Nazionale U18 – Mondiali, prima sconfitta per l’Italia

La seconda gara con l'Ucraina finisce con una sconfitta per 6 a 3

nazionale-u18-mondiali-prima-sconfitta-italia
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISG

Nell’ultimo match della seconda giornata di Mondiale l’Italia è costretta a cedere il passo all’Ucraina, che al termine dei 60 minuti si impone con il risultato di 6 a 3. Dopo un primo tempo a favore degli Azzurrini (2:1) e dopo un allungo all’inizio della ripresa di Albis, l’Ucraina ribalta in 4 minuti la sfida con tre marcature di filaIl rigore di Sydorenko (doppietta), sempre nel secondo tempo, sa già di sentenza. Nel terzo periodo l’Ucraina sigla il definitivo 6:3 e per l’Italia U18 arriva la prima sconfitta.  

La classifica premia, dopo due giornate, l’Ucraina e l’Ungheria che sono a punteggio pieno. I magiari, infatti, tengono il passo degli ucraini superando la Polonia con un netto 5:2. L’Italia, dopo la prima sconfitta, è raggiunta a centro classifica dalla Slovenia che vince per 4:1 contro l’Austria. Quest’ultima e la Polonia sono in fondo al gruppo e senza punti. Mercoledì ci sarà il primo “day off”. Il torneo iridato di Asiago ritorna giovedì con un altro tris di gare. S’inizia con Austria ed Ungheria (12:30) mentre l’Italia sarà contro la Polonia dalle ore 16:00. In serata l’Ucraina contro la Slovenia (ore 19:30). Si ricorda che tutte le gare del Mondiale di Asiago di Divisione I – Gruppo B sono in diretta streaming sul Canale YouTube della manifestazione.

Il primo tempo premia l’Italia ma Ucraina in goal in inferiorità 

Fasi di gioco subito intense tra Italia e Ucraina, con gli Azzurrini che cercano subito di provare la via della rete con un paio di conclusioni dalla distanza che però risultano imprecise. Dopo cinque minuti un disco scagliato dalla blu sfugge al portiere gialloblù Serddiuk e scivola lentamente alle sue spalle senza però varcare la linea di porta. Passano pochi secondi e l’Italia sblocca il punteggio su una discesa veloce di Castlunger  – sulla sinistra – che serve perfettamente Zandegiacomo per il tocco vincente di quest’ultimo (05:35). Gli avversari tentano una reazione ma non danno particolari problemi alla difesa italiana, abile a rilanciare l’azione in avanti. Il raddoppio per l’Italia arriva grazie ad un’azione personale del bomber  Purdeller (3 goal in 2 partite), abilissimo a farsi largo fra gli avversari e depositando il disco alle spalle di Serddiuk con un rovescio elegante (08:33).

Sotto di due reti gli ucraini si scuotono, colpendo un palo con un tiro dalla distanza ed approfittando di un corridoio favorevole dimezzano lo svantaggio con Sydorenko, con l’Italia in quel momento in superiorità numerica (14:07). Gli stessi ospiti avrebbero poi una grande occasione sfruttando l’uomo in più a favore ma la difesa italiana fa buona guardia sventando qualsiasi tipo di minaccia da parte ucraina. Le squadre vanno a riposo sul vantaggio azzurro di 2-1.

Albis illude gli Azzurrini. Poi un tris consecutivo degli ospiti ribalta il punteggio. Sydorenko su rigore per l’allungo

Come contro l’Austria, l‘inizio del secondo tempo arride all’Italia U18 che dopo appena 45” si porta sul 3-1 grazie ad un disco sporco di Albis che beffa il portiere avversario indirizzando volutamente il puck contro un difensore avversario. La gara sembra saldamente in mano alla squadra italiana, ma nel giro di 4 minuti l’Ucraina ribalta clamorosamente il risultato grazie a tre reti consecutive di Tychenko, un tiro in diagonale (21:56), Yatsishin, errore complessivo della difesa azzurra (22:35) e Stetsiura, con un tiro all’incrocio in corsa (25:31). L’Italia U18 cerca di reagire immediatamente, dopo un provvidenziale timeout ma gli avversari si chiudono molto bene agendo in contropiede e su uno di questi si guadagnano un tiro di rigore che Sydorenko trasforma freddando Clara in mezzo ai gambali (31:43). Sul 5-3 gli Azzurrini cercano il tutto per tutto ma le loro azioni mancano di precisione e la difesa gialloblu ha la meglio controllando con disciplina le iniziative avversarie fino al suono della seconda sirena di pausa.

Nel terzo tempo l’Ucraina rimpingua il risultato e tiene distanza l’Italia per il 6:3 finale per i gialloblu 

Terza e ultima frazione di gioco in cui l’Italia prova ad imbastire qualcosa di pericoloso ma già al terzo minuto subisce nuovamente gol da parte di Kovalchuk che si infila nella difesa azzurra battendo Clara con un diagonale angolato che si infila sotto l’incrocio. Il morale degli Azzurrini cala vistosamente e l’Ucraina ne approfitta per amministrare il gioco senza premere troppo sull’acceleratore. L’Italia U18 non riesce a riaprire la gara anche per le parate di Serddiuk che si fa trovare sempre attento. Anche dall’altra parte della pista Damian Clara limita il passivo azzurro su un paio di affondi ucraini. Alla fine arriva la prima sconfitta azzurra del Mondiale per 3:6

Ucraina U18 – Italia U18 6:3  (1:2; 4:1; 1:0)

Marcatori: 05:35 (0:1) Luciano Zandegiacomo (Matthias Castlunger); 08:33 (0:2) Tommy Purdeller; 14:07 (1:2) Mykyta Sydorenko in inf. num. (Ilia Dubsky); 20:45 (1:3) Olmo Pietro Albis; 21:56 (2:3) Tychenko; 25:31 (3:3) Yatsishin (Stetsiura); 25:31 (4:3) Stetsiura; 31:43 (5:3) Sydorenko su rigore; 43:57 (6:3) Mikhail Kovalchuck (Demian Tychenko);

Formazione Ucraina U18: Savva Serddiuk (Andri Malykhin); Volodomyr Volkov – Oleski Dakhnovsky; Volodomyr Troshkin – Serhi Nikulin; Ivan Shamardin – Arsenu Kiselov; Artem Kozlovsky – Olexander Kurzenkov; Gavryil Smichuck – Anton Yatsishin – Veniamin Trandafilov; Ilia Dubsky – Mykyta Sidorenko – Platon Melnichenko; Mikhail Kovalchuck – Ihnat Pazi – Demian Tychenko; Nikita Moyseyev; Serhi Stetsiura; Coach: Olexander Bobkin;

Formazione Italia U18: Damian Clara 60:00 (Matthias Rindone),  Enrico Larcher – Matteo Liprandi; Olmo Pietro Albis -David Kaaserer; Liam Nardon – Jakob Oberholler; Nicholas Pezzetta; Fabian Gschliesser – Tommy Purdeller- Niccolò Mansueto; Nicolò Remolato – Alan Lobis – Jonas Kerschbaumer; Alexander Egger – Tommaso Madaschi – Davide Girardi; Matteo De Baldo – Luciano Zandegiacomo Mistrotione – Matthias Castlunger; Janis Mirubung; Coach: Fabio Armani;

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here