulls-2Entra sempre più nel vivo il campionato under 19 dell’HC Torino Bulls, che domenica alle 14.30 giocherà per la prima volta in stagione di fronte al proprio pubblico. Al PalaTazzoli i gialloblu guidati da Zdenek Kudrna e Paolo Scatà affronteranno l’HC Valpellice nella terza giornata della Junior League e cercheranno di dare continuità alla buona prestazione offerta ad Appiano nello scorso week end. Al di là della sconfitta e del punteggio finale del match (6-2), maturato nell’ultimo quarto d’ora di partita, i Bulls hanno tenuto testa agli avversari per oltre due tempi (2-1 in favore dei padroni di casa il parziale dei primi 40 minuti), pagando a caro prezzo alcune distrazioni in difesa nella fase conclusiva dell’incontro.
Una prova comunque in crescendo rispetto a quella dell’esordio, nel quale i giovani gialloblu avevano incrociato le stecche contro l’HC Gherdeina, vincitrice dello scudetto under 18 della passata stagione e tra le principali favorite anche quest’anno. Nell’occasione i torinesi erano rimasti in partita per una frazione, poi si erano dovuti arrendere all’allungo della formazione di casa, più esperta e con rotazioni più ampie e capace di reggere un ritmo molto elevato per tutta la sfida.
I Bulls hanno subito dimenticato le due sconfitte, riprendendo ad allenarsi in vista dei prossimi appuntamenti. La condizione fisica è molto buona, dal momento che molti ragazzi – allo stage di hockey organizzato in Repubblica Ceca o individualmente – hanno lavorato su questo aspetto anche durante l’estate. Con il passare del tempo la squadra sta inoltre riprendendo confidenza con i movimenti sul campo e con gli schemi.
Il roster del team gialloblu è composto in gran parte da giocatori cresciuti nel vivaio gialloblu; tra loro ci sono alcuni under 16, altri che hanno militato in under 16 fino alla passata stagione e i più giovani elementi della serie C dell’anno scorso, tra cui quattro “fuori quota” (come consentito dal regolamento federale) under 20. A questi si aggiunge una linea di under 19 in prestito dall’HC Varese, composta da elementi bravi e preparati, con qualche apparizione nel campionato di serie B e abituati ad allenarsi con i senior. I Bulls hanno inoltre avviato una collaborazione con l’Aosta; alcuni giocatori valdostani giocheranno in prestito nell’under 19 gialloblu, mentre una linea torinese di under 16 parteciperà al campionato di categoria con l’Aosta.
“Per quanto riguarda l’under 19 il nostro obiettivo è dare il cento per cento in ogni partita, cercando di mettere in difficoltà ogni avversario e di conquistare il maggior numero possibile di punti” afferma la società, “quest’anno abbiamo deciso di iscriverci per la prima volta al campionato under 19 per permettere ai nostri giovani di completare la loro maturazione nell’ultima categoria giovanile prima del passaggio nell’hockey ‘senior’. Per tutti i ragazzi sarà una bella occasione di crescita e di confronto, in un campionato decisamente competitivo”.
Trasferte e avversari di buon livello saranno una costante di tutta la stagione per i gialloblu, inseriti nel girone B del campionato e chiamati ad affrontare, oltre a HC Gherdeina e HC Eppan Appiano, HC Valpellice, HC Fassa, HC Nuovo Fiemme, HC Neumarkt Egna, HC Alleghe e HC Kaltern Caldaro. L’ultima giornata del girone di andata è in calendario domenica 13 novembre; la prima fase del campionato si chiuderà al termine del girone di ritorno, previsto per la prima metà di gennaio.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Torino Bulls