Juventus inarrestabile, ma Inter e Napoli non mollano

Le roboanti vittorie di Inter e Napoli, principali inseguitrici di questa stagione calcistica, non sembrano aver generato eccessive pressioni in capo ai bianconeri

La Juventus si sbarazza infatti di un pur buon Cagliari con il risultato di 3 a 1, mantiene inalterate le distanze nei confronti di chi è attardato, e consolida le impressioni che, in fondo, sarà molto difficile scurire lo scudetto dal petto degli uomini di Allegri.

Ad ogni modo, considerando anche le alternanze di impegni europei, e i pericoli che questi possono celare sulla mente e sul fisico, molto dipenderà dallo svolgimento delle prossime settimane. Il calendario, come peraltro anticipano i migliori bookmakers AAMS con bonus, potrebbe aprire dei margini particolarmente interessanti per chi insegue.

La Juventus sarà infatti impegnata domenica sera sul campo del Milan, da ieri sera in zona Champions e, dopo un match apparentemente agevole contro la Spal, sarà poi occupata in una trasferta insidiosa, a Firenze. Subito dopo, un altro match difficile (lo scontro di alta classifica con l’Inter) e, quindi, il derby contro il Torino, da disputare con tifoseria avversa. Il calendario del girone d’andata si chiude poi ospitando la Roma, andando in trasferta sull’Atalanta e, infine, ospitando la Sampdoria.

Insomma, da qui alla fine del girone d’andata, la Juventus incontrerà in trasferta Milan, Fiorentina, Torino, Atalanta, e giocando in casa contro Spal, Inter, Roma e Sampdoria. A parte (forse) gli impegni con Spal e Sampdoria, da giocarsi tra le mura amiche, si tratta di incontri particolarmente sfidanti, che molto potranno dire sulle effettive ambizioni di predominio della Juventus.

E Inter e Napoli? I 6 punti di distanza sembrano essere un cuscinetto sufficiente per non vivere le prossime settimane con particolare, ma il calendario potrebbe vertere in favore proprio degli uomini di Spalletti e di Ancelotti.

Cominciamo dai nerazzurri, attualmente spinti da un favorevole trend. Nell’ordine, l’Inter giocherà con Atalanta (trasferta), Frosinone (casa), Roma (trasferta), Juventus (trasferta), Udinese (casa), Chievo (trasferta), Napoli (casa), Empoli (trasferta). I maggiori pericoli sembrano dunque arrivare dagli scontri di alta classifica con Juventus e Napoli, con il vantaggio di giocare contro i partenopei in casa. Altro pericolo potrebbe arrivare dalla trasferta di Roma e, nell’immediato, da quella di Bergamo.

E il Napoli? Da qui alla fine del girone d’andata, i partenopei dovranno affrontare Genoa (trasferta), Chievo (casa), Atalanta (trasferta), Frosinone (casa), Cagliari (trasferta), Spal (casa), Inter (trasferta), Bologna (casa). Un calendario abbastanza semplice, almeno sulla carta, che vede solo l’impegno contro i nerazzurri quale focus di maggiore attenzione. È ben possibile che nelle 8 partite che separano il Napoli dal girone di ritorno, gli uomini di Ancelotti possano perdere pochi punti o, addirittura, nessuno.

Insomma, la Juventus ha un margine di sicurezza soddisfacente rispetto a chi segue, ma le insidie non mancano di certo, e già nel corso delle prossime 3-4 settimane si potrebbe avere un’idea più chiara di quel che potrebbe poi avvenire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here