La maledizione del Benfica: la leggenda delle parole di Bela Guttman e la striscia negativa che.. continua!

Lo scorso mercoledì sera, ad Amsterdam, il Chelsea ha beffato il Benfica con un gol segnato nell’ultimo minuto. L’incubo delle finali europee non accenna a placarsi per i portoghesi, dopo la maledizione di Bela Guttman:  “Da qui a cento anni nessuna squadra portoghese sarà due volte campione d’Europa e il Benfica senza di me non vincerà mai una Coppa dei Campioni.”

 

CHI E’ BELA GUTTMAN – Béla Guttmann, morto nel 1981 a 82 anni, è da considerarsi uno degli allenatori più bravi e vincenti negli anni sessanta. Allenò anche in Italia: il Milan, il Padova e il Vicenza.

– Fine psicologo, Guttman era un personaggio strano e particolare, famoso per le sue alte pretese come ingaggi. Un vincente, comunque, e il primo a fermare il dominio del Real Madrid in Europa.

– Il 1961 e il 1962 sono gli anni della storica doppia affermazione europea, un’anticamera della “maledizione” che stava per arrivare.

 

LA MALEDIZIONE – La leggenda della famigerata “maledizione” ebbe origine da una richiesta di premio per la seconda coppa vinta, ma rifiutato dalla società. L’allenatore ungherese decise quindi di andarsene, alimentando voci su un suo passaggio in Inghilterra.

– Fu allora che pronunciò le fatidiche frasi ai dirigenti: “Da qui a cento anni nessuna squadra portoghese sarà due volte campione d’Europa e il Benfica senza di me non vincerà mai una Coppa dei Campioni.”

– Inutile dire che i tifosi del Porto hanno ampiamente scampato la “maledizione” vincendo nel 1987 e nel 2004, mentre il Benfica è rimasto a bocca asciutta.

 

L’ELENCO DELLE SCONFITTE – A nulla sono valse, nel 1990, le preghiere sulla tomba di Guttman: la striscia negativa non si è interrotta.

– Nella stagione 1962/63 a vincere è stato il Milan, mentre due anni dopo è venuto il turno dell’Inter. Si arriva poi al 1968, quando il Machester United vinse dopo i supplementari.

– La chance di ribaltare tutto arriva nel 1983 contro l’Anderlecht, ma anche questa volta fu una grossa sconfitta.

– A cavallo tra il 1987 ed il 1990, il Benfica perse prima contro il PSV Eidhoven, poi nuovamente col Milan. L’ultima sconfitta risale a mercoledì contro il Chelsea: una striscia negativa da far invidia a chiunque.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Festa Juventus Torino, foto pullman scoperto e tifosi per le strade del centro

Juventus – Palermo 1 a 0 Serie A, che la festa cominci!

Atalanta – Juventus 0 a 1 Serie A, la Signora punta il record di Capello

Alessandro Gazzera

Foto: wikipedia.org