La Bosca San Bernardo Cuneo lotta, ma si arrende a Novara

Si apre con una onorevole sconfitta il girone di ritorno della BOSCA S.BERNARDO CUNEO che cede 3-1 nel terzo derby piemontese della stagione

Si apre con una onorevole sconfitta il girone di ritorno della BOSCA S.BERNARDO CUNEO che cede 3-1 nel terzo derby piemontese della stagione. L’Igor Gorgonzola Novara si impone anche tra le mura amiche, grazie ad una super Hancock che con 10 ace firma il record assoluto nella storia del Campionato Italiano ed ottiene il titolo di MVP del match. Sono state proprio le insidiose battute della statunitense a condizionare le fasi salienti del match, caratterizzato da scambi di alto livello offerti da entrambi i roster.
Coach Pistola sceglie Cambi in regia, Van Hecke opposto, Zambelli e Candi al centro della rete, Rigdon e Markovic schiacciatrici, Zannoni libero. Coach Barbolini risponde con la diagonale Hancock-Brakocevic, Chirichella e Veljkovic centrali, Vasileva e Courtney in banda, Sansonna in seconda linea. Il match si apre con l’ace di Hancock. Dal 2-0 al 2-2. Punto a punto sino a quota cinque, poi Cuneo passa avanti 5-6. Le ‘zanzarine’ ribaltano la situazione sul 10-9 grazie al primo tempo di Veljkovic ed allungano con il secondo ace della gara di Hancock (11-9): è subito time out per la panchina cuneese che non vuole concedere terreno alle padrone di casa. Al rientro è però nuovamente punto in battuta per la palleggiatrice statunitense: il suo turno in battuta si ferma sul 12-10 grazie al pallonetto di Van Hecke. Cuneo non molla: Markovic e Zambelli tengono a quota uno il distacco (14-13). A quota 16 arriva il pareggio arriva con l’urlo di Van Hecke che mura l’attacco novarese. Il punto del 16-17 esalta le doti difensive dell’ex Zannoni prima della chiusura di Markovic. Discusso il punto del 16-18: ammonizione per coach Barbolini. Cuneo tocca il massimo vantaggio del set (16-19), poi Chirichella accorcia. Ancora la mano pesante di Van Hecke firma il 17-20. Soffre ancora la ricezione cuneese sul servizio di Hancock: l’ace del 19-20 costringe al time out coach Pistola. Ancora ace (20-20). Si riparte con Van Hecke (20-21). Il muro biancorosso non contiene il primo tempo di Veljkovic (21-21). Un punto per parte (22-22). Rigdon nei 3 metri per il 22-23. Super difesa di Zannoni e muro di Markovic: è set point per Cuneo (22-24); time out per Barbolini. La fast di Zambelli chiude un primo set eccezionale della BOSCA S.BERNARDO CUNEO: 22-25, 0-1 in favore delle ragazze di coach Pistola, in vantaggio 2-0 anche nel computo dei muri.
Monster block di Veljkovic, ace di Hancock, attacco di Brakocevic, muro di Courtney: secca la reazione delle ‘zanzarine’ che si portano sul 4-0, immediato il time out di coach Pistola. La battuta della regista statunitense diventa vero e proprio ‘spauracchio’ della ricezione cuneese: si arriva al 7-0 con altri due ace, Pistola sfrutta anche il secondo t.o. Solo un errore interrompe il servizio di Hancock. Monster block di Zambelli per il 7-2. Dal 13-4 al 13-7 grazie all’ace di Markovic ed agli attacchi di Van Hecke: time out per coach Barbolini. Si rientra con i muri di Rigdon e Candi seguiti dal secondo ace di Markovic: 13-10, set riaperto e nuovo time out per la squadra di casa. Il turno si interrompe grazie all’attacco di seconda di Hancock. Brakocevic e Courtney appesantiscono gli attacchi (17-12). Ace di Rigdon (17-14), poi di nuovo Brakocevic. Show al Pala Igor per il punto del 19-16, chiuso dal muro di Markovic. Con i denti arriva il 19-17, ma Veljkovic va a referto con un muro e con un ace: durante il suo turno Novara si porta sul 23-17. Il secondo set si chiude con l’attacco di Vasileva sul 25-18: l’Igor Gorgonzola Novara pareggia (1-1) sfruttando il crollo nella fase offensiva delle ‘gatte’.
