MyCicero Volley Pesaro – Igor Volley Novara 0 a 3 Serie A, la prima trasferta è trionfante

Trionfo azzurro nella prima trasferta stagionale: la Igor Volley Novara si impone con un secco 0-3 in casa della matricola Pesaro

Trionfo azzurro nella prima trasferta stagionale: la Igor Volley si impone con un secco 0-3 in casa della matricola Pesaro al termine di un match controllato dalle ragazze di Barbolini fin dalle prime battute. Grande l’apporto realizzativo di Paola Egonu (25 punti), ottima prestazione anche di Stefania Sansonna tra ricezione (64% di perfezione) e difese a più riprese decisive.
Bertini sceglie Van Hecke opposta alla ex Cambi, Aelbrecht e Olivotto al centro, Bokan e Nizetich in banda e Ghilardi libero; Barbolini conferma il sestetto dell’esordio con Egonu in diagonale alla regista Skorupa, Chirichella e Gibbemeyer al centro, Plak e Piccinini in banda e Sansonna libero.
Il primo punto è di Chirichella (0-1) ma Pesaro fa il break del 3-1 con Aelbrecht che mura Plak con la Igor che si affida a Egonu per sorpassare 3-4 e poi ancora 6-7 in diagonale; Plak allunga con un muro su Van Hecke, ancora Egonu per il 10-15 e dopo il timeout di Bertini le marchigiane si affidano al servizio di Nizetich per rientrare sul 15-17 (ace dell’argentina). Novara risponde con Egonu (incontenibile con 12 punti e il 73% in attacco nel set) che firma l’ace del 17-23 e poi chiude di slancio 19-25 con un diagonale chirurgico.
Riparte forte Pesaro (3-0, Bokan) ma Novara rientra in partita con una difesa “vincente” di Egonu (3-2) e sul 5-4 Plak trova in battuta il break che “spacca” il set portando le azzurre sul 5-12 (0-8, con due ace) mentre Bertini cambia in banda inserendo Arciprete. Non cambia però l’inerzia: Pesaro accorcia 10-14 con il muro di Olivotto e un errore di Plak (11-14) ma Egonu in pipe e Gibbemeyer con la fast mantengono le distanze sul 14-18 prima del muro di Plak che costringe al timeout Bertini (14-19). L’ace di Carraro, appena entrata, vale il 16-19 e l’ultimo acuto delle marchigiane, poi le azzurre scappano 18-24 con Chirichella che conquista di forza il set ball: chiude i giochi un’invasione di Olivotto, 19-25.
Pesaro riparte da Arciprete ma è Olivotto a muro a firmare il primo break (3-1), prontamente rintuzzato dall’ace di Skorupa (3-3) prima che il muro di Egonu dia l’inerzia alle azzurre sul 5-7; rientra Pesaro 7-7, Chirichella interrompe la serie (7-8) e due muri consecutivi di Plak su Aelbrecht costringono Pesaro a inseguire 8-11 e Bertini al timeout. Ancora Egonu (9-13), Nizetich accorcia 11-14 ma Gibbemeyer scappa nuovamente a muro (11-17): Pesaro reagisce e rientra con Nizetich (17-19) e poi fino al -1 con l’errore di Egonu (18-19) che costringe Barbolini al timeout. Di Piccinini l’uno-due (attacco e ace) che ristabilisce le distanze sul 18-21 prima che un muro di Chirichella e un attacco di Plak portino al match ball sul 19-24: chiude un errore di Nizetich, 19-25.
Massimo Barbolini (allenatore Igor Volley): “Dovevamo vincere e lo abbiamo fatto, pur con qualche piccolo blackout ma la cosa importante ritengo sia il fatto di aver conquistato tre punti e tre set, sempre con un buon margine di tranquillità. Egonu? Oltre ai punti le ho visto fare delle belle difese e questo è un fondamentale su cui stiamo lavorando tanto, come squadra, così come sulla ricezione. E’ in questi particolari che possiamo crescere e ci stiamo lavorando”.
Cristina Chirichella (centrale Igor Volley): “Abbiamo compiuto un passo avanti rispetto all’esordio, avanti 0-2 abbiamo mantenuto alta la concentrazione e abbiamo chiuso subito, senza dare alle nostre avversarie la possibilità di rientrare e riaprire la partita. Ritorno a Pesaro? E’ stata la mia prima squadra, mi ha fatto un effetto strano tornare qui ma devo dire che sono innanzitutto felice per essere riuscita a vincere”.
MyCicero Volley Pesaro – Igor Volley Novara 0-3 (19-25, 19-25, 19-25)
MyCicero Volley Pesaro
: Bokan 1, Cambi 4, Olivotto 6, Nizetich 14, Ghilardi (L), Bussoli ne, Aelbrecht 4, Van Hecke 7, Baldi 1, Carraro 1, Arciprete 1, Lapi ne. All. Bertini.
Igor Volley Novara: Vasilantonaki ne, Camera ne, Plak 15, Gibbemeyer 7, Enright, Skorupa 2, Bonifacio ne, Chirichella 6, Sansonna (L), Piccinini 6, Zannoni, Egonu 25. All. Barbolini.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Igor Volley Novara