Juventus – Genoa 1 a 1, Borriello risponde a Quagliarella

JuventusPareggio con beffa finale per i ragazzi di Antonio Conte. L’anticipo contro il Genoa finisce 1 a 1; la Juventus viene raggiunta dall’ex Marco Borriello e si vede negare un sacrosanto rigore nel finale.

 

Il match inizia con un sostanziale equilibrio. Al 13′ rigore non dato al Genoa, su calcio d’angolo Vucinic intercetta nettamente il pallone, con un braccio. La Juve attacca al 26′ con la punizione di Vidal, che finisce di poco sopra la traversa.

 

La partita è abbastanza noiosa e senza grosse palle gol da ambedue le parti. Nella Juventus la scarsa vena di Vucinic sembra penalizzare ogni tipo di azione offensiva, mentre nel Genoa Immobile è lasciato troppo solo contro il reparto difensivo bianconero.

 

Si va a riposo sul punteggio di 0 a 0, dopo i primi sonnolenti 45 minuti di gioco.

 

La ripresa vede una Juventus più vivace, mentre il Genoa comincia a subire sempre di più la pressione di Madama.

 

Al 54′, infatti, arriva la rete del vantaggio bianconero: Lichsteiner consegna un assist perfetto per Quagliarella, che spedisce la palla in rete aiutato dal tocco del genoano Granqvist.

 

I bianconeri però hanno il limite di non chiudere la gara e vengono punti dal neo entrato Borriello, bravo a sfruttare al 68′ il cross di Kucka. Tuttavia grosso l’errore in fase di copertura da parte di De Ceglie, che ha permesso allo slovacco di crossare. Tutto da rifare dunque 1 a 1.

 

Dal 73′ in poi il Genoa resta in dieci per l’abbandono del campo di Floro Flores e le sostituzioni esaurite. La Juventus tenta allora un assalto alla diligenza e vi partecipa anche l’esordiente Stefano Beltrame.

 

Proprio il bocia di casa Juve all’85’, dopo il palo su punizione di Giovinco, prova a rendere memorabile il suo esordio con un missile dalla distanza ben neutralizzato da Frey.

 

Il finale è tutto confusionario ed è nei minuti di recupero che succede il fattaccio: al 93′ clamoroso fallo di mano di Granqvist, ma l’arbitro non fischia nulla, nonostante l’indicazione iniziale di calcio di rigore sostenuta dall’assistente di porta

 

Il finale è nervoso, con la Juventus che accerchia l’arbitro e chiede spiegazioni; seppur la direzione di gara sia stata totalmente inadeguata, la Vecchia Signora ha molto di che recriminare con se stessa. Non vincere, infatti, contro una squadra rimasta con 10 giocatori, è un segnale di come Anelka e, magari, Lisandro Lopez, servano per smuovere le cose nel reparto avanzato.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Alessandro Gazzera