Legnano – Lilliput Settimo 3 a 2 Serie A2 Volley femminile, sconfitta a testa alta

Con la sconfitta rimediata al PalaBorsani la squadra di Venco mantiene comunque il quarto posto, anche se nel turno di domani potrebbe essere sorpassata

lilliputolbiaA2_029-1Non basta alla Lilliput Settimo una prestazione strepitosa per espugnare il PalaBorsani di Castellanza: dopo cinque, tiratissimi set la spunta la Sab Grima Legnano, trascinata da una strepitosa Mingardi, come dimostrano i 37 punti messi a terra dall’opposto lombardo. Una partita che ha esaltato gli spettatori, con giocate di altissimo livello tecnico e continue emozioni da una parte e dall’altra. L’hanno spuntata le padrone di casa, anche se sul 13-11 al tie break in favore delle biancoblu, il sapore della vittoria iniziava a pervadere la Lilliput. “Sono chiaramente rammaricato per la sconfitta – spiega a fine partita il tecnico biancoblu, Maurizio Venco – ma sono orgoglioso per la prova della squadra: un campo difficile, contro una squadra che occupa meritatamente il terzo posto in classifica. Eppure le mie ragazze hanno dimostrato di essere in grande crescita, sia dal punto di vista tecnico che mentale: un punto che pesa tanto. Onestamente al tie-break potevamo chiuderla diversamente, ma non mi sento di valutare negativamente una prova di carattere della mia squadra”.
Come dicevamo la vera mattatrice dell’incontro è stata l’opposto di casa Mingardi, che ha chiuso con 37 punti: “Ha disputato una partita strepitosa, limitarla è stato davvero difficile e nei momenti di difficoltà è stata un vero fattore per Legnano”. Prestazione matura della Lilliput, che dopo aver perso il primo set 25-22 ha sfoderato una reazione da grande squadra aggiudicandosi ai vantaggi il secondo set per poi portarsi in vantaggio 1-2 nel terzo parziale. Prima di cedere al ritorno delle padrone di casa, che si sono imposte per 3-2 rimettendo in piedi la partita nel tie-break.
Ottima prova del collettivo biancoblu, che ha avuto nel capitano Federica Biganzoli la mattatrice dell’incontro: “Biga ha disputato una partita superlativa – conferma Maurizio Venco – ha messo a terra palloni importanti nei momenti chiave. Mi è piaciuta anche la prova della giovane Joly, sta confermando di poter essere un fattore in una partita di questo livello”. Quattro le atlete della Lilliput in doppia cifra: sono stati 19 i punti di Yasmina Akrari, seguita dai 16 di Emanuela Fiore e dai 14 di Biganzoli, mentre l’altra centrale della Lilliput, Alessia Midriano, ha chiuso a quota 10 punti.
Con la sconfitta rimediata al PalaBorsani la squadra di Venco mantiene comunque il quarto posto, anche se nel turno di domani potrebbe essere sorpassata: in ogni caso il bilancio è positivo, nonostante il ko rimediato a Legnano. I segnali, a differenza dei numeri, sono decisamente positivi.
SAB GRIMA LEGNANO-LILLIPUT PALLAVOLO 3-2 (25-22, 26-28, 23-25, 25-19, 15-13)
LEGNANO: De Lellis 1, Coneo 9, Furlan 14, Mingardi 37, Grigolo 15, Facchinetti 10, Paris (L), Muzi, Kosareva 2, Bossi. Non entrate: Figini, Mazzotti. All. Pistola.
SETTIMO TORINESE: Cumino 5, Vilcu 2, Akrari 19, Fiore 16, Biganzoli 14, Midriano 10, Parlangeli (L), Joly 5. Non entrate: Malvicini, Tonello, Cortelazzo. All. Venco. Ass. Perrotta.
ARBITRI: Eliana Cappelletti, Alessandro Cavalieri.
NOTE: Durata set 26’, 20’, 26’, 28’, 18’, tot: 127’. Legnano (Ric 58%, perf 44%, ace 7, err batt 11, att 45%, muri 9, err 12) – Lilliput (Ric 64%, perf 39%, ace 3, err batt 10, att 38%, muri 9, err 22).
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Lilliput Pallavolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here