Mahindra si presenta al via del Campionato Mondiale FIA Formula E 2021 con una nuova coppia di piloti e grandi ambizioni

Mahindra sarà per la settima volta consecutiva ai nastri di partenza della stagione della massima categoria motoristica per veicoli elettrici, che da quest’anno assume ufficialmente la denominazione di Campionato Mondiale FIA Formula E

Sabato 26 febbraio a Diriyah, in Arabia Saudita, si disputerà la prima prova del Campionato Mondiale FIA Formula E. La seconda gara di svolgerà il giorno successivo, domenica 27.
Il percorso è allestito nel contesto di un’area storica dichiarata patrimonio mondiale dell’Unesco, a ridosso del deserto. E’ la terza volta che la Formula E torna in questa località e il doppio appuntamento sarà particolarmente suggestivo perché si correrà in notturna, con partenza alle ore 20 locali, grazie ad un evoluto impianto di illuminazione a LED a bassa potenza che ridurrà il consumo energetico fino al 50%,rispetto alla tecnologia non LED.
Mahindra sarà per la settima volta consecutiva ai nastri di partenza della stagione della massima categoria motoristica per veicoli elettrici, che da quest’anno assume ufficialmente la denominazione di Campionato Mondiale FIA Formula E. Mahindra ha infatti partecipato fin dalla prima edizione svoltasi nel 2014 e ha già aderito, quale prima Casa automobilistica, al nuovo corso della categoria, che prevede novità regolamentari e l’adozione di nuove monoposto caratterizzate dall’acronimo GEN3 a partire dal 2022.
Il palmares di Mahindra in F.E comprende 4 vittorie, 18 podi, 7 pole position e 9 giri più veloci in gara, che hanno portato la Marca indiana ad ottenere come miglior risultato finale il terzo posto in entrambe le classifiche, Piloti e Costruttori.
La nuova monoposto M7Electro si caratterizza per un importante lavoro di sviluppo della trasmissione, grazie al lavoro congiunto con il partner ZF, e ha una livrea rinnovata. Nuova anche la coppia dei piloti, i britannici Alex Lynn e Alexander Sims, mentre Nick Heidfeld rimane il terzo pilota e collaudatore della squadra. Lynn è stato confermato dall’ultimo E-Prix della passata edizione, quando ha corso con Mahindra le sei prove finali sul vecchio aeroporto di Tempelhof a Berlino, ottenendo come miglior risultato un quinto posto. Disputa la sua terza stagione in Formula E e vanta anche esperienze in formula uno come collaudatore della Williams. Sims è invece alla sua seconda annata nella categoria, e finora ha ottenuto una vittoria, un podio, tre pole-position e un giro più veloce. Il successo e due pole, sono stati ottenuti proprio a Diriyah lo scorso anno e sarebbe bello iniziare l’anno con Mahindra bissando la vittoria del 2020!
Infatti se la scorsa stagione è stata un po’ al di sotto delle aspettative, Mahindra nel 2021 conta di tornare ai vertici e i risultati dei test di pre-season a Valencia lasciano ottimisti. Dopo questo doppio appuntamento in Arabia, la Formula E arriverà in Italia per l’E-Prix di Roma, previsto il prossimo 10 aprile 2021. Per la prima volta nella storia della F.E, a partire da questa stagione il campionato si svolgerà interamente nel corso dell’anno solare e non più a cavallo di due annate.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Mahindra

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here