Dal black out di inizio secondo set alla partenza sprint delle cuneesi nella terza frazione (0-3): immediato time out per coach Barbolini. Dal 4-7 al 6-7: Novara sfrutta alcuni errori delle ospiti, poi Markovic allunga firmando due punti consecutivi (6-9). Ancora un punto di Candi (6-10): più 4 per le biancorosse. Poi torna al servizio Hancock ed è di nuovo crisi per Cuneo che va sul 10-11 e sfrutta il primo time out del set. Van Hecke fa ripartire Cuneo (10-12). Brakocevic firma il pareggio (12-12). Novara allunga, nonostante le buone difese cuneesi (14-12): secondo t.o. di coach Pistola. Novara rimane avanti di una lunghezza, Cuneo sfrutta il primo video check del match e pareggia a quota 17. Si continua punto a punto (21-21) con Rigdon in grande evidenza. Chirichella riconquista il servizio e gli errori decisivi in attacco delle cuneesi portano sul 24-21. Zambelli annulla il primo set point. Frigo in battuta. Out l’attacco novarese (24-23): time out di coach Barbolini. Mani out di Markovic (24-24). Vasileva firma il 25-24, poi Brakocevic chiude sul 26-24: 2-1 per in favore dell’Igor Gorgonzola Novara che ribalta la situazione al termine del set più combattuto del match.
La BOSCA S.BERNARDO CUNEO non molla: si riparte con un secco 1-4, grazie agli attacchi di Van Hecke ed all’ace di Candi. Novara rientra e pareggia a quota sei. Sul muro di Chirichella (8-6), coach Pistola sfrutta il primo time out del set. Markovic accorcia, risponde Veljkovic (9-7). Poi ancora Markovic e Chirichella: sempre Cuneo a meno due (10-8), dentro Frigo. Grande difesa di Rigdon e punto Van Hecke (10-9). Infinito lo scambio dell’11-9 chiuso da Vasileva. Pallonetto di Markovic (11-10), le squadre offrono grande pallavolo agli spettatori del Pala Igor. Serie di errori in battuta da ambo le parti sino al 13-13, poi di nuovo grande lotta sino al 19-19. Poi Vasileva alza ulteriormente il livello degli attacchi: sul 21-19 t.o. della panchina biancorossa. Pipe di Van Hecke. Dentro Baldi per alzare il muro: scelta azzeccata per Pistola che porta al 21-21. Time out per Barbolini. Grande primo tempo di Chirichella per il nuovo vantaggio, annullato dall’errore in battuta di Brakocevic (22-22). Arriva il break (24-22), ma l’attacco out di Brakocevic (24-23) concede ancora ossigeno alle cuneesi che giocano anche la carta del secondo t.o. Il punto del 25-23 porta la firma di Courtney (3-1), ma solo dopo un emozionante scambio, l’ennesimo di un derby che la BOSCA S.BERNARDO CUNEO ha onorato nel migliore dei modi.
«C’è grande rammarico – dichiara Andrea Pistola, coach della BOSCA S.BERNARDO CUNEO. Siamo poco precisi in situazioni che non dipendevano dall’avversario. Abbiamo lavorato bene, ma non abbiamo concretizzato il volume di gioco che abbiamo fatto. I primi due set sono stati condizionati dai parziali al servizio della Hancock, negli altri abbiamo sempre combattuto punto a punto. Manca un po’ di cattiveria nei momenti decisivi, contro corazzate come Novara non si può abbassare mai la guardia. Oggi prestazioni tecniche di grande livello, alcune giocatrici ritrovate, altre entrate da poco in sestetto con buone prestazioni: ci sono tutti i presupposti per continuare a crescere nel girone di ritorno».
Domenica 19 gennaio alle ore 17 primo impegno del 2020 per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO che scenderà in campo al Pala UBI Banca: la seconda giornata del girone di ritorno del Campionato Italiano di Pallavolo Femminile prevede il match contro la Savino del Bene Scandicci. Prevendite aperte su www.etes.it e presso la sede di via Bassignano 14 (lunedì e martedì 10-12; 15-19).
Igor Gorgonzola Novara – Bosca S.Bernardo Cuneo 3-1
(22-25 / 25-18 / 26-24 / 25-23)
BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Cambi, Van Hecke (C) 23, Zambelli 7, Candi 6, Rigdon 14, Markovic 18, Zannoni (L); Baldi, Frigo. N.e.: Moschettini, Agrifoglio, Ungureanu.
All.: Pistola. II All.: Petruzzelli.
Ricezione positiva: 48%. Attacco: 38%.
IGOR GORZONZOLA NOVARA: Hancock 13, Brakocevic 24, Chirichella 10, Veljkovic 11, Vasileva 15, Courtney 7, Sansonna (L); Napodano, Gorecka, Arrighetti. N.e.: Mlakar, Bolzonetti, Morello, Piacentini.
All.: Barbolini. II All: Baraldi.
Ricezione positiva: 63% Attacco: 40%
Durata: 27′, 25′, 31′, 29′.
Foto (credit Marco Collemacine)e Notizie: Ufficio Stampa Bosca San Bernardo Cuneo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